Crea sito

Anelli siciliani al forno

Nel blog di una siciliana non poteva mancare la ricetta degli anelli siciliani al forno e, infatti, eccola qui! Si tratta di una pasta al forno alla siciliana che si distingue dalla classica pasta al forno sia per il formato della pasta (anelli siciliani) che per l’utilizzo della tuma, un formaggio tipico siciliano.

Anelli siciliani al forno
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 2 Ore
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 400 g Anelli Siciliani
  • 150 g Tuma (o Primosale)
  • 80 g Caciocavallo (da grattugiare)
  • 40 circa g Pangrattato
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per il ragù

  • 250 g Carne bovina (tritata)
  • 250 g Carne di suino (tritata)
  • 600 g Passata di pomodoro
  • 50 g Concentrato di pomodoro
  • 1 piccola Cipolle
  • 1 piccola Carote
  • 1 costa Sedano
  • 200 g Piselli surgelati
  • 120 ml Vino rosso
  • 1 foglia Alloro
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Anelli siciliani al forno

Preparate il ragù

  1. Spellate la cipolla e raschiate la carota. Sciacquateli e sciacquate anche il sedano, quindi tritateli finemente.

    Versate il trito in un tegame insieme a un filo d’olio e rosolate per circa 2 minuti a fuoco dolce e rigirando molto spesso. Aggiungete le carni tritate e rosolate per 10 minuti, continuando a rigirare e sgranando la carne con un cucchiaio di legno. Bagnate con il vino rosso e lasciatelo evaporare a fuoco vivace, poi unite la passata di pomodoro e il concentrato. Allungate con poca acqua, salate e aggiungete la foglia di alloro. Mettete un coperchio, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 1 ora e 20 minuti, rigirando di tanto in tanto. Dovete ottenere un ragù ristretto.

    Circa 20 minuti prima della fine cottura del ragù, lessate i piselli in un pentolino con acqua salata. Scolateli e, quando il ragù sarà pronto, aggiungete i piselli cotti, mescolate e togliete dal fuoco. Questo è un metodo che si usa anche quando si fanno gli arancini e serve a mantenere i piselli di un bel verde. Comunque, se volete velocizzare, potete aggiungere i piselli direttamente nel ragù circa 20 minuti prima di togliere dal fuoco.

Preparate la pasta

  1. Lessate gli anelli siciliani in abbondante acqua salata.

    Mentre avete sul fuoco la pentola per la pasta, tagliate la tuma, o il primosale, a cubetti.

    Grattugiate il caciocavallo (per grattugiare il caciocavallo utilizzo una grattugia a fori larghi).

    Ungete una pirofila con un po’ d’olio, poi spolverizzate con un po’ di pangrattato e agitate la pirofila in modo da far aderire per bene le briciole.

  2. Scolate la pasta 2 minuti prima della fine della cottura, poi rimettetela nella pentola e aggiungete il ragù. Mescolate, unite 60 g di caciocavallo (lasciatene 20 g da parte per la superficie), la tuma e qualche pizzico di pepe. Mescolate bene il tutto.

    Versate la pasta nella pirofila e livellatela con il dorso di un cucchiaio.

    Mescolate in una ciotolina i restanti 20 g di caciocavallo e 20 g di pangrattato e distribuiteli sulla superficie della pasta.

    Cuocete nel forno preriscaldato in modalità statica a 190°, o in modalità ventilata a 170°, per circa 30 – 40 minuti, fino a quando sulla superficie si sarà formata una crosticina dorata. La temperatura e il tempo di cottura possono variare in funzione del tipo di forno e del grado di cottura desiderato.

    Lasciate riposare gli anelli siciliani al forno per 10 minuti prima di servirli.

Note

Potete preparare in anticipo il ragù, anche il giorno prima, e proseguire poi come da ricetta.

Potete conservare gli anelli siciliani al forno per 1-2, tenendoli in frigorifero chiusi in un contenitore.

Si possono congelare ma, in questo caso, è meglio prepararli con ingredienti freschi non decongelati.

La ricetta prevede l’utilizzo della Tuma, che è un formaggio tipico siciliano, ma se non riuscite a trovarlo potete sostituirlo con il primosale.

Torna alla HOME PAGE

Per essere sempre aggiornato sulle ultime novità segui il mio blog su

facebook – Twitter – Pinterest e/o iscriviti al mio canale YouTube

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.