Crea sito

PANINETTI CROCCANTI

Print Friendly, PDF & Email

I paninetti croccanti sono degli stucchini perfetti da utilizzare come sostituto del pane, per una pausa sfiziosa o per essere sgranocchiati durante un aperitivo.
Sono davvero semplici da realizzare, e una volta pronti si conservano per giorni se messi in un barattolo di vetro chiuso dal suo tappo.
Provateli… uno tira l’altro!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gfarina 0
  • 225 mlacqua
  • 15 glievito madre rinfrescato
  • (o 10 gr di lievito di birra fresco)
  • 35 mlolio extravergine d’oliva
  • 35 gburro

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • Teglia da forno

Preparazione dei paninetti croccanti

Nel vaso dell’impastatrice ( o in una ciotola se lavorate a mano) mettete la farina, il lievito, l’acqua ed iniziate ad impastare a bassa velocità.
Quando la farina avrà quasi assorbito il liquido unite il sale.
Alzando un po’ la velocità continuate ad impastare fino a quando l’impasto non sarà elastico e si sarà formata la maglia glutinica. Serviranno circa 10 minuti. Vedrete che l’impasto si staccherà dai bordi e si attorcigliera’ al gancio. Fate solo attenzione a non scaldare l’impasto durante questa fase, se necessario lavorate a più riprese.
Se impastate a mano dovrete avere un po’ di pazienza e forza di braccia ma otterrete lo stesso risultato.

Sciogliete il burro e fatelo intiepidire, poi aggiungetevi l’olio e abbassando la velocità della planetaria iniziate a versarlo a filo poco per volta. Lavorate fino ad inglobarlo tutto, poi alzando di nuovo la velocità incordate di nuovo l’impasto, lavorandolo per altri 10 – 15 minuti.

Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e finite di lavorarlo a mano per qualche minuto, poi mettetelo in una ciotola unta di olio a lievitare, dovrà raddoppiare di volume. 4 – 6 ore con il lievito madre o 2-3 ore con quello di birra.
Quando l’impasto è lievitato rovesciatelo sul piano di lavoro leggermente infarinato, allargatelo leggermente, poi prendete una porzione di impasto e con un taglia pasta tagliatelo in tante strisce sottili. Arrotolate con le mani sul piano di lavoro ogni striscia fino a formare un grissino del diametro di circa mezzo centimetro.
Tagliate ogni striscia ottenuta in porzioni da circa 2 centimetri, in modo da ottenere i paninetti.

Di man di mano che formate i paninetti disponeteli stesi all’interno di una teglia da forno, distanziateli un pò tra loro.
Vi serviranno più teglie. Appena una teglia è piena vi consiglio di infornarla e proseguire nel frattempo nella formazione di altri pannetti che metterete all’interno di una seconda teglia.

Cuocete i paninetti a 200°C per circa 15 minuti in forno caldo ventilato. Il tempo potrebbe essere maggiore se ne realizzate di più grandi. Alla fine l’importate è che siano dorati fuori e asciutti all’interno, in modo che rimangano croccanti anche dopo raffreddati. Se dopo il tempo indicato testandone uno sentite che all’interno sono ancora umidi prolungate la cottura di qualche minuto.

Procedete in questo modo fino a terminare tutto l’impasto.
Lasciateli poi freddare una volta tolti dal forno prima di mangiarli.
Per conservarli per alcuni giorni basterà, dopo averli fatti raffreddare, inserirli in un contenitore di vetro ben chiusi con il suo coperchio. In questo modo non prenderanno umidità e resteranno belli croccanti.
  1. Ho accompagnato questi paninetti durante un aperitivo con un Valdobiadene Prosecco Superiore DOCG, il Col de Mez Extra Dry cantina Colli Del Soligo

    Viene prodotto con uve provenienti dai vigneti situati nella storica collina denominata Col de Mez, con uve 100% Glera. L’uva viene raccolta a mano nel mese di settembre. In cantina, i grappoli vengono pressati in modo soffice e una lenta fermentazione ha poi inizio in serbatoi d’acciaio utilizzando lieviti selezionati. Spumantizzato con Metodo Charmat.

    Di colore giallo paglierino brillante, ha un bouquet floreale con sentori di tiglio a cui seguono tracce di ananas, lime e mela golden per chiudere con un leggero richiamo minerale. Il suo gusto ha una freschezza agrumata e sapidità bilanciate da morbidezza e residuo zuccherino.

    Ottimo come aperitivo e in abbinamento a verdure fritte, insalate di mare, piatti di pesce anche affumicato o crudo

  2. SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

    – clicca mi piace sulla PAGINA FACEBOOK

    – seguimi su INSTAGRAM

    – seguimi su PINTEREST 

    – iscriviti al canale YOUTUBE per vedere tutti i video

    Per tornare alla HOME clicca QUI

    Per altre RICETTE DI LIEVITATI clicca QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Share this nice post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.