PLUM-CAKE VEGANO AL CACAO CON OKARA DI AVENA E NOCCIOLE

Dopo aver autoprodotto in casa l’ennesimo latte vegetale, questa volta alle nocciole, ho deciso di sfruttarlo per preparare questo dolce leggero e genuino per la colazione! Si tratta di un plum-cake a base di okara appunto, nel mio caso quello di avena che mi era rimasto da una precedente preparazione, variegato al cacao e con latte di nocciole e tanti fiocchi di avena e nocciole tritate in superficie! Anche in questo caso, l’okara ha sostituito le uova e ha dato vita a un dolce da credenza salutare davvero perfetto per tutta la famiglia! Potrete servirlo e gustarlo a colazione con il cappuccino o darlo a merenda ai vostri bimbi, abituandoli ai sapori più autentici e meno zuccherosi rispetto alle merendine che ci sono in giro! Avrete così la consapevolezza di dare ai vostri figli qualcosa di veramente buono anche dal punto di vista nutrizionale, giacché sia l’okara di cui è composto, che le nocciole, sono ricchissimi di fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti! La prossima volta, lo farò utilizzando lo scarto del latte di nocciole per capire quale versioni ci piace di più! Ciò che non cambia invece è la morbidezza e la consistenza finale, che è davvero notevole e, credetemi, pucciato nel cappuccino, sarà la morte sua!

Se vi interessano altre idee per sfruttare gli “scarti” della vostra autoproduzione di latte vegetale, ecco qui sotto qualche spunto:

Video ricetta del giorno

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni10-12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti:

210 g farina tipo 1
50 g farina di grano saraceno
100 g okara di avena (derivante dall’autoproduzione del latte di avena)
125 g yogurt (io ai cereali o bianco)
80 g zucchero di canna
60 ml olio di semi di arachide
20 g amido di mais
15 g cacao amaro in polvere
12 g lievito in polvere per dolci
15 g fiocchi di avena
20 g nocciole intere
1 cucchiaino sale (raso)

Ingredienti per guarnire:

q.b. zucchero a velo

Strumenti:

2 Ciotole
1 Setaccio
1 Mestolo
1 Tagliere
1 Coltello

Passaggi:

In una ciotola capiente, setacciate le polveri, ovvero le due farine con l’amido e il lievito, quindi mescolate aggiungendo anche lo zucchero di canna (fig. 1).

In un’altra ciotola, unite gli ingredienti liquidi, ovvero lo yogurt, l’okara di avena, l’olio e il sale e mescolate con una frusta a mano (fig. 2 e 3).

Versate a filo anche il latte di nocciole precedentemente preparato seguendo le istruzioni della ricetta e continuate a lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (fig. 4). Versate quindi gli ingredienti secchi nella ciotola capiente degli ingredienti liquidi (fig. 5).

Mescolate con molta cura fino ad ottenere un impasto uniforme (fig.6). Dividete l’impasto in due recipienti, in parti uguali (fig. 7).

Unite il cacao setacciato su uno dei due recipienti e amalgamate bene (fig. 8). A parte, su un tagliere, tritate al coltello le nocciole abbastanza grossolanamente e tenete da parte (fig. 9).

Riempite lo stampo per plum-cake rivestito con carta da forno, alternando via via un mestolo di impasto al cacao ed uno bianco, quindi spolverizzate la superficie con i fiocchi di avena e le nocciole tritate (fig. 10). Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per 35′ c.a. Farà fede sempre la prova stecchino, quindi spegnete e sfornate (fig. 11).

Fate raffreddare il plum-cake vegano al cacao con okara di avena e nocciole a temperatura ambiente prima di sformarlo.

Spolverizzate con zucchero a velo a piacere e servite!

E voilà…il vostro plum-cake vegano al cacao con okara di avena e nocciole è pronto per essere gustato!

Buon Appetito da La Cucina di FeFè!

Conservazione

👉 Potrete conservare il plum-cake vegano al cacao con okara di avena e nocciole a temperatura ambiente sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore con chiusura ermetica fino a 3-4 giorni.

Consigli e suggerimenti

🟣 L’okara di avena in questa ricetta ci sta veramente bene, ma ovviamente, potrete sostituirla senza problemi con okara di riso, di mandorle, di nocciole, ecc. in base alla vostra preferenza nella scelta dell’autoproduzione del vostro latte vegetale.

Per una versione ancora più golosa, consiglio inoltre, di aggiungere una manciata di nocciole trite più finemente anche nell’impasto prima di trasferirlo all’interno dello stampo insieme a qualche goccia di cioccolato. Buonissimo!

3,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.