SPIEDINI DI ZUCCHINE FARCITE CON PANATURA AL PISTACCHIO

Sempre per rimanere in tema di ricette sfiziose e non troppo impegnative, un’idea coreografica e perfetta per l’estate potrebbero essere questi spiedini di zucchine farciti e panati al pistacchio! Io li ho preparati per un buffet informale come finger food, ma andranno benissimo anche come secondo piatto accompagnato da un’insalata fresca o verdure grigliate! Ve li consiglio vivamente, perché vi sorprenderanno non solo per la loro versatilità, ma anche facilità di esecuzione. Vi basterà infatti tagliare le zucchine a fettine sottili, farcirle a crudo con prosciutto e formaggio, quindi arrotolarle e infilzarle negli stecchini di legno e via in forno per pochi minuti. Potrete anche prepararli anticipatamente il giorno prima e conservarli in frigo fino al momento di cuocerli e poi servirli. Per chi non volesse il prosciutto, un’alternativa validissima sarebbe con il salmone e un formaggio spalmabile, anzi, sapete che vi dico? Presto vi mostrerò anche questa versione altrettanto sfiziosa! Oltretutto, sono anche più leggeri, perché per la panatura ho scelto semplicemente di spennellarli con dell’olio extra vergine d’oliva anziché il classico sbattuto di uova! Serviti caldi e filanti, sono uno tira l’altro, ma anche a temperatura ambiente, sapranno sorprendervi! Provateli servendoli come stuzzichino per il vostro aperitivo, o all’interno di un antipasto estivo, fresco e leggero. Andranno a ruba!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura23 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti:

3 zucchine
2 fette emmenthal
2 fette prosciutto cotto
50 g pangrattato
20 g pistacchi di Bronte DOP
q.b. olio extravergine d’oliva
Qualche foglia menta
q.b. sale
q.b. pepe

Strumenti

Passaggi:

Lavate e spuntate le zucchine, quindi dividetele a metà nel senso della loro lunghezza (fig. 1).

Con l’aiuto di una mandolina tagliate sottilmente le zucchine a nastro, e ciò che avanza, potrete impiegarli per altre preparazioni (fig. 2).

Nel frattempo tagliate al coltello i pistacchi fino a creare una granella non troppo grossolana, ma leggermente più fine (fig. 3).

Raccogliete in una ciotola il pangrattato, la menta sminuzzata finemente un pizzico di sale e pepe e infine la granella di pistacchi e mescolate omogeneamente (fig. 4).

Tagliate a quadrotti le fette di emmenthal e di prosciutto. Adagiate su una fetta di zucchina uno spicchio dell’uno e dell’altro (fig. 5).

Quindi arrotolate la fetta su stessa formando un rotolino(fig. 6).

Procedete così con il resto delle fette di zucchine, quindi infilzate 5 rotolini per ogni spiedino di legno (fig. 7).

Realizzate man mano il resto degli spiedini, fino ad esaurimento degli ingredienti (fig. 8).

Irrorateli con dell’olio o ancor meglio spennellateli in ogni loro parte con un pennello da cucina (fig. 9).

Passateli nella panatura di pangrattato e pistacchi facendo ben aderire in ogni parte (fig. 10).

Disponeteli in una teglia rivestita con carta da forno, ancora un giro di olio in superficie e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 15′, quindi girateli e lasciate cuocere altri 8′ o fino a completa doratura (fig. 11).

Spegnete, sfornate e lasciate intiepidire prima di servire.

E voilà…i vostri spiedini di zucchine farcite con panatura al pistacchio sono pronti per essere gustati!

Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

Conservazione

👉 Potrete conservare gli spiedini in frigo coperti da pellicola o all’interno di un contenitore anche ancora crudi per poi metterli in forno quando vi è più utile fino a un massimo di 2 giorni. Oppure già cotti, sempre coperti, per 2-3 giorni.

Consigli

🟣 Se non siete amanti della carne, potrete sostituire il prosciutto cotto con del salmone affumicato e il formaggio emmenthal con del formaggio fresco spalmabile.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.