Crea sito

Pizza in padella senza lievito (velocissima)

La pizza in padella è una soluzione velocissima per improvvisare una pizzata quando non si ha il tempo per la classica lievitazione oppure quando si è rimasti sprovvisti di qualsiasi tipo di lievito.

Il risultato è davvero ottimo anche se logicamente diverso dalla pizza tradizionale. I tempi di preparazione sono brevissimi: impasto, breve riposo e cottura.

Se non avete un sughetto di pomodoro già pronto, potete prepararlo in 10 minuti.

Le pizzette si cuociono una dopo l’altra in padella e appena la prima è cotta si serve a tavola e si procede con la seconda e così via.

Se, invece, volete mangiarle tutte contemporaneamente, potete mettere in caldo nel forno tiepido quelle già pronte e aspettare di finire la cottura.

Spero di avervi incuriositi. Noi le abbiamo preparate con mio figlio Francesco ieri sera e ci siamo anche divertiti! 😉 Provate anche voi….

Pizza in padella
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura16 Minuti
  • Porzioni4 pizzette da 20 cm
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 360 gFarina Manitoba o di tipo 1
  • 190 mlAcqua tiepida
  • Mezzo cucchiainoBicarbonato
  • 10 gSale
  • 15 mlOlio EVO
  • Qualche goccia di succo di limone

Per condire

  • 1Cipollotto (o mezzo spicchio di aglio)
  • 150 gSalsa di pomodoro
  • q.b.Olio EVO
  • 1Mozzarella o stracchino
  • q.b.Sale
  • q.b.Origano o basilico fresco

Strumenti

  • Ciotola
  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Padella 20 cm antiaderente con coperchio
  • Pentola per il sughetto
  • Coltello
  • Forchetta
  • Canovaccio
  • Spatola ( in silicone)

Preparazione

Se vi fa piacere, prima di leggere le istruzioni potete guardare la mia videoricetta su You Tube.
  1. Pizza in padella

    Preparare l’impasto.

    Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti (farina, olio EVO, bicarbonato, sale e poche gocce di succo di limone).

    Aggiungere l’acqua tiepida e impastare dapprima con l’aiuto di una forchetta e poi con le mani. Si otterà un panetto compatto.

    Farlo riposare per 10 minuti (o anche di più se avete tempo) sulla spianatoia infarinata, coprendolo con un canovaccio pulito.

    Nel frattempo, preparare il sughetto veloce (se non ne avete già uno pronto).

    In un pentolino, mettere a rosolare nell’olio il cipollotto a fettine sottili o mezzo spicchio di aglio. Aggiungere la salsa di pomodoro, salare e cuocere a fuoco lento per 10 minuti. Spegnere e tenere da parte.

    Preparare le pizze.

    Riprendere l’impasto e dividetelo in 4 parti.

    Sul piano di lavoro infarinato stendere il primo panetto in una sfoglia rotonda sottile fino ad arrivare a 20 cm di diametro. Aiutarsi con il mattarello, infarinando anche la parte superiore dell’impasto sennò si appiccica.

    Consiglio: per infarinare io uso la farina di grano duro

    Cuocere le pizze.

    Riscaldare la padella antiaderente con fuoco basso. Se volete potete ungerla leggermente con un foglio di carta assorbente unto di olio.

    Appena il fondo è caldo metterci la prima pizza.

    Quando la parte inferiore della sfoglia prende colore, girare la pizza con l’aiuto di una spatola e condire con sugo di pomodoro, mozzarella a dadini (o stracchino a ciuffi), sale e basilico tritato o origano.

    Coprire con il coperchio. La pizza è pronta quando il formaggio inizia a sciogliersi. In tutto ci vorranno circa 4 minuti per ogni pizza.

    Procedere così anche per le altre tre pizzette. Potrete tirare le sfoglie mentre cuoce la pizza precedente.

    Ecco qui la vostra pizzata improvvisata e super veloce!!!!

Videoricetta e altre ricette simili

Se vi fa piacere, potete guardare la mia videoricetta su You Tube.

Potrebbero interessarvi anche i canapè farciti come le pizzette o le fugassette con lo stracchino. Inoltre, se avete il lievito e volete preparare una pizza tradizionale, sul blog trovate quella ai 4 formaggi e quella con stracchino e olive.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.