Crea sito

FAGIOLI GRASSI O TOFEJA – ricetta tipica piemontese

Print Friendly, PDF & Email

I fagioli grassi o tofeja sono una ricetta tipica piemontese a base di fagioli borlotti e altre parti del maiale, parti grasse come cotiche, zampino, musetto e occasionalmente salsicce e salami.
Il nome di Tofeja deriva dal contenitore in coccio in cui veniva cotta originariamente, un recipiente tondo di terracotta con quattro manici. La cottura era lunga e avveniva nel forno a legna, dove la tofeja veniva posta la sera tardi e lasciata fino al mattino successivo.
Come tutti i piatti poveri, non esiste una ricetta “originale”, ma tante versioni più o meno simili anche se, attualmente, i tempi di cottura si sono notevolmente accorciati e fra gli ingredienti compare spesso il salamino crudo o le salamelle.

Originariamente era una ricetta tipica del periodo di carnevale, precisamente della città di Ivrea anche se poi come tutte le ricette tradizionali veniva rifatta in tutto il territorio.
Durante il Carnevale di Ivrea viene perpetuata l’antica usanza di offrire i faseuj grass al popolo ed infatti, durante i festeggiamenti, la pietanza viene cotta in grossi pentoloni di rame e distribuita ai partecipanti. Insieme alla nota battaglia delle arance, anche la fagiolata è diventata uno degli eventi che caratterizzano il Carnevale di Ivrea.
Con la fine del Carnevale si entra in Quaresima e i piatti grassi a base di carne e fagioli vengono sostituiti da quelli più magri di polenta e merluzzo.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfagioli borlotti secchi
  • 300 gcotiche di maiale
  • 8salamini crudi (in alternativa 4 salsicce fresche)
  • 1costa di sedano
  • 1cipolla
  • 2 spicchiaglio
  • 1 mazzettoprezzemolo
  • 1 cucchiaioconcentrato di pomodoro
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Casseruola preferibilmente di coccio

Preparazione

Sciacquate i fagioli borlotti secchi poi metteteli in ammollo in una ciotola con abbondante acqua fredda per circa 8 – 10 ore.

Trascorso il tempo di ammollo dei fagioli sbucciate l’aglio e tritatelo finemente insieme alle foglie del prezzemolo.

Prendete le cotiche e tagliatele a strisce larghe circa 8 – 10 centimetri.
Mettete all’interno dei ogni cotica il trito preparato poi chiudetelo ad involtino e legatelo con uno spago da cucina.

In una casseruola alta e capiente (meglio se di coccio) mettete poco olio, la cipolla tritata ed il sedano fatto a piccoli dadini. Fateli appassire poi unite i rotolini preparati con le cotiche e i salamini (o in alternativa le salsicce tagliate a metà).
Fate rosolare il tutto mescolando di tanto in tanto.

Scolate e sciacquate i fagioli, poi versateli all’interno della casseruola facendoli insaporire alcuni minuti.
Aggiungete il cucchiaio di concentrato di pomodoro, salate e pepate.
Coprite il tutto con acqua e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 2 – 3 ore. Ogni tanto controllate la cottura e mescolate il tutto. Se alla fine del tempo indicato la preparazione non fosse cotta aggiungete ancora poca acqua e portate a cottura.

Al termine di questo tempo la fagiolata sarà pronta, i borlotti dovranno essere morbidi, non sfatti, e il sugo di cottura ristretto, ma presente e denso.
Cospargere i fagioli grassi con una macinata di pepe e servirli ben caldi.
  1. Per realizzare questa ricetta ho utilizzato fagioli Borlotti DOP Az. Del Colle fanno parte della linea di prodotti legati al territorio, ossia delle eccellenze italiane. Infatti questo è uno dei tanti prodotti che vengono scelti e selezionati in base alle loro caratteristiche in modo da dare ai propri clienti la possibilità di gustare qualcosa di sano e genuino proveniente da territori certificati.

    SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

    – clicca mi piace sulla PAGINA FACEBOOK

    – seguimi su INSTAGRAM

    – seguimi su PINTEREST 

    – iscriviti al canale YOUTUBE per vedere tutti i video

    Per tornare alla HOME clicca QUI

    Per altre RICETTE REGIONALI clicca QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Share this nice post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.