Tagliata di calamari

Oggi, cari lettori, vi delizio con la tagliata di calamari servita su un letto di rucola e pomodorini e condita con una marinata al limone. Inutile dirvi che questa ricetta è leggerissima e facile, ma, a scanso di ogni dubbio, vi metto qualche foto del procedimento. Sabato pomeriggio, al supermercato, gironzolavo in cerca di un’idea. Non avevo voglia di mangiare carne, tra l’altro il mio macellaio di fiducia è chiuso per ferie, e avevo voglia di tornare a casa, il freddo mi provoca malesseri. Così do un’occhiata al reparto pesce, molto titubante a dire il vero ma guardare non costa nulla… così, per me che è facile individuare il pesce fresco, becco delle cozze fresche e dei calamari grandi, dal colore vivido e brillante. Acchiappo le confezioni, per la domenica il menù è deciso, pasta con le cozze e tagliata di calamari, stavolta senza preoccuparmi di cosa avrei pubblicato nel mio amato blog. Anche se con piacere scopro che sul web non c’è un articolo sulla tagliata di calamari, allora ecco a voi questa meravigliosa proposta!

ricetta con calamari leggera

Tagliata di calamari

Ingredienti per due persone:

  • un calamaro grande da 600 grammi o due medi
  • 6 pomodorini
  • 100 grammi di rucola
  • una presa di sale grosso

Per la marinata:

  • mezzo limone la scorza e il succo
  • un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • un cucchiaio di acqua calda
  • un pizzico di origano
  • un pizzico di pepe nero
  • uno spicchio di aglio
  • un ciuffo di prezzemolo

Procedimento:

  1. Preparate la marinata: pelate e affettate l’aglio, lavate e tritate il prezzemolo. Mettete in una ciotolina l’olio, l’acqua, e il succo del limone e un po’ di  scorza grattugiata, miscelate bene e unite l’aglio, il prezzemolo e gli altri ingredienti. Mescolate ancora e lasciate riposare.
  2. Pulite il calamaro, staccate i tentacoli, svuotatelo delle interiora, tagliate via occhi e bocca ma lascitate intero il calamaro. Scolatelo bene.
  3. Preriscaldate una griglia, meglio se in pietra o ghisa. Aggiungete qualche granello di sale grosso e adagiate il calamaro, fatelo grigliare bene per 6/7 minuti e poi giratelo.Con un coltellino affilato incidete il calamaro, come se doveste tagliarlo a fette.  Il tempo per cuocere il calamaro è indicativo, tutto dipende dalla forza della fiamma e dal peso del calamaro. Sarà pronto quando con facilità si potrà affondare il coltellino e la carne risulterà bianca e l’esterno bello dorato.
  4. Lavate e tagliate a spicchi, nel frattempo, i pomodorini. Adagiate la rucola lavata in un piatto da portata, unite sopra i pomodorini e adagiatevi il calamaro cotto. Condite la tagliata di calamaro con la marinata. Servite. Se preferite potete tagliare a fette il calamaro prima di adagiarlo nel piatto da servizio.

come fare i calamari grigliati

Piaciuta la ricetta della tagliata di calamari? Semplice e deliziosa, vero? Vi aspetto nella mia pagina Facebook per un gradito like e per sapere se vi è piaciuta!

Precedente Vin brulè senza zucchero Successivo Migliaccio al cioccolato senza ricotta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.