Crea sito

Confettura di albicocche

La confettura di albicocche è una delle conserve più utilizzate in cucina ed è quindi un grande classico che non poteva mancare tra le mie ricette di questo periodo in cui si trovano i frutti più saporiti.

Noi liguri amiamo le preziose albicocche di Valleggia, una località del comune di Quiliano in provincia di Savona, coltivate in tutto il savonese tra Varazze ed Albenga.

Sono posti bellissimi e, se non li avete mai visitati, vi consiglio assolutamente di andarci!

Riconoscere la Valleggia è semplicissimo: piccola, con buccia sottile, di un tenue color arancio picchiettato da tanti puntini di colore rosso scuro, come quelli che vedete nella mia foto. Oggi è un presidio Slow Food e viene coltivata con un occhio particolare alla sostenibilità.

Il suo profumo intenso, il suo sapore dolce la rendono inconfondibile e deliziosa… per questo noi liguri non possiamo farne a meno tra fine giugno e fine luglio quando avviene la raccolta.

Pensate che se ne trova traccia già a metà dell’Ottocento in un documento napoleonico: “Nel circondario di Savona gli alberi da frutto sono notevoli, per la squisitezza dei loro frutti. Tra di essi si distingue una specie di piccole albicocche…

Si pensa che i primi semi di albicocca di Valleggia siano arrivati via mare dall’Oriente e siano germinati quasi per caso nel porto di Savona, ma che, una volta notate le splendide proprietà di questi frutti, gli abitanti della zona di Savona abbiano cominciato a coltivarli.

Dobbiamo ringraziarli per averci lasciato questa dolce eredità!

Confettura di albicocche
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni3 vasetti da 300 ml
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgalbicocche
  • 500 gzucchero
  • 1limone

Strumenti

  • 1 Pentola
  • 1 Schiumarola
  • 3 Vasetti da 300 gr
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 1 Bilancia pesa alimenti
  • Spremiagrumi
  • Colino

Preparazione

  1. Confettura di albicocche

    Lavare bene le albicocche, eliminando eventuali parti rovinate. Poi asciugarle con un canovaccio pulito.

    Mettere le albicocche in una pentola, eliminando il nocciolo e tagliandole a tocchetti.

    Aggiungere lo zucchero e il succo del limone che avrete spremuto e passato con un colino in modo da eliminare eventuali semi.

    Poi mettere la pentola sul fuoco e lasciar cuocere a fuoco basso fino all’ebollizione.

    Far cuocere per un’ora, mescolando di tanto in tanto in modo che non si attacchi sul fondo e soprattutto eliminando la schiuma che si formerà in superficie.

    Nel frattempo sterilizzare i vasetti (vedi note).

    Verificare la cottura della confettura.

    Attenzione: per capire quando la confettura è pronta fare la prova del piattino. Metterne un po’ su un piattino e provare ad inclinarlo; se scivola con fatica vuol dire che è pronta. Se è troppo liquida prolungare la cottura. 

    Versare la confettura a ancora calda nei vasetti sterilizzati (vedi note), chiuderli bene e capovolgerli per creare il sottovuoto. Rigirarli dopo che si sono raffreddati.

    Importante: etichettare sempre le confetture con data e contenuto.

    Una volta aperta, la confettura va tenuta in frigo e consumata rapidamente.

Sterilizzazione, conservazione e altre ricette

La preparazione domestica delle conserve alimentari è un’abitudine molto diffusa nel nostro Paese. Purtroppo, però, alcuni errori nella preparazione possono portare rischi per la nostra salute. Ecco un documento del Ministero della Saluteche illustra la regole base per una buona conservazione.

Se vi piacciono le marmellate e le confetture, potete cliccare su questo LINK e troverete tutte le mie ricette.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTubeFacebookInstagram,  PinterestTwitter Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.