MINESTRA PUGLIESE

Print Friendly, PDF & Email
 
La minestra pugliese è un primo piatto davvero goloso! Non so quale sia il suo vero nome, a me l’ha insegnata la mamma di un’amico di famiglia, e visto che loro sono pugliese io l’ho chiamata così… quindi non so se è il suo nome e se effettivamente sia un piatto pugliese o meno. Semplice da preparare e veloce, ma se la proverete vi assicuro che ne resterete stupiti!!
 
minestra pugliese - nella cucina di laura
 
INGREDIENTI (per 4 persone)
 
– 350 gr di pasta mista
– 4 uova (1 a testa)
– 200 gr di formaggio parmigiano grattugiato circa
1 cucchiaio di pan grattato
– 1 mazzetto di prezzemolo fresco
– brodo vegetale q.b.
– pepe nero macinato q.b. 
– sale q.b.
 
 
Mettete a bollire in una pentola capiente del brodo vegetale, deve essere abbondante. Appena bolle cuocetevi la pasta mista.
 
Nel frattempo in una terrina sbattete le uova intere, aggiungete il parmigiano grattugiato, il pan grattato, salate ed unite il ciuffo di prezzemolo precedentemente tritato. Mescolate bene il tutto, il composto deve essere abbastanza denso, nel caso in cui non lo sia aggiungete altro parmigiano.
 
 
minestra pugliese - nella cucina di laura
 
 
Quando la pasta sarà cotta dovrete scolarla solo un pò, diciamo che il brodo deve rimanere a filo della pasta. A questo punto lasciatela ancora nella pentola ed unitevi il composto di uova. Mescolate bene il tutto.
 
Dividete la minestra pugliese nei vari piatti da portata, decoratela con un ciuffo di prezzemolo fresco ed una spolverata di pepe nero macinato.
Servite calda.
 
minestra pugliese - nella cucina di laura
 
 
Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 

Share this nice post:
Precedente Nuova SEAT Mii: scopri la Mii Experience III tappa Successivo SEITAN AL POMODORO

12 commenti su “MINESTRA PUGLIESE

  1. E’ tantissimo tempo che non la mangio, ma tanto…ricordo di averla assaggiata in Puglia appunto, ma anche mia mamma che era napoletana era solita farla…!!! Buona!

  2. E’ un piatto pugliese, prende vari nomi. A Taranto si chiama “Suscill”, nel Salento “Brodu chinu”. Precisamente si usa pastina da brodo e certamente non si usa parmigiano ma canestrato locale, difficilmente di solo bovino, generalmente misto ovobovino. Ovviamente in ogni famiglia si sono poi fatte le varianti, che s’è preferito.

  3. giovanna il said:

    Ciao Laura, anch’io sono pugliese, ma non la conoscevo…….deve essre buona infatti mi ha solleticato il palato e la cucinerò al più presto.
    Ti farò sapere.

  4. Ciao Laura, grazie di aver condiviso questa buonissima zuppa con l’Abbecedario Culinario! E’ bellissimo averti con noi! Continua a seguirci! Dal 30 luglio ci sposteremo alla P di Pavia e quindi via alle ricette lombarde!!

Lascia un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.