Archivi tag: soffice

Ciambella soffice della zia di Francesca

Ciambella soffice  della zia di Francesca : Avevo conservato nel mio archivio la ricetta di questa ciambella soffice, ricetta di una blogger che mi piace, Francesca Boscolo che parlava di quanto fosse buona la ricetta della zia Nene, sorella della nonna a cui lei era molto affezionata.
In questi giorni di quarantena a cui tutti siamo stati chiamati, scorrendo come dicevo il mio archivio di ricette da provare, mi sono imbattuta in questa che credo possa fare al caso mio, una domenica di primavera solitaria ma ricca di quella  speranza che dobbiamo avere per superare la paura di questo maledetto virus…

Ingredienti per uno stampo da 26 cm

  • 6 Uova medie
  • 125 g di Fecola di patate
  • 125 g di Farina 00
  • 250 g di Zucchero semolato
  • 6 cucchiai di Olio di semi di mais
  • 1 bustina di Lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di Sale
  • Scorza di 1 limone o arancia grattugiata

Preparazione

Imburrate e infarinate lo stampo a ciambella, oppure utilizzate lo staccante

Cominciamo così la preparazione della Ciambella soffice della zia di Francesca

Rompete le uova dividendo i tuorli dagli albumi.

Lavorate gli albumi con 125 g di zucchero a neve ben ferma e tenete da parte

 

Adesso montate anche i tuorli con metà dello zucchero fino a renderli chiari e spumosi

Incorporate ai tuorli montati la fecola, la farina, il sale e il lievito già setacciate insieme

Lavorate il tutto  aiutandovi con una spatola e aggiungendo gradualmente l’olio e gli albumi, mescolate molto delicatamente per non sgonfiare l’impasto

Versate l’impasto nello stampo da ciambellone già preparato e infornate in forno già caldo a 180° per circa mezz’ora.

E’ sempre buona norma controllare la cottura della Ciambella soffice della zia di Francesca con uno stecchino, deve uscirne pulito.

La Ciambella soffice della zia di Francesca è davvero un’ottima scelta per la colazione o per un tè del pomeriggio, facciamoci deliziare dalla sua sofficità!

 

Torta soffice cuor di ricotta

Torta soffice cuor di ricotta: proviamo oggi a preparare una torna da forno insolita, ma adatta a tutta la famiglia. Su una base abbastanza classica viene spalmata una crema di ricotta prima di andare in forno. Nasce così una buona Torta soffice cuor di ricotta. Vedrete che è una torta molto semplice da realizzare ma si presta anche a decorazioni diverse.

Ingredienti per uno stampo di 22 cm
  • 210 g di farina 00
  • 80 g di burro fuso freddo
  • 120 g di zucchero semolato
  • 110 g di uova intere ( circa 2 medie)
  • 50 ml. di latte fresco
  • 60 ml. di liquore all’arancia ( tipo grand marnier)
  • 12 g di lievito per dolci
  • 1 presa di sale

per il ripieno

  • 350gr. di ricotta di pecora
  • 75 g di zucchero semolato
  • la buccia grattugiata di un’arancia bio
  • 120 g di uova intere (circa 2 grandi)
Preparazione

Nella planetaria o in una ciotola utilizzando un frustino elettrico, montate le uova con lo zucchero, quando il composto sarà bello spumoso

aggiungete il burro fuso ma tiepido, a seguire il liquore e il latte.
Setacciare la farina e il lievito.


Incorporate al composto aiutandovi con una spatola e per ultimo aggiungete il sale.


Versate l’impasto ottenuto nello stampo già imburrato e infarinato o ricoperto di carta forno, io oggi ne ho utilizzato uno a forma di cuore perché ho preparato la Torta soffice cuor di ricotta per la festa della mamma.

A questo punto bisogna preparare la crema di ricotta :

Sbattere con un frustino elettrico o in planetaria con la frusta se l’avete, le uova insieme allo lo zucchero, la buccia dell’arancia grattugiata

e la ricotta che avrete prima setacciato per evitare che si formino i grumi.


Quando avrete  una bella crema bisogna versarla sopra all’impasto precedente e livellare per bene la superficie con una spatola.


Infornare a 180° a forno già caldo per circa 50-60 minuti.
Fate raffreddare completamente la torta e spolverarla  semplicemente con zucchero a velo.

Io una volta che la Torta soffice cuor di ricotta si è ben raffreddata ne ho ricoperto la base con cioccolato fuso portato a 30° (150 g di cioccolato a vostro gusto, 2 cucchiai di latte e 30 g di burro)

Per facilitare l’operazione ho utilizzato una sac a poche e ricoperto successivamente con fragole per la decorazione finale.

 

Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno

Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno: Quest’anno il nostro alberello di mandarini è stato molto generoso con noi e oltre a preparare marmellate e gelatine ho deciso di preparare una torta che ne avesse tutto il sapore e la sua essenza. La Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno nasce così da un mio amore viscerale direi per questi agrumi così ricchi di succo e di aroma intenso ed evocativo. Poiché siamo sempre tanti a fare colazioni, merende o spuntini serali ho fatto una dose abbastanza grande, ma nulla vieta di dimezzare le dosi ed usare uno stampo di 20- 22 cm di diametro

 

Ingredienti per uno stampo da 26 cm
  • 310 g di uova intere (circa 6 pesate senza guscio)
  • 400 g di zucchero semolato
  • 400 g di farina 00
  • 100 g di amido di frumento
  • 250 ml di succo di mandarini ( circa 8/9)
  • la buccia grattugiata di 4 mandarini
  • 150 ml di olio di mais
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 5 ml di estratto di vaniglia o il contenuto di una bacca
Preparazione

Per preparare la Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno cominciamo montando in una planetaria o con uno sbattitore le uova con lo zucchero

Aggiungere, quando le uova saranno ben schiumate, la buccia grattugiata dei mandarini.

Inserire nella ciotola dopo aver abbassato la velocità, prima un terzo di succo di mandarini

poi un terzo delle farine setacciate con il lievito

e quindi un terzo dell’olio di mais

a questo punto aggiungere la vaniglia e alternare gli altri ingredienti sempre un terzo alla volta fino ad esaurimento.

Rivestire la tortiera con carta forno e versarvi l’impasto ottenuto.

Inserire la tortiera nel forno caldo a 190° e cuocere per 10 minuti, abbassare la temperatura a 180° e continuare a la cottura per 50 minuti circa. Fare la prova stecchino per constatare che la Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno sia ben cotta. Lasciare la teglia ancora 5 minuti in forno spento ma con una fessura aperta.

Una volta tirata fuori dal forno fare intiepidire la Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno e poi farla raffreddare su una gratella.

Servire cosparsa di zucchero a velo

e gustatevi una fetta di Torta ai Mandarini-Sapore d’Inverno leggera e ma ricca e aromatica.

Corona soffice con arance caramellate

Corona soffice con arance caramellate: Nei mesi più freddi dell’anno possiamo disporre delle arance, meravigliosi frutti che la natura ci dona e che io amo particolarmente. E’ per questo che sul mio blog trovate molte ricette preparate con le arance, perché forse peccando di presunzione penso che se una cosa piace a me possa piacere a tutti, tutti proprio no ma a molti sì…. la Corona soffice con arance caramellate è perfetta da assaporare a colazione o a merenda con una buona tazza di tè bollente. Le arance devono essere biologiche poiché ne userete sia il succo che la la buccia ricca di oli essenziali e di tanto sapore. Vi consiglio di provare questa Corona soffice con arance caramellate e sicuramente le vostre papille gustative vi ringrazieranno a lungo…

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro

  • 250 g di farina 00
  • 220 g di zucchero semolato
  • 120 g di uova intere (circa 2)
  • 10 g di lievito per dolci
  • 4 arance
  • 2 g di sale
  • 70 ml di olio di semi di mais
  • 70 ml di latte
  • 100 g di zucchero di canna

Preparazione

Lavare le arance e grattugiare la buccia di due arance e delle stesse ricavarne il succo. Tenere da parte le altre due arance.

Mettere la buccia grattugiata ottenuta nel latte previsto.

Preriscaldare il forno a 180 °C.

In una ciotola capiente o nella planetaria montare a lungo le uova con lo zucchero semolato e il sale.Serviranno almeno 10 minuti: il composto deve essere spumoso e raddoppiare il suo volume.

Setacciare la farina e il lievito, unirli alla montata di uova abbassando la velocità al minimo.

Aggiungere il succo di arancia,

 il latte con la buccia di arancia

e infine l’olio. Amalgamare  tutto molto lentamente.

Ungere lo stampo con lo staccante oppure nel modo classico con burro e farina,

versare l’impasto.

Infornare a forno statico e cuocere per circa 30 minuti. Per verificare la cottura al cuore inserite nel dolce uno stecco, se ne viene fuori asciutto il dolce è pronto. Aspettare qualche minuto che la ciambella si intiepidisca farla poi raffreddare completamente su una gratella.

Preparare adesso  l’arancia caramellata:

Versate lo zucchero di canna e 60 ml di acqua in una padella larga e una volta che si sono sciolti a fuoco basso, adagiare le fettine delle arance tagliate sottili.

Dopo circa 15 minuti quando le fette di arancia iniziano a scurirsi girarle e continuate la cottura fino a quando lo sciroppo si sarà asciugato del tutto e a questo punto una alla volta appoggiatele su carta da forno o di alluminio.

Se preferite un aspetto meno rustico utilizzate lo zucchero semolato e le fettine di arancia rimarranno più brillanti

Quando si saranno raffreddate tagliare a metà  le fettine caramellate di arancia e decorare la ciambella.

La vostra corona soffice con arance caramellate è pronta da gustare !

Ciambellone leggero di albumi al cocco

Il Ciambellone leggero di albumi al cocco lo potete trovare nella mia cucina quando preparo creme da farcitura che non richiedono l’uso delle chiare e quindi non potendo fare sempre macarons o meringhe  preparo anche questo semplice ma buonissimo ciambellone leggero e soffice come una piuma, ma con sentore di cocco che lo caratterizza. Il Ciambellone leggero di albumi al cocco può essere consumato a colazione, ma anche a merenda o dopo cena quando si ha voglia di qualcosa di buono che non appesantisca. Se lo volete ancora più ricco potete slamare la superficie con una confettura di vostro gradimento o addirittura con una ganache o glassa al cioccolato. Vedrete che piacerà a tutti e gli albumi di troppo non saranno mai più di troppo..

14881337_10211231114803695_381996524_o

Ingredienti per uno stampo a ciambella da 22 cm di diametro

  • 100 g di farina 00
  • 150 g di albumi a temperatura ambiente
  • 40 g di amido di mais
  • 40 g di farina di cocco
  • 150 g di zucchero semolato
  • 8 g di lievito per dolci ( mezza bustina)
  • 50 ml di olio di mais
  • 50 ml di acqua
  • Q. B. di zucchero a velo per decorare

Tempo di preparazione totale: circa 1 /2 ora


Procedimento
Mettere nella planetaria gli albumi e cominciare  a montare con la frusta a filo, quando cominciano a rassodarsi inserire lo zucchero a più riprese fino a quando avrete la consistenza di una bella meringa. 
Abbassare la velocità e aggiungere con molta delicatezza prima l’olio

14881323_10211231417451261_1255345867_oe poi a seguire a più riprese, sempre mescolando alla velocità più bassa, le farine setacciate almeno 2 volte insieme al lievito

14689155_10211079572655236_1028646004_o

ed infine l’acqua.  Ottenuto un composto liscio e omogeneo versare l’impasto in uno stampo a ciambella, spalmato di emulsione staccante, da 22 cm.

14895450_10211231401530863_805484777_o

Cuocere in forno statico già caldo a 180° per circa 25/30 minuti.

Fare la prova stecchino e lasciare il ciambellone ancora 5 minuti in forno spento con lo sportello socchiuso in modo da far uscire l’umidità residua.

Capovolgere lo stampo su una gratella e sformare il ciambellone leggero di albumi al cocco

14907792_10211231394410685_501716120_o

Quando sarà freddo cospargere con lo zucchero a velo.

14895515_10211231383130403_2075162532_o

naturalmente io l’ho farcito in parte con della crema spalmabile al cioccolato

14876200_10211231096963249_575903096_o

14922976_10211231094083177_865058161_o

oppure consumato con confettura e frutta fresca

14591768_10211231327089002_3890483938020731006_n

Babka per Re-Cake#18

Babka un nome che non avevo mai sentito, ma seguendo il gruppo Re-Cake 2.0 impari tante cose che possono sembrare lontane dalla tua cultura e invece invariabilmente ti piacciono moltissimo. Anche la Babka non si smentisce, una dolce e soffice brioche arricchita di cioccolato e noci pecan nella ricetta originale, io ho usato le nocciole del nostro giardino che sono sicuramente bio e mai trattate.

Delle Babka esistono versioni cristiane realizzate soprattutto a Pasqua nell’est europeo, ma sono più famose le versioni ebraiche realizzate sempre per le festività pasquali, in tutto il mondo compreso il Nord America dove c’è una grande presenza ebraica.

Un sentito grazie a SIGRID VERBERT del blog IL CAVOLETTO DI BRUXELLES per questa meravigliosa ricetta.

INGREDIENTI

per l’impasto
530 g farina 00
150 g burro
100 g zucchero
3 uova
12 g lievito di birra fresco
1 limone
120 ml di acqua

per il ripieno
130 g cioccolato fondente
120 g burro
100 g noci pecan ( io ho usato nocciole tostate)
50 g zucchero a velo
30 g cacao amaro
2 cucchiai di zucchero semolato

per finire
40 g miele
2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio
2 cucchiai di acqua

PROCEDIMENTO

Preparare l’impasto
Versare la farina, lo zucchero, il lievito (sciolto precedentemente in metà dell’acqua -prevista- tiepida)

14689155_10211079572655236_1028646004_o e la buccia grattugiata del limone in una terrina o come ho fatto io nella ciotola della planetaria.

14689045_10211079536054321_402090706_o
Aggiungere le uova, il burro a temperatura ambiente e l’acqua al centro, iniziare a impastare e continuare per una decina di minuti. L’impasto finale dev’essere elastico e piuttosto colloso.

14672812_10211079563575009_1941699217_o
Coprire con della pellicola e lasciar lievitare per 1h30 a temperatura ambiente, e poi 2 ore nel frigorifero (oppure tutta la notte in frigorifero, come ho fatto io).

14677953_10211079528814140_955310486_o

Preparare il ripieno
Far sciogliere il burro con il cioccolato a bagnomaria,

14618784_10211079518973894_544536049_oaggiungere lo zucchero a velo e il cacao setacciati

14699671_10211079514933793_807037387_o mescolare bene il tutto

14689262_10211079508453631_1432570034_o e tenere al fresco per 10 minuti. A parte, tritare grossolanamente le nocciole.

Preparazione treccia
Riprendere l’impasto, dividerlo a metà e stendere una metà in un rettangolo di circa 30x40cm.

14625657_10211079505533558_527620403_o Spalmare l’impasto con metà della crema di cioccolato, cospargere con 1 cucchiaio di zucchero e metà delle noci o nocciole.

14699635_10211079501293452_1433699231_oArrotolare sul lato più lungo,

14689211_10211079499413405_608367357_opoi tagliare il rotolo per metà nella lunghezza

14725334_10211079491693212_1950387181_o (1)infine intrecciare le due metà, e disporre la treccia ottenuta in una teglia di 22x8cm (foderata con della carta forno).

14699605_10211079488933143_1348130552_o
Ripetere tutto ciò con l’altra metà dell’impasto in un altro stampo analogo spennellato con la mia emulsione staccante, qui la ricetta.

Lasciar lievitare a temperatura ambiente per 1h

14672736_10211079478692887_682602275_o poi infornare a 190°C, per 30-40 minuti, o fino a quando uno stecchino uscirà asciutto.

Preparare lo sciroppo per finire il dolce
Scaldare leggermente il miele insieme all’acqua di fiori d’arancia e l’acqua, spennellare le trecce appena sfornate.

14689866_10211079476052821_1534604387_o

14689168_10211079438091872_712281121_o14689891_10211079413251251_1715551085_o

Con questa ricetta partecipo a Re-Cake #18

recake2.0 _1a

Ciambellone ai tre sapori

Ciambellone ai tre sapori, evoluzione di tre sapori….

DSCN5635Ci sono delle giornate che sono così anonime, così lente e oserei dire  quasi spente che tutto sembra talmente pesante che non vedi l’ora che tutto finisca, che tutto si spenga lasciando solo il vuoto. Ma sappiamo bene che il vuoto non può esistere davvero, c’è sempre un pensiero che ti stimola a trovare qualcosa di buono in un preciso momento che sveglia e ti fa produrre qualcosa….. ti guardi in giro e provi a mescolare ciò che ti  piace davvero. Ecco come per la verità è nato questo ciambellone.

Il ciambellone ai tre sapori è decisamente ricco di profumi e lascia in bocca un sapore davvero delizioso. Si può consumare a colazione con latte e caffè o anche abbinato ad uno yogurt denso e cremoso. In effetti si accompagna bene anche ad un the del pomeriggio per la sua intensità e corposità.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 30 g di cacao amaro
  • 2 uova
  • 160 g di zucchero semolato
  • 230 ml di latte intero  tiepido
  • 100 ml di caffe caldo
  • i semi di mezza bacca di vaniglia o 5 ml di estratto
  • 80 ml di olio di semi di mais
  •  50 g di cioccolato fondente
  • buccia grattugiata di un’arancia grande o di due piccole, meglio se biologiche.
  • 1 bustina di lievito per dolci
 DSCN5597
PROCEDIMENTO

Mettere in una ciotola  le uova con lo zucchero e sbattere bene con una forchetta .

DSCN5602Aggiungere l’olio e il caffè, continuare a sbattere. Aggiungere la farina setacciata e il latte mescolando bene in modo da non lasciare grumi.

DSCN5605

Aggiungere i semi della vaniglia, la buccia di arancia e il lievito setacciato continuando a mescolare. A questo punto  aggiungere il cioccolato tritato.

Versare metà dell’impasto  in uno stampo da cimbella imburrato e infarinato da 24 cm di diametro

DSCN5608 mescolare la parte rimasta dell’impasto con il cacao ed amalgamare per bene il tutto.

DSCN5606Versare nello stampo ed infornare nel forno gia caldo a 180° per 30 /40 minuti

DSCN5609Dopo circa 30 minuti di cottura fare la prova stecchino per controllare se è pronto, se esce un po’ sporco continuare la cottura  ancora un pochino, se invece esce pulito il ciambellone è pronto.

DSCN5620 Una volta sformato spolverare con zucchero a velo

DSCN5627

Ciambella uvetta e mele

 

Quando si avvicina l’inverno abbiamo voglia di qualcosa che ci faccia sentire bene e magari ricordare i sapori della nostra infanzia, di quando la nonna o la mamma ci preparava il ciambellone  arricchito con la frutta di stagione. Questa ciambella per me è il ricordo di quei momenti che condividevamo con molto piacere assaporando i profumi dell’inverno e delle festività ormai alle porte. Ho cercato di elaborare questo impasto molto soffice con idee vecchie e nuove prese su vecchi libri e nuovi maestri, in particolare qualche chicca dei dolci di Pinella dalla quale c’è sempre da imparare.
DSCN4495

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 26 CM

  • 300 g di farina 00
  • 250 g di burro a temperatura ambiente
  • 250 g di zucchero semolato
  • 250 g di uova intere
  • 50 g di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 50 g di succo di arancia filtrato
  • 1 arancia
  • 1 bacca di vaniglia
  • 250 g di uvetta sultanina
  • 250 g di mele
  • rum o liquore all’arancia
  • 2 g di sale

PROCEDIMENTO

Idratare l’uvetta per almeno 3 ore con il rum o il liquore all’arancia ed un po’ di acqua tiepida, secondo i gusti mettete più o meno liquore.

DSCN4466

Accendere il forno in modalità statica a 210°

Cominciare mettendo in planetaria il burro a temperatura ambiente, circa 25°, con lo zucchero semolato e la polpa della bacca di vaniglia. Montare molto bene con il gancio a foglia.

DSCN4464

Nel frattempo sbucciare le mele e farle a dadini. Irrorarle con il succo di un’arancia.

DSCN4467

Setacciare molto bene tutte le polveri: farina, fecola, lievito, sale.

Quando il burro sarà gonfio e spumoso aggiungere alternativamente le uova, le polveri e il succo d’arancia.

Abbassare la velocità al minimo ed inserire le mele scolate dal succo  e le uvette che dopo essere state scolate e tamponate sono state passate per un velo di farina.

DSCN4468

Versare l’impasto uno stampo a ciambella già imburrato e infarinato ed infornare.

Cuocere i primi 10 minuti a 210° poi abbassare il forno a 175° per altri 40 minuti.

Controllate la cottura con il classico stecchino o meglio con un termometro ad ago , nella parte centrale deve essere intorno ai 95°.

DSCN4493Quando si sarà intiepidita sformare e cospargere di zucchero a velo. Se vi piace si può velare con confettura di albicocca scaldata e diluita con qualche cucchiaio di liquore.

DSCN4500

 

 

Ciambellone all’acqua

Avevo già provato il ciambellone all’acqua e mi era piaciuto abbastanza, ma qualche giorno fa mi sono imbattuta nella ricetta del Maestro Leonardo Di Carlo e devo ammettere che è veramente sublime, un sapore delicato che dona dolcezza e scioglievolezza

12027683_10207877648089123_2034437876079649398_n

 

INGREDIENTI per uno stampo da 23 cm di diametro

  • 150 g di uova intere
  • 240 g di zucchero semolato
  • 1 g di vaniglia ( la polpa di mezza bacca )
  • 10 g di scorza di limone grattugiata
  • 1,5 g di sale
  • 120 g di olio di mais
  • 125 g di acqua
  • 200 g di farina 00 W 150
  • 50 g di fecola di patate
  • 7,5 g di lievito

PROCEDIMENTO

Montiamo le uova con lo zucchero, il sale e la vaniglia fino ad avere un composto chiaro e soffice.

PTDC0163Aggiungiamo a filo l’olio e poi anche l’acqua diminuendo la velocità della planetaria al minimo. L’impasto sarà piuttosto liquido.

PTDC0165Aggiungiamo la buccia del limone grattugiata. Inseriamo la farina setacciata con il lievito e la fecola sempre alla velocità più bassa. Versiamo l’impasto in uno stampo a ciambella da 23 cm di diametro ben imburrato e infarinato.

Cuociamo in forno ventilato a 170°C per circa 35 /40 minuti (Il maestro Di Carlo consiglia 170°C per 20-24 minuti inserendo qualcosa per creare una  fessura dopo i primi 10 minuti). Facciamo raffreddare su una gratella e cospargiamo di abbondante zucchero a velo prima di servire.

frittata fiori ricotta 247

 

 

PTDC0008