GÖZLEME, PIADINE TURCHE RIPIENE

Dopo il successo inaspettato del bazlama, il pane turco cotto in padella, è per me doveroso farvi conoscere un’altra preparazione tipica dell’Anatolia, che vi farà innamorare altrettanto se non di più! Si tratta dei gözleme turchi, ovvero delle piadine molto semplici a base di acqua, farina e olio, che verranno poi farcite poco prima di cuocerle in padella o in forno! Per questo motivo, sono considerate un piatto unico pratico e molto apprezzato in Turchia, al pari del nostro street food, tanto da poterle gustare tra un chiosco e l’altro lungo la strada. Secondo la tradizione, esistono diverse varianti, ad esempio abbinando la carne macinata agli spinaci, oppure carne e patate, o ancora formaggi e uova. Io, in occasione dell’uscita del Granaio di Novembre, ve le propongo con una farcitura a base di cipollotti freschi tagliati molto sottilmente e del formaggio emmenthal grattugiato che devo dire ci hanno letteralmente conquistato! A differenza infatti delle altre farce, qui si aggiunge tutto a crudo e quindi porterete in poco tempo a tavola dei veri e propri scrigni di gusto perfetti da gustare il sabato sera o servire durante un barbecue come pane di accompagnamento alle carni e alle insalate. Voi potrete comunque giocare di fantasia e scegliere qualche altro abbinamento con la feta, le bietole o altri ingrediente di vostro gusto!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Minuti
  • Tempo di cottura2 Minuti
  • Porzioni6 piadine turche
  • Metodo di cotturaPiastra
  • CucinaTurca
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti:

Ingredienti per le piadine turche:

430 g farina 0 (o farina 00)
200 ml acqua (tiepido)
50 ml olio extravergine d’oliva
3.5 g lievito di birra disidratato
1 cucchiaino sale

Ingredienti per la farcia:

3 cipollotti freschi (anche la parte verde)
80 g emmenthal (grattugiato o altro formaggio a pasta filata)

Strumenti

Passaggi:

Per preparare i gözleme turchi, iniziate sciogliendo il lievito nell’acqua tiepida, quindi coprite e lasciate riposare 10′ (fig. 1).

Trascorso questo tempo, in una terrina, setacciate la farina, create una fontana al centro e versate a filo l’acqua con il lievito (fig. 2). Unite anche l’olio e mescolate con un mestolo di legno (fig. 3).

Quando l’impasto avrà preso consistenza, unite infine il sale (fig. 4). Impastate quindi velocemente in ciotola (fig. 5).

Successivamente continuate sul piano di lavoro fino a formare un panetto liscio ed omogeneo (fig. 6). Fate riposare 2h o fino al raddoppio del suo volume, quindi dividete l’impasto in 6 panetti con l’aiuto di un tarocco, pirlateli per garantire una crescita regolare, e lasciateli riposare coperti da un canovaccio per 1 h ancora (fig. 7).

Nel frattempo, mondate i cipollotti freschi, eliminando eventuali tracce di terra e la barbetta all’estremo. Tagliateli a rondelle, compresa la parte verde (fig. 8). Procedete poi ad affettarli ancora molto sottilmente (fig. 9).

A questo punto, stendete ciascun panetto formando dei dischi di c.a 15-18 cm (fig. 10). Farcite con un cucchiaio di cipollotti tritati e di formaggio grattugiato, lasciando un cm di bordo libero (fig. 11).

Richiudete come fossero dei fagottini, sigillandoli molto bene ed eliminando l’aria che altrimenti potrebbe bucare la pasta al momento di stenderla (fig. 12). Appiattiteli e con un mattarello stendeteli fino ad un diametro di 18-20 cm. Potrete cuocerli disponendoli su una teglia rivestita con carta da forno a 180°C per 20′, girandoli a metà cottura (fig. 13).

Oppure potrete cuocerli in una padella ben rovente, leggermente oliata pochi minuti per lato, coprendo con un coperchio (fig. 14 e 15).

Serviteli in tavola appena cotti e ancora caldi.

E voilà…i vostri gözleme turchi ripieni sono pronti per essere gustati!

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Conservazione

👉 Se non le consumerete subito, potrete conservare le gözleme a temperatura ambiente all’interno di appositi sacchetti di carta come quelli del pane e ben sigillati fino a un massimo di 3 giorni. I giorni successivi alla cottura, vi basterà scaldarli poco più di un minuto in microonde o in forno caldo per gustarli come appena cotti.

Consigli

🟣 *Per la cottura dei gözleme, è indicata anche la piastra che si usa per le piadine.

LA RUBRICA

Il GranaioBaking time, é la rubrica che ogni primo e terzo giovedì del mese propone un paniere ricco di incredibili ed irresistibili idee, tante ricette che potrete andare a vedere, visitando le pagine ufficiali di FacebookInstagram e anche Pinterest .

➡Nuovo ingresso all’interno della Rubrica Il Granaio! Si chiama Teresa ed è una creator digitale, che ci delizierà con le sue preparazioni creative tutte da scoprire! E noi non vediamo l’ora! Benvenuta!!!

Se siete amanti della cucina come noi, vi invitiamo ad allacciarvi il grembiule e a replicare le nostre ricette! Se lo farete, mi raccomando, non esitate a scriverci per consigli e suggerimenti, e a farci sapere se vi sono piaciute! 

Teresa: Pizza con impasto alla zucca

Micaela: Gugelhupf 

Sabrina: Ciabatta alle erbe di provenza

Simona: Girella di pane di semola e farro (con lievito madre)

Zeudi: Quiche al cavolfiore

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

10 Risposte a “GÖZLEME, PIADINE TURCHE RIPIENE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.