Crea sito

CROSTATA CON CACHI FRESCHI

Print Friendly, PDF & Email


La crostata con cachi freschi è un dolce tipico del periodo autunnale, periodo in cui i cachi si trovano ovunque.
La sua particolarità è che è fatta con i cachi freschi, sì esatto non richiedono una cottura preventiva e nemmeno di essere trasformati in marmellata precedentemente. Si preparare quindi in maniera veloce, una volta impastata e stesa la pasta frolla praticamente è pronta per essere cotta.
Io non la conoscevo, è la prima volta questa che l’ho fatta ma devo dire che è più buona di quello che pensavo: se vi piacciono i cachi provatela! Il giorno dopo sarà anche più saporita!
La pasta frolla che ho utilizzato in questa ricetta è un pò diversa dalla tradizionale nella preparazione in quanto anche se gli ingredienti sono gli stessi il burro va sciolto prima di essere aggiunte nell’impasto, cosa che nella frolla tradizionale non si fa mai. E’ una ricetta veloce ma vi assicuro che il suo sapore è super!!

Come tortiera io utilizzo uno stampo per crostata dai bordi ondulati e dal fondo amovibile, troppo comoda quando dovremo togliere la crostata dallo stampo, vi lascio QUI il link per vedere come è la mia, se ne cercate una.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 300 gfarina 00
  • 150 gburro
  • 150 gzucchero
  • 1uovo
  • scorsa di 1 limone grattugiata
  • 1 cucchiainolievito in polvere per dolci

Per il ripieno

  • 4cachi freschi maturi
  • q.b.zucchero

Strumenti

  • 1 Stampo per crostate
  • 1 Ciotola
  • 1 Mattarello

Preparazione della crostata con cachi freschi

Mettete il burro in un pentolino e fatelo sciogliere, poi lasciatelo intiepidire.

In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, l’uovo, la scorsa del limone grattugiata, il cucchiaino di lievito per dolci ed il burro fuso fatto intiepidire.
Lavorate tutti gli ingredienti a mano fino ad ottenere una palla omogenea. Serviranno pochi minuti di lavorazione per ottenere un impasto liscio e ben amalgamato.

Avvolgete la paste frolla con della pellicola e trasferitela in frigo, dove la lascerete riposare per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo prendete la frolla dal frigo.
Tenetela da parte 1/3 per formare successivamente le strisce tipiche della crostata.
Su di un piano di lavoro leggermente infarinato (o tra due fogli di carta da forno) stendete la parte più grande della frolla con un mattarello, fino ad ottenere un cerchio un pò più grande della vostra teglia. Avrà circa uno spessore di mezzo centimetro.
Trasferite la frolla stesa all’interno della tortiera per crostata aggiustandola bene e creando anche il bordo sullo stampo.

Prendete i cachi maturi (ne servono 4 grandi, se fossero piccoli aggiungetene uno in più) eliminate il picciolo e sbucciateli, poi tagliateli in pezzi grossolani e metteteli all’interno della tortiera sopra la pasta frolla. Dovrete ricoprire in maniera omogenea tutta la superficie.
Spolverate con lo zucchero i cachi.

Stendete la restante frolla e con un coltello o una rotella taglia pasta ricavate delle strisce larghe 2 centimetri che posizionerete sulla crostata.

Quando la crostata è pronta cuocetela in forno preriscaldato a 180°C per circa 35 – 40 minuti, dovrà essere dorata sia nei bordi che sulle strisce.
Appena è cotta toglietela dal forno e fatela freddare.

Trasferite la crostata con cachi freschi su di un vassoio, cospargetela a piacere di zucchero a velo e servitela.
  1. SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

    – clicca mi piace sulla PAGINA FACEBOOK

    – seguimi su INSTAGRAM

    – seguimi su PINTEREST 

    – iscriviti al canale YOUTUBE per vedere tutti i video

    Per tornare alla HOME clicca QUI

    Per altre RICETTE DI DOLCI clicca QUI

  2. Articolo con inserimento di link sponsorizzati

4,9 / 5
Grazie per aver votato!
Share this nice post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.