Crea sito

Ram-don (Corea del sud)

Dopo l’occupazione sovietica e statunitense del Paese conseguente alla seconda guerra mondiale, la Corea venne divisa in Corea del Nord (sotto l’influenza sovietica) e Corea del Sud (sotto quella statunitense). Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall’Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è ancora stata ufficialmente dichiarata nonostante gli accordi militari stipulati nel 2018.
La Corea del Nord ha ottimi rapporti con Cina, Vietnam, Laos, Cambogia, Venezuela, Cuba, Siria, Bielorussia, Iran, Egitto, Palestina, Russia e numerosi paesi africani. Ha inoltre relazioni bilaterali con l’Iran. Dalla cessazione delle ostilità della guerra di Corea le relazioni tra il governo del Nord e la Corea del Sud, l’Unione europea, il Canada, gli Stati Uniti d’America e il Giappone sono rimaste tese.

All’inizio del XXI secolo la Corea del Sud è una delle maggiori potenze economiche dell’Asia, al quarto posto dopo Cina, Giappone e India, a contrario la politica isolazionista del governo della Corea del Nord e l’embargo dei Paesi occidentali hanno ristretto notevolmente il commercio internazionale, bloccando un potenziale significativo di crescita economica.

Le condizioni di vita della Corea del Nord sono fortemente segnate dalle sanzioni e dagli embarghi imposti dai paesi occidentali, dalla fortissima corruzione della classe dirigente, tale da essere annoverata al sesto posto tra i paesi con la più alta corruzione percepita del mondo secondo Transparency International, nonché dall’isolamento politico ed economico acuitosi dopo la dissoluzione dell’URSS. Questi fattori, in concomitanza con diverse calamità naturali, hanno causato un impoverimento generale della popolazione negli anni novanta.

Nonostante l’evidente violaziona dei diritti e delle libertà umane in Corea del Nord, nessuno interviene. Per me è incomprensibile.
Non parlerò di Corea del Nord, ma solo di quella del Sud. E della sua cucina.
Generalmente i pasti coreani sono costituiti da 3 piatti principali: riso al vapore (bap), zuppa (guk) e contorni vari (banchan) che vengono serviti allo stesso momento.
Tra gli ingredienti più utilizzati c’è il riso (di solito cotto al vapore) che può essere cucinato anche insieme altri cereali come orzo, sorgo, ma anche con fagioli, mais e semi.

Per quanto mi riguarda ho avuto solo esprerienza del BBQ Coreano a Hong Kong, ma
la scelta del piatto per il blog, nasce dalla visione di “Parasite” miglior film agli Oscar 2020 diretto da Bong Joon-ho, dove viene cucinato il ram-don (o jjapaguri), trasformando anche una semplice ricetta in uno spunto di riflessione sul tema delle differenze di classe e facendo diventare così il piatto, famosissimo. Si tratta di una ciotola di ramen che combina due tipi di spaghetti istantanei con uno stravagante controfiletto coreano.
E proprio durante i mesi di lockdown, a maggio, il team di Parasite ha svelato su Facebook la ricetta del Ram-Don in un video, in occasione dell’evento online #ParasiteParty.

Jjapaguri è il nome originale, ed è una parola formata da “Jjapa” di Jjapaghetti (o Chapaghetti) 짜파게티 e “guri” di Neoguri 너구리, due tipi di noodle istantanei apparentemente molto diversi. Il primo è una versione rapida dei noodle di fagioli neri, saltati in una salsina leggermente dolciastra, mentre il secondo viene servito in una zuppa piccante insaporita con alga kombu. Insieme, diventano un nuovo piatto, un comfort food arricchito velocissimo da preparare. L’aggiunta della carne è un tocco di “Parasite”, dunque facoltativa.


  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaCoreana

Ingredienti

Preparazione

  1. In una pentola capiente, portare ad ebollizione 1,5 d’acqua.

    Nel frattempo, in una padella dal fondo spesso, far riscaldare 4 cucchiai di olio e porci all’interno la bistecca di controfiletto di manzo tagliata a cubetti. Farla cuocere per circa 5 minuti, girandola su ogni lato.

    Immergere entrambi i tipi di noodles nell’acqua bollente, non salata, e far cuocere per il tempo previsto dalla confezione (circa 5 minuti).

    Scolate e tenete da parte almeno 4 – 5 cucchiai di acqua di cottura.

    Riporre i noodles nella pentola e spolverizzare con il preparato all’interno delle confezioni, facendoli sciogliere con l’acqua tenuta da parte. Mescolare per bene, in modo da far assorbire il condimento a tutti i noodles.

    Unire la bistecca, mescolare velocemente e servite!

Lonk affiliato #adv

Parasite ( DVD), 11.36 €

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.