Crea sito

Vin brulè senza zucchero

Oggi vi offro il vin brulè senza zucchero, dolce, corposo e aromatico, come la migliore delle ricette dedicate a questo vino cotto e speziato. Nel periodo invernale, mi capita di girare tra mercatini vari o manifestazioni dedicate allo street food, eventi che adoro poiché mi consentono di scoprire ricette di tutto il mondo. Se fa freddo, poi, mi piace sorseggiare del vin brulè mentre passeggio, un po’ per scaldarmi, un po’ per golosità e poi io adoro le spezie e il buon vino, ma… ecco c’è sempre un “ma”! Il vin brulè contiene zucchero, molto zucchero, e per me, con la sindrome metabolica degli zuccheri, è vietato, anzi vietatissimo! Così torno a casa un po’ sconsolata, possibile che si trovino, ora, ovunque ricette senza glutine ma nessuno che pensi agli zuccheri, ad esempio a chi soffre di diabete? Allora oggi nel “tegame sul fuoco” metto del buon vin brulè senza zucchero o, meglio dire, a basso indice glicemico. Così stasera, sul divano, di fronte ad un bel film, potrò scaldarmi e coccolarmi con un vin brulè dolce ma senza zucchero e voi? Mi fate compagnia?

vino cotto senza zucchero

Vin brulè senza zucchero

Ingredienti per 3 persone:

  • 500 ml di vino rosso di buona qualità*
  • un cucchiaio di zucchero di cocco*
  • un cucchiaino di Stevia*
  • una stecca di cannella
  • due chiodi di garofano
  • una bacca di anice stellato
  • un pizzico di noce moscata
  • una scorza di arancia
  • una scorza di limone
  • tre fettine di mela

Procedimento:

  1. Versate il vino in una pentola, unite lo zucchero di cocco e la stevia, mescolate bene.
  2. Lavate la mela e prelevatene 3 fettine lasciando la buccia, mettete le fettine nel vino.
  3. Unite al vino anche la scorza degli agrumi, e le spezie, tranne la noce moscata che unirete alla fine.
  4. Portate a leggero bollore il vin brulè e con un accendi fiamma date fuoco al vino. Che svilupperà delle fiammelle blu, in questo modo la parte alcolica evaporerà e il vino assumerà una leggerà corposità. Spegnete e unite la noce moscata.

Ora il vin brulè senza zucchero è pronto per essere filtrato e versato nei bicchieri termici e servito. Oppure lasciate riposare il vino cotto dolce e lasciate che prenda bene l’aroma delle spezie. Al momento di servirlo scaldatelo bene ma senza farlo bollire un’altra volta.

*Gli ingredienti contrassegnati da asterisco sono a basso, o a zero, indice glicemico, mentre le spezie hanno la funzione di regolare il carico glicemico di un pasto.

Se vi è piaciuta la mia ricetta del vin brulè a basso indice glicemico, mentre lo sorseggiate, passate a trovarmi nella mia pagina Facebook, mi fa enorme piacere sapere di essere utile…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.