FARINATA CROCCANTELLA CON ZUCCHINE, POMODORINI E CIPOLLA ROSSA

Tutti conoscerete la farinata, il tipico piatto italiano della tradizione ligure e toscana, una sorta di torta salata costituita da farina di ceci stemperata con acqua, e successivamente cotta in forno o in padella fino a diventare solida. Ebbene, la ricetta che oggi voglio svelarvi e condividere con voi, è una farinata che si crede una croccantella! Una variante che ho sperimentato mischiando la farina di ceci con quella di avena e che a mio avviso è davvero golosa e ancora più croccante! Prendendo ispirazione dalla ormai famigerata croccantella di Diletta Secco, ho coniugato il buono di due ricette creandone una ricca di fibre, vitamine e sali minerali. Facilissima da realizzare, sarà un perfetto salva cena aggiungendo al suo interno tutte le verdure che vi avanzano in frigo o che la fantasia e il vostro estro vi suggeriscono. Io ho creato una versione a base di zucchine, cipolla rossa di Tropea e pomodorini. Una delizia incredibile! In più è una ricetta vegana e senza lattosio, il che non guasta non credete? Il segreto per un risultato eccellente, è lo stampo, che dovrà essere antiaderente, basso e del diametro giusto! Inoltre, importante sarà l’impiego del forno ventilato gli minuti prima di sfornarla! Il resto è un gioco da ragazzi! Potrete proporla ancora calda e croccante tagliata a quadrotti durante un aperitivo, come stuzzichino ad apertura di una cena informale o consumata come piatto unico rustico in un brunch sano e leggero. Insomma, ogni occasione sarà quella giusta per stupire i vostri ospiti e consumare un piatto sfizioso e davvero irresistibile!

CURIOSITA’: Lo sapevate che la farina di ceci in particolare, è ricca di vitamine del gruppo B, vitamina A, vitamina E, Potassio, Calcio e Fosforo? Mentre la farina di avena contribuisce a diminuire i livelli di colesterolo cattivo LDL? Ottima anche la sua capacità di stimolare il fegato a produrre lecitina e a depurare quindi l’organismo. Migliora la regolarità intestinale grazie alle fibre e riduce i livelli di zucchero nel sangue grazie alla fibra solubile.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti:

Ingredienti per uno stampo quadrato 28×28:

90 g farina di avena
70 g farina di ceci
350 ml acqua
80 g pomodorini ciliegino (c.a 10)
1/2 zucchina
1/2 cipolla rossa di Tropea
30 ml olio extravergine d’oliva (+ 2 cucchiai)
1 cucchiaio erba cipollina (raso)
1/2 cucchiaino curcuma in polvere
1 pizzico senape gialla in polvere
1 pizzico paprika dolce
1 cucchiaino sale (raso)

Strumenti

Passaggi:

Lavate e tagliate i pomodorini ciliegino a metà, sbucciate la mezza cipolla e tagliatela a rondelle non troppo spesse, quindi trasferite tutto in una terrina, condite con un pizzico di sale e due cucchiai di olio e mescolate (fig. 1).

Lavate e spuntate le zucchine, quindi tagliatele a rondelle non troppo spesse (fig. 2).

A parte, in una capiente ciotola, setacciate le due farine (fig. 3).

Aggiungete un cucchiaino raso di sale e mescolate con una frusta a mano (fig. 4).

Unite tutte le spezie, ovvero la curcuma, la senape e la paprika dolce e mescolate ancora (fig. 5).

Versate a filo l’acqua a temperatura ambiente, girando contemporaneamente con una frusta a mano (fig. 6).

Lavorate fino a sciogliere tutti i grumi ed ottenere così un composto liscio e omogeneo (fig. 7).

Unite infine l’olio evo e date un’ultima mescolata. Coprite con un canovaccio e fate riposare almeno per 20′, ma sarebbe meglio un paio d’ore (fig. 8).

Trasferite il composto in uno stampo antiaderente largo e basso* e ben oliato**. Disponete quindi su tutta la superficie le zucchine a rondelle sottili (fig. 9).

Aggiungete anche gli anelli di cipolla rossa e i pomodorini (fig. 10).

Completate con una bella e abbondante spolverata di erba cipollina e mettete in forno ‘preriscaldato a 200°C per c.a 50′, azionando la modalità ventilata gli ultimi 5’ di cottura*** (fig. 11).

Una volta cotta, sfornate e lasciate intiepidire pochi minuti prima di servire.

E voilà…la vostra farinata croccantella è pronta per essere gustata!

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Conservazione

👉 La farinata croccantella va consumata ancora calda appena sfornata per godere di tutta la sua fragranza e croccantezza, ma se dovesse avanzare, potrete conservarla in frigo all’interno di un contenitore apposito a chiusura ermetica e riscaldarla in forno già caldo qualche minuto.

Consigli

🟣 * Lo stampo basso serve per distribuire il composto in uno strato sottile, affinché in cottura possa solidificarsi in fretta e diventare croccante.

** Se il vostro stampo non è antiaderente, consiglio di oliarlo molto bene e spolverizzarlo con farina di mais (o tipo fioretto).

*** La cottura può variare da forno a forno, questo significa che la vostra farinata croccantella potrebbe cuocersi prima del tempo che vi ho riportato o addirittura dopo, quindi consiglio di tenerla d’occhio dopo i primi 35′ e aspettare che risulti ben dorata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Una risposta a “FARINATA CROCCANTELLA CON ZUCCHINE, POMODORINI E CIPOLLA ROSSA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.