Crea sito

GELO ALLE MANDORLE (Ricetta siciliana)

Il gelo alle mandorle, è uno dei dolci al cucchiaio più diffusi della mia bella Sicilia, anche se prevalentemente tipico della zona sud-orientale, soprattutto nella provincia di Ragusa, e per l’esattezza specialità della città di Modica. Si tratta di una sorta di budino il cui nome deriva proprio dal suo colore e dal fatto che tutti gli ingredienti che si utilizzano per la sua realizzazione, sono appunto di colore bianco, simbolo di purezza. Ci sono molte varianti del gelo alle mandorle. La più conosciuta prevede l’utilizzo del latte vaccino al posto di quello di mandorle, nota come biancomangiare. Se abitate come me in questa terra favolosa, non vi mancherà di acquistare direttamente presso le migliori pasticcerie la pasta di mandorla, da noi chiamata anche pasta lattante, che sciolta in acqua darà magicamente vita al famoso latte di mandorla. Le dosi per ogni litro di acqua sono di 375 gr. di pasta di mandorla. E il gioco è fatto! In alternativa potrete acquistarlo già pronto in brick nelle grosse catene di supermercati, purché sia di qualità, pena il risultato finale! Insomma, un dolce veloce che potrete realizzare in poche e semplici mosse. E in più è senza glutine, cosa aspettate a prepararlo?

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 1 llatte di mandorle
  • 90 gamido di mais (maizena)
  • 1/2 cucchiainocannella in polvere

Ingredienti per guarnire:

  • 50 gcioccolato fondente
  • 15 gmandorle a lamelle
  • q.b.cannella in polvere

Preparazione:

  1. In una casseruola, fate intiepidire 1 lt. di acqua per 1′. Spegnete e fate sciogliere molto bene la pasta di mandorle tagliata a pezzetti medi, aiutandovi con 1 cucchiaio. E’ davvero importante in questa fase che non vi siano residui (fig. 1).

  2. In una casseruola, a fuoco spento, mettete l’amido di mais setacciato. Versate a filo il latte di mandorle preparato e mescolate con una frusta a mano (fig. 2).

  3. Ottenete il completo scioglimento, quindi unite al composto la cannella e accendete il fornello a fiamma moderata, mescolando con molta cura (fig. 3).

  4. Quando il vostro composto avrà raggiunto il punto di ebollizione, fate cuocere per qualche altro minuto ancora, cioè fin quando il gelo non si sarà addensato e avrà raggiunto una consistenza di una crema soda e compatta (fig. 4).

  5. Spegnete il fuoco e versate il gelo negli stampi che preferite (fig. 5).

  6. Lasciate raffreddare totalmente a temperatura ambiente (fig. 6).

  7. Una volta che il gelo si sarà raffreddato totalmente, trasferitelo in frigorifero per almeno 3 h o per il tempo necessario affinché assuma l’aspetto di un budino. Quindi sformatelo. Potrete gustarlo semplice, oppure guarnirlo con una spolverata di cannella sopra e mandorle tostate.

  8. Io per il compleanno di mio marito, ho voluto esagerare, guarnendo con cioccolato fondente fatto sciogliere a bagnomaria e mandorle tostate.

  9. E voilà…il vostro gelo alle mandorle è pronto per essere gustato!

    Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.