PAN BAULETTO ALL’AVENA CON YOGURT GRECO E SEMI OLEOSI

L’estate purtroppo sta giungendo al termine, non è una cosa che accetto mai di buon grado, ma almeno mi consola il fatto che le temperature comincino ad essere più appropriate per riaccendere il forno! E, a tal proposito, dopo la lunga pausa estiva, anche la Rubrica Il Granaio, ha riaperto i battenti per mostrarvi qualche nuova idea che spero vi piaccia! Nel paniere di questo primo appuntamento del mese di Settembre, troverete questo pan bauletto all’avena, realizzato appunto con farina, latte e fiocchi di avena. A questi ingredienti già meravigliosi, ho aggiunto anche dello yogurt greco, che rende l’impasto leggero, profumato e molto digeribile, e un mix di semi oleosi e quinoa rossa sia all’interno che esternamente l’impasto. Io lo trovo incredibilmente buono, oltre che genuino rispetto a quelli confezionati tutti trattati in superficie con etanolo ovvero alcol etilico. E’ vero che il suo utilizzo ha una funzione antimicrobica, cioè impedirebbe lo sviluppo delle muffe che nel tipo di preparazione in questione, troverebbero terreno fertile in breve tempo. Ed è anche vero che l’uso di etanolo nel pan bauletto è ben regolamentato e non comporta alcun rischio per la nostra salute, ma vogliamo parlare della genuinità di un prodotto alternativo realizzato in casa? Non ci sono paragoni! Tutt’al più che si realizza con pochi ingredienti e tutti di qualità! E, lasciatemelo dire, nonostante la lavorazione possa apparire un po’ lunga e laboriosa, il risultato finale vi ricompenserà per l’attesa!

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo18 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni15 porzioni
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti:

Ingredienti per l’impasto:

450 g farina 0 (io NUVOLA Caputo)
50 g farina di avena
400 g yogurt greco 2% di grassi
120 g latte di avena
5 g lievito di birra disidratato
10 g sale

Ingredienti per la farcia:

q.b. latte di avena (per spennellare)
80 g semi misti (semi di lino, semi di sesamo bianchi e neri)

Ingredienti per guarnire:

q.b. latte di avena (per spennellare)
25 g semi misti (semi di lino, semi di zucca, semi di sesamo)
15 g fiocchi di avena
5 g quinoa (rossa)

Strumenti

Passaggi:

Nella ciotola di una planetaria, unite le due farine precedentemente setacciate con il lievito e mescolate con un mestolo di legno (fig. 1).

Create una fontana al centro e versate lo yogurt greco. Inserite il gancio ad uncino e lavorate a media velocità per qualche minuto, quindi versate a filo il latte di avena, lasciandone un cucchiaio da parte (fig. 2 e 3).

A questo punto, aggiungete il sale insieme al latte rimanente, quindi lavorate sempre a media velocità fino ad incordatura (fig. 4 e 5).

Trasferite l’impasto ancora grezzo sul piano di lavoro leggermente infarinato, formate un panetto omogeneo, aiutandovi con un tarocco Disponete l’impasto così ottenuto in una ciotola ben oliata e fate riposare per 1 h prima a temperatura ambiente e poi in frigo nel ripiano più basso per tutta la notte (fig. 6 e 7).

La mattina seguente, fate acclimatare l’impasto a t.a. per c.a 2 h. Non sarà lievitato molto, ma è assolutamente normale (fig. 8).

Lasciate scivolare l’impasto sul piano di lavoro infarinato, stendetelo con le mani fino a formare un rettangolo (fig. 9) . Quindi, effettuate un giro di pieghe a tre, piegando un lembo dell’impasto verso il centro (fig. 10).

Piegate portando sempre verso il centro anche il lembo opposto, formando un rettangolo più stretto (fig. 11), quindi ripiegate ancora l’impasto su stesso (fig. 12).

Chiudete fino a formare una palla, quindi pirlate dandogli così una forma sferica. Questo passaggio è molto importante, per garantire una crescita regolare durante la lievitazione (fig. 13 e 14).

Disponete il panetto di nuovo in ciotola e fate lievitare in forno spento con luce accesa per c.a 2 h o fino al raddoppio del suo volume (fig. 15).

Stendete su un piano infarinato dapprima con le mani e poi con l’aiuto di un mattarello, formando un rettangolo di circa 27×35 cm o in base alle dimensioni del vostro stampo, quindi spennellatelo in superficie con poco latte di avena (fig. 16). 

Spolverizzate tutta la superficie con il mix di semi oleosi (fig. 17).

A questo punto, con molta delicatezza, arrotolate l’impasto fino a formare un rotolo (fig. 18).

Sigillatelo ai lati pizzicandolo con le dita (fig. 19).

Trasferitelo in uno stampo da plum-cake foderato di carta forno. Coprite con un canovaccio e mettete nuovamente in forno spento con luce accesa a lievitare per 2-3 h o fin quando non avrà raggiunto i bordi dello stampo*. Quindi, spennellate la superficie con poco latte di avena e spolverizzate con il mix di semi oleosi, fiocchi di avena e quinoa rossa (fig. 20).

Cuocete in forno statico già caldo a 180 °C per 40′ o fino a leggera doratura, quindi sfornate e fate intiepidire prima di toglierlo dallo stampo.

Una volta freddo, tagliatelo a fette e servite.

E voilà…il vostro pan bauletto all’avena con yogurt greco e semi oleosi è pronto per essere gustato!

Gustatelo con burro e marmellata a colazione o con formaggi freschi spalmabili e salumi per un pasto veloce e frugale.

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Conservazione

👉Potrete conservare il pan bauletto all’avena a temperatura ambiente all’interno di una campana di vetro, in un sacchetto di carta per il pane ben chiuso o in un contenitore con chiusura ermetica per massimo 3-4 giorni. Si manterrà ancora soffice.

Consigli

* Non abbiate fretta con l’ultima lievitazione mi raccomando! Fin quando l’impasto non avrà raggiunto i bordi dello stampo non sarà pronto per essere infornato, quindi se 2 o 3 h non sono state sufficienti, aspettate ancora e fino a quando l’impasto non sarà raddoppiato.

LA RUBRICA

Il GranaioBaking time, é la rubrica che ogni primo e terzo giovedì del mese propone un paniere ricco di incredibili ed irresistibili idee, tante ricette che potrete andare a vedere, visitando le pagine ufficiali di FacebookInstagram e anche Pinterest

Se siete amanti della cucina come noi, vi invitiamo ad allacciarvi il grembiule e a replicare le nostre ricette! Se lo farete, non esitate a scriverci per consigli e suggerimenti, e a farci sapere se vi sono piaciute, mi raccomando! Adesso vi lascio alle preparazioni delle mie brave colleghe:

Sabrina: Panini al basilico e pinoli

Simona: Pane con semola rimacinata della Basilicata e lievito madre

Zeudi: Freselle di grano duro

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “PAN BAULETTO ALL’AVENA CON YOGURT GRECO E SEMI OLEOSI”

  1. Sì, l’etanolo sarà anche sicuro, ma vogliamo parlare della puzza?? Il tuo panbauletto, invece, sarà sicuramente profumatissimo, oltre che bello morbido, come ben si vede dalle foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.