Crea sito

Gattò di patate

Altra ricetta tipicamente napoletana è il gattò di patate.

IMG_8618

Dopo il 1768 Napoli divenne il  luogo di confronto e crocevia delle grandi cucine Europee.

La regina Maria Carolina introdusse a Napoli il gusto francese ed era sua consuetudine affidare a cuochi di alto rango la cucina reale.  Nell’arco di pochi decenni alcune prelibatezze campane assunsero nuovi nomi: ragù,  il gateau, i crocchè.

Nel dare gli ingredienti e facile notare che può discostarsi molto da quella che di solito fate, questo non è un’errore ma semplicemente  e dato dal fatto che la ricetta cambia di regione in regione e dal gusto personale.

******************** INGREDIENTI ******************

1 e 1/2 kg di patate a pasta bianca

100 gr di mortadella a fettine

100 gr di prosciutto cotto a fettine

100 gr di formaggio grana grattuggiato

100 gr di  formaggio  tipo asiago a fette

100 gr di pancetta arrotolata a fettine

1 mozzarella media

1 uovo

Sale q.b

Un pizzico di noce moscata

Pepe q.b

Un pizzico di semi di finochietto.

Pane grattugiato q.b

***********************  PROCEDIMENTO  ***************

Lavo le patate e le metto a bollire per circa 40 minuti(foto 01), non appena sono cotte le pelo e le passo nello schiacciapatate, raccolgo il tutto in una capiente ciotola(foto 02) a cui aggiungo il pepe, le uova, metà formaggio grana, una grattatina di noce moscata, i semi di finocchietto e il sale, poco mi raccomando,  abbiamo gli affettati che in cottura rilasciano il sale. Mischio il tutto per amalgamare gli ingredienti.(foto 03)

00

In un piatto per comodità metto insieme tutti gli ingredienti che di volta in volta userò per comporre il gattò(foto 04), prendo una teglia a cui l’hò rivestita di carta da forno bagnata e strizzata. Aggiungo un po’ del composto  nella teglia lo stendo con la spatola e procedendo a strati come volessi fare una lasagna aggiungo tutti gli  ingredienti. (foto 05) 

22

Ricopro il tutto con la purea(foto 06), livello bene e spolvero con il resto del formaggio grana(foto 07), termino con una spolverata di pane grattugiato (foto 08)e inforno a 180° per circa 40 minuti.

33

 La cottura dipende anche dallo spessore, quindi controllate il vostro gattò fino a che non abbia fatto in superficie una bella crosta croccante..(foto 09)

IMG_8621

Buon appetito