Castagnaccio

Il castagnaccio è un dolce rustico di origine contadina, tipico della stagione fredda, a base di farina di castagne, acqua e pochi altri ingredienti. Questa ricetta molto semplice e veloce è la stessa che preparava la mia nonna, con uvetta, marsala, castagne bollite e semi di finocchio,

La farina di castagne o farina dolce viene ottenuta dalla macinatura delle castagne precedentemente essiccate e può essere usata in cucina per preparare dolci come torte, crostate, budini e biscotti, ma anche, pasta fresca e gnocchi. Oltre ad essere priva di glutine, contiene una grande quantità di fibre e proprietà nutrizionali, inoltre possiede un elevato potere saziante.

Castagnaccio
  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

Castagnaccio

250 g farina di castagne
250 g acqua
60 g marsala
60 g uvetta
40 g castagne, bollite (s3nza buccia)
20 g pinoli
1 pizzico sale marino integrale (fino)
1 cucchiaio semi di finocchio
4 cucchiai olio extravergine d’oliva

Strumenti

Castagnaccio

1 Ciotola
1 Ciotolina
1 Pentolino
1 Teglia da 25cm. di diametro

Passaggi

Castagnaccio

Per iniziare, sciacquate l’uvetta e mettetela in ammollo nel marsala caldo per circa 15 minuti. Nel frattempo, setacciate la farina di castagne dentro la ciotola.

Castagnaccio

Inoltre, unite un pizzico di sale e l’acqua a temperatura ambiente, versandola poca alla volta, mescolando.

Dopodiché, aggiungete le castagne cotte, tritate grossolanamente, un cucchiaino di pinoli e un cucchiaio d’olio, poi trascorso il tempo necessario, strizzate l’uvetta conservando il marsala e unitela al composto.

Ora, filtrate il marsala, poi unitelo al resto e mescolate bene, fino ad ottenere un composto omogeneo.

Ungete la teglia con un cucchiaio d’olio e versatevi dentro l’impasto, quindi distribuite sulla superfice i pinoli rimasti e i semi di finocchio, infine unite l’olio versandolo a filo.

Preriscaldate il forno ventilato a 200° e fate cuocere per 20/25 minuti, fino a che inizierà ad increspare.

Castagnaccio

Lasciate raffreddare completamente, prima di tagliarlo fette per gustarlo.

Conservazione

Il castaagnaccio si conserva per un paio di giorni in luogo fresco e asciutto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinachetipassa

Ciao sono Oriana , mi piace cucinare da sempre , quando ero bambina , la domenica mattina ,mi sedevo in cucina per guadare la nonna mentre impastava e preparava il ragù... guai a toccare però !!! Quando cucino il tempo vola , passa leggero e mi libera la mente . Prendersi il tempo per cucinare è un modo per aver cura di se . I miei sono piatti semplici con ingredienti di qualità e di stagione .