Archivi tag: cannella

Banana Bread-ricetta anglosassone

Banana Bread-ricetta anglosassone: ho provato per la prima volta questa ricetta per utilizzare delle banane molto mature che nessuno avrebbe mangiato e mai mi sarei aspettata che questo dolce, compatto e morbido piacesse invece a tutti.

Anche se il dolce è di origine anglosassone ci è piaciuto, sono pochi in effetti i dolci inglesi che riscontrano i gusti di noi del profondo sud, come dico per sdrammatizzare, africani del nord…

Ingredienti per uno stampo da 30 cm x 10 cm

  • 600 g di banane mature pesate con la buccia o 400 g di polpa
  • 150 g di zucchero semolato
  • 3 uova medie
  • 20 g di miele millefiori
  • 115 g di burro fuso o 100 g di olio di semi
  • 260 g di farina 00
  • 1 g di bicarbonato (la punta di 1 cucchiaino)
  • 16 g di lievito per dolci
  • 3 g di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • Q.B. di noce moscata
  • Q.B. di chiodi di garofano
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 g di noci

Preparazione del Banana Bread-ricetta anglosassone

Tutto sommato è semplice preparare il Banana bread:

Cominciate facendo fondere il burro per usarlo freddo

Tritate i gherigli delle noci in modo grossolano perché si devono sentire sotto i denti

Sbucciate le banane

e schiacciatele con uno schiaccia patate o semplicemente utilizzando una forchetta per ridurle in purea.

Sulla purea di banane spargete la cannella e una grattatina di noce moscata con una punta di chiodi di garofano polverizzati, va bene anche un cucchiaio di acqua di chiodi (queste due spezie le ho aggiunte io per un richiamo siculo…)

Mescolate bene

In una ciotola abbastanza grande rompete le uova e unite il miele e la polpa della bacca di vaniglia, sbattete bene per far amalgamare e poi aggiungete le banane continuando a mescolare

A questo punto inserite il burro freddo o l’olio di semi sul composto di uova e banane facendolo assorbire per bene

Come in molte ricette inglesi a questo punto si mescolano insieme in un’altra ciotola tutte le polveri: Farina, lievito, zucchero, bicarbonato e sale

Miscelate bene le polveri e poi aggiungetele gradatamente nel composto di uova e banane per non creare grumi

Alla fine unite anche le noci tritate e se volete anche delle gocce di cioccolato per na variante ancora più golosa

Ungete con burro lo stampo da plum-cake e poi cospargete in modo uniforme un po’ di farina. Si può in alternativa usare lo spray staccante o quello casalingo 

Versate il composto per il Banana Bread nello stampo e livellate bene

A questo punto si potrebbe anche decorare con sottili fette di banane non mature velate di confettura di albicocche per un effetto più scenografico, ma in quel momento non ne avevo e non sono indispensabili

Fate cuocere il Banana Bread in forno statico preriscaldato a 175° per un’ora circa  e forse qualche minuto in più, fate sempre la prova stecchino, lasciatelo ancora 5 minuti a forno spento per farlo compattare meglio

Sformate il Banana Bread quando è tiepido o meglio ancora  se freddo

Volete un consiglio godurioso?

Sciogliete del cioccolato a vostro piacimento a cui aggiungerete poca panna e una bella manciata di noci tritate. quando tutto sarà omogeneo fatelo colare sul vostro Banana Bread e diventa un dolce da pasticceria!

Crostatine al cacao-mele e briciole di sablé

Crostatine al cacao-mele e briciole di sablé: Le mele, in qualunque varietà, si trovano in tutte le case nelle stagioni più fredde e quindi sono sempre disponibili da mangiare per sopire un languorino o da utilizzare nelle preparazioni di tanti dolci. Oggi proviamo a fare delle deliziose crostatine di pasta sablé al cacao che ben si accostano alle mele profumate da cannella e zucchero muscovado, davvero buone sia per accompagnare un tè o una calda cioccolata con le amiche, ma vanno anche benissimo come dolcetto  dopo pasto danno un senso di leggerezza senza scontentare il palato.

Ingredienti per 6 stampini da 8 cm circa

Pasta Sablé al cacao
  • 200 g di farina
  • 80 g di zucchero al velo
  • 130 g di burro all’82% di massa grassa
  • 40 g di uova intere
  • 10 g di cacao in polvere
  • 35 g di farina di mandorle
  • 1 g di sale
  • 1 baccello di vaniglia
Farcitura
  • 500 g di mele già a cubetti
  • 100 g di zucchero muscovado
  • 1 limone biologico
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione

Preparate la sablé al cacao:

Fondete a fuoco dolce il burro a cui mischierete i semi di vaniglia e poi lasciate raffreddare fino a 25°.

Setacciate insieme la farina e il cacao.

Utilizzate un’impastatrice con il gancio a foglia: inserite il burro a 25° e aggiungete le uova, il sale, lo zucchero a velo, la buccia dei limoni e la farina di mandorle. Fate attenzione a non inglobare troppa aria.

Legate poi con 120 g di miscela di farina e cacao e quando la massa sarà omogenea, incorporare la farina restante e impastate ancora per pochi secondi.

Fate un panetto con la frolla ottenuta e conservate in frigorifero per 12 ore a 4 °C.

Trascorso il tempo di riposo della frolla sablé  dividete l’impasto in due parti, uno i 2/3 dell’alro. Con la parte più grande rivestite gli stampini con uno spessore di 4 mm e raffreddate, sempre in frigorifero, il composto negli stampi.

Preparate la farcitura delle Crostatine al cacao-mele e briciole di sablé:

Sbucciate le mele e riducete la polpa in piccoli cubetti sulle quali grattugiare la buccia del limone e poi ricavare il succo con cui irrorare le mele.

Aggiungete a questo punto lo zucchero muscovado e la cannella e mescolate delicatamente. Lasciate riposare questo composto per circa mezz’ora per amalgamare i loro profumi.

Riprendete gli stampini dal frigo e distribuite la farcitura di mele anche con il liquido che si è formato.

Con il resto della frolla fate tante piccole briciole, vi potete aiutare anche con una grattugia  a fori grandi, e distribuitele su tutte le Crostatine al cacao-mele e briciole di sablé

Infornate a forno già caldo a 180° per circa 25 minuti.

Fate raffreddare le Crostatine al cacao-mele e briciole di sablé prima di sformarle altrimenti potrebbero rompersi.

Cospargete di zucchero a velo per decorare le vostre Crostatine al cacao-mele e briciole di sablé

Biscottoni alla Cannella

Biscottoni alla cannella per una sana colazione o come semplice spezzafame, ma anche per una buona merenda che non ci fa sentire in colpa perché questi biscotti non contengono uova e  pochissimi grassi e zucchero di canna integrale, io  preferisco il muscovado che dona un non so che di caramello. I biscottoni alla cannella sono naturalmente  insaporiti e speziati dalla cannella e anche da una nota leggera di miele che conferirà loro carattere e profumo.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 85 g di zucchero di canna integrale
  • 25 g di miele millefiori
  • 50 g di burro fuso
  • 40 ml di latte
  • 8 g di lievito per dolci;
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 g di sale

 

Preparazione

Su una spianatoia disporre la farina setacciata e fare la classica  fontana.

Praticare un foro  al centro in cui versare  lo zucchero di canna integrale, il lievito, la cannella, il latte, il sale e il burro fuso freddo.

Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio, omogeneo e compatto.

Lasciare riposare il panetto sulla spianatoia coperto da una ciotola per una decina di minuti o avvolgerlo nella pellicola.

Riprendere l’impasto e modellare dei cilindri spessi  circa 2 cm,

appiattirli leggermente con le mani e tagliate i vostri biscottoni alla cannella con un coltello a lama liscia in tanti bastoncini della lunghezza di circa 6 centimetri.

Sistemare man mano i biscottoni alla cannella su una placca ricoperta di carta forno e infornarli in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti.

Trascorso questo tempo, sfornateli e lasciateli raffreddare su una gratella.

Potete conservare i Biscottoni alla Cannella in una scatola anche per una settimana .. se ci rimarranno!

Una buona colazione per noi o nostri bambini può cominciare anche da qui

Inzuppiamo con piacere nel caffellatte o in un buon tè i nostri profumatissimi Biscotti alla Cannella

 

Treccia Svedese Alle Mele

Treccia Svedese alle mele e con Re-Cake 2.0 sai che non puoi sbagliare.

Cominciamo il nuovo anno con un ottimo lievitato, che poi sia farcito con le mele e profumato di spezie non è solo un dettaglio. A noi piacciono molto i dolci con le mele e questo si fa mangiare boccone dopo boccone… finisce e non te rendi conto! Davvero buono perché la pasta brioche è molto soffice forse per la presenza della panna acida che a noi italiani può risultare strana, invece dà quella spinta in più al lievitato. Andiamo a vedere come preparare questa delizia. La ricetta non ha subito stravolgimenti da parte mia, ho solamente usato il lievito di birra fresco in minore quantità perché non mi piace esagerare con il lievito ed ho aumentato la dose dello zucchero della brioche.

16325486_10212162088277450_1731154634_o

Direttamente dal sito di Re-Cake 2.0 #15

INGREDIENTI

Per l’impasto (2 trecce):

  • 245 g di panna acida
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 60 ml di acqua tiepida
  • 30 g di burro
  • 60 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 uovo
  • 400 g di farina 00

Per la farcia alle mele

  • 800 g di mele deliziose sbucciate, private del torsolo e tagliate a spicchi
  • 60 g di zucchero
  •  il succo di 1 limone
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • 20 gr di burro
  • 15 gr di maizena

Per la finitura:

  • mandorle tostate Q. B.
  • glassa semplice zucchero a velo, acqua e succo di limone

PROCEDIMENTO

 

Preparate l’impasto

Se non trovate la panna acida potete prepararla facilmente con 125 g di yogurt greco ed uguale quantità di panna fresca mescolando il tutto con un cucchiaino di aceto di mele. Lasciate fermentare per almeno un’ora in frigorifero, ma può rimanerci anche molto più a lungo se volete prepararla prima, io l’ho fatta la sera prima e poi l’ho lasciata in frigo fino al momento dell’utilizzo.

16326622_10212162192480055_1201408785_o

Riscaldate la panna acida al microonde fino a renderla tiepida. Aggiungete il burro alla panna acida, in modo che si ammorbidisca. Sciogliete il lievito nell’acqua. Aggiungete la panna acida con il burro, lo zucchero, l’uovo e 1/3 della farina. Mescolate fino a ottenere un impasto senza grumi.

Continuate a impastare incorporando il resto della farina.

16357634_10212162183239824_1942077631_o

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato e impastate fino a ottenere un panetto liscio (ci vorranno circa 10 minuti). Mettete il panetto in una ciotola unta, coprite e fate lievitare nel forno con la lucina accesa, fino al raddoppio, serviranno circa due ore secondo la stagione.

16325472_10212162179399728_89179086_o

Preparate la farcia alle mele.

In una terrina mescolate gli spicchi di mela con lo zucchero, il succo di limone, il sale e le spezie. Lasciate riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

16357896_10212162149558982_1110187232_oQuindi scolatele raccogliendo il succo in una casseruola. Unite il burro e cuocete a fuoco medio, facendo bollire per circa 5 minuti ruotando la casseruola ma senza mescolare, fino a creare uno sciroppo.

16325988_10212162143878840_429161009_o

In un’altra terrina mescolate le mele con la maizena, quindi unite lo sciroppo.

16357517_10212162141438779_1335943011_oQuando l’impasto sarà ben lievitato riscaldate il forno a 180 gradi. Riprendete l’impasto e sgonfiatelo.

16325398_10212162133518581_2090586501_oDividetelo in 2 parti uguali. Stendete ciascuna parte fino a ottenere un rettangolo.

16251288_10212162125438379_2139599076_oSuddividete la farcia alle mele sui 2 rettangoli di pasta, disponendola al centro e lasciando i bordi liberi. Incidete i bordi, quindi prendete le strisce di pasta e richiudetele verso il centro sovrapponendole e racchiudendo il ripieno, cercando di creare una treccia.

16358044_10212162120558257_1886380209_o

16251374_10212162116478155_180352170_o

16325600_10212162112918066_1773780703_o

Trasferite le trecce su una placca imburrata o coperta con carta forno. Cuocete per 20 -25 minuti o finché non saranno dorate.

16325955_10212162102237799_387887196_o

Completate la treccia svedese alle mele con la glassa e le mandorle tostate.

Note: Consiglio di versare lo zucchero a velo in una ciotola e aggiungere il limone e un po’ d’acqua gradualmente fino ad ottenere la consistenza fluida desiderata, versate subito, aiutandovi con un cucchiaio, sulle trecce perché si secca velocemente.

16326862_10212162106997918_1815232338_o

16325497_10212162105117871_1153019768_o

Se gustate la treccia svedese alle mele ancora tiepida sentirete una vera esplosione di sapori e le vostre papille vi ringrazieranno

16326379_10212162091037519_942665015_o

re-cake-20-600x848

con la treccia svedese alle mele partecipo a Re-Cake 2.0 #15

Mini Bundt alle Mele

Perché oggi ho pensato ai Mini Bundt alle Mele… perché il Bundt tradizionale richiama alla mente l’autunno e i suoi colori. Oggi è una di quelle giornate di vero autunno che chiede insistentemente coccole avvolgenti.

15034312_10211372291013012_1964218724_oCompatto al tatto e soffice in bocca, dalla forma tradizionale che sembra quasi avvitato su se stesso come se fosse la cupola di un palazzo orientale o un turbante da maraja. La versione originale europea il gugelhupf  ha ispirato il Bundt che ormai fa parte della tradizione americana. Per fare un Bundt è necessario lo stampo originale nato in America e divenuto popolare negli anni ’50 e ’60, di solito in alluminio (ma ne esistono anche versioni antiaderenti in silicone) e serve per realizzare un dolce rotondo, piuttosto alto, con un piccolo foro in mezzo. Io ho deciso di utilizzare piccoli stampi per fare i Mini Bundt alle mele.Le ricette sono molto varie e anche il diametro del Bundt, ma ciò che non deve mancare è la tipica forma decorata, prodotta dallo stampo, e il profumo di burro e zucchero che invade la cucina. Non è un dolce dietetico, ma in un certo senso fa davvero bene… allo spirito e al palato

Ingredienti per 15 dolcetti

  • 220 g di farina 0
  • 160 g di burro a temperatura ambiente
  • 200 g di zucchero di canna muscovado (lasciarne da parte un cucchiaino)
  • 75 ml di latte
  • 180 g di uova intere (circa 3)
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 mela golden grande
  • il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino raso di cannella
  • 2 cucchiaini di acqua di chiodi di garofano (se non la trovate basta bollire qualche chiodo in poca acqua e utilizzarla quando sarà fredda)
  • Q. B. di zucchero a velo per la decorazione

Preparazione

Sbucciamo la mela e riduciamola a cubetti su cui spargeremo il succo di limone, la cannella e il cucchiaino di zucchero lasciato da parte

15002477_10211370851377022_6771818839404630445_oMettiamo il burro e lo zucchero di canna in una ciotola capiente e montiamo con un frullino elettrico, se abbiamo una planetaria possiamo usarla tranquillamente.

14991441_10211370795415623_4576676102594013325_oAggiungiamo le uova, uno alla volta,

15039721_10211370820696255_8719658639064747902_opoi il latte, versandolo a filo un po’ alla volta. Setacciamo insieme la farina e il lievito e versiamo questa miscela nel composto di burro e uova sempre gradualmente, pochi cucchiai alla volta, aggiungere anche l’acqua di chiodi di garofano (se non la trovate basta bollire qualche chiodo in poca acqua e utilizzarla quando sarà fredda) e amalgamare bene e lentamente, usando un frullino a velocità bassa.

Aggiungiamo adesso a mano con una spatola le mele

15042036_10211371152184542_4761639948847954455_o e dopo aver ben amalgamato il tutto ripartiamo l’impasto  negli stampi spennellati con la nostra emulsione  staccante

15060381_10211372431936535_783838624_o(riempiamoli per due terzi o usciranno). Inforniamo la teglia e lasciamo cuocere per  25-30 minuti, sino a che saranno gonfi e dorati. Facciamo la prova con uno stuzzicadenti per la prova cottura: deve uscire pulito.

Togliamo dal forno, lasciamo raffreddare per 15 minuti e poi li rigiriamo su una griglia per il raffreddamento.

15045501_10211372288332945_1112970228_o Una volta freddi, cospargiamoli con lo zucchero a velo e li presentiamo su una bella alzatina.

15033854_10211372295213117_10294640_o

I Mini Bundt alle Mele non saranno propriamente dietetici, ma in un certo senso fanno bene… allo spirito e al palato

15034371_10211372313573576_349995660_o

Grappa alla Cannella

La grappa alla cannella vede la luce a casa nostra già qualche anno fa, poiché nonostante io non sia una buona bevitrice, oserei dire quasi astemia, mi intrigava molto la cannella, droga o spezia che dir si voglia, che a me piace molto. La cannella nonostante sia di origini orientale, la migliore è quella prodotta a Ceylon, era già conosciuta nell’Antico Egitto e dai Romani.

È anche risaputo che sia un potente antiossidante naturale poiché stimola la circolazione sanguigna e aiuta a combattere il colesterolo. Ha proprietà antibatteriche (sfruttate nell’Antico Egitto per l’imbalsamazione dei defunti), antisettiche, stimolanti e digestive.

Secondo recenti studi sembra sia utile anche  per chi è affetto da diabete di tipo 2 per la presenza di un particolare polifenolo che agirebbe come l’insulina.
La cannella stimola il sistema immunitario diventando un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, diarrea, flatulenza e dispepsia per l’azione antimicrobica e astringente. Anche nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese viene utilizzata per disturbi legati al freddo (poiché ha un effetto riscaldante) e contro i dolori mestruali. Nell’antica Roma la cannella era presentata come una droga afrodisiaca ma fu nel ‘500 che l’effetto stimolante a livello sessuale di questa droga fu confermato da diversi trattati medici. La cannella pare che combatta anche  la fame nervosa, è quindi un aiuto perfetto per chi segue diete dimagranti.

Ma andiamo a vedere come preparare questo “elisir” di grappa alla cannella.

La grappa alla cannella piacerà a molti per il suo sapore aromatico, intenso e avvolgente. Qualche cl darà un tocco di freschezza ai nostri drink e cocktails famosi avranno nuove varianti.

DSCN4444Ingredienti

  • 70 g di cannella a bastoncini possibilmente di Ceylon
  • 1,5 lt di buona grappa
  • 600 g di zucchero
  • 1 lt di acqua minerale naturale
grappa alla cannella
grappa alla cannella

Procedimento

Pestare in un mortaio i bastoncini di cannella. Mettere la cannella così sbriciolata

DSCN4449in un vaso a chiusura ermetica che possa contenere tutta la grappa e quindi coprire con la stessa.

DSCN4451Conservare in luogo fresco e buio per due settimane, avendo cura di agitare il vaso tutti i giorni per pochi secondi. Trascorso questo tempo preparare lo sciroppo con lo zucchero portando a bollore a fuoco basso. Versare lo sciroppo ancora caldo nell’infusione di grappa e cannella e lasciare raffreddare.

DSCN4576Filtrare più volte fino a d eliminare ogni residuo.

DSCN4581Per ultimo consiglio di passare prima con un telo di cotone e poi con del cotone idrofilo sistemato sul fondo dell’imbuto.

DSCN4416

Imbottigliare e lasciare al buio ancora per un mese.

DSCN4586A questo punto la grappa alla cannella può essere degustata in un dopo cena  o comunque in compagnia degli amici più cari.

 

DSCN5316

Ecco alcune idee per variare i vostri cocktails

Mojto alla cannella
1 cl di grappa alla cannella
1,5 cl succo di lime
2 cucchiaini zucchero di canna
1 rametto menta fresca
Mescolare il tutto delicatamente. Mettere il ghiaccio. Aggiungere 4,5 cl di rum chiaro. Allungare con acqua gasata. Mescolare.

Caipiroska alla cannella
1 cl di grappa alla cannella
½ lime tagliato in 4 parti
2 cucchiaini di zucchero di canna
Pestare il tutto, aggiungere ghiaccio tritato, 4,5 cl di vodka. Mescolare.

Flower Power
1 cl di grappa alla cannella
1,5 cl succo di lime
½ passion fruit
3-4 fettine di zenzero
Pestare il tutto in un tumbler alto, aggiungere ghiaccio pilè, 1,5 cl di liquore Passion fruit mix e Co., 3,5 cl di rum scuro. Mescolare e guarnire con petali di rosa.

Speculoos-Biscotti di San Nicola

Gli Speculoos sono deliziosi biscotti ricchi di cannella ed altre spezie che conferiscono un sapore ricco e profumato. Ho mangiato molto spesso questi biscotti in Olanda e in Belgio, una volta si preparavano solo per la festa di San Nicola, festività molto sentita in quei Paesi. Oggi però si possono trovare in tutti i periodi dell’anno perché diventati molto famosi, tanto da farne anche un tipo commerciale esportato in tutto il mondo.

Gli Speculoos sono croccanti, leggermente dorati e, soprattutto, hanno un’immagine o figura (spesso delle storie tradizionali di San Nicola) stampata sulla parte anteriore prima della cottura.

E’ importante preparare il mix di spezie in anticipo se non trovate quelle già preparate ad hoc. Naturalmente esistono moltissime ricette ma questa ritengo sia la più vicina alla tradizione. Se non volete usare il mix di spezie potete usare anche solo la cannella che rimane comunque la base aromatica degli Speculoos

Queste sono tutte le spezie necessarie per preparare gli Speculoos

4 cucchiaini di cannella
1 cucchiaino di chiodi di garofano
1 cucchiaino di macis
1/3 cucchiaino zenzero
un pizzico di pepe bianco
un pizzico di cardamomo
un pizzico di coriandolo
un pizzico di anice stellata
un pizzico di noce moscata

Ingredienti

  • 400 g di farina 00
  • 7 g di cannella
  • 3 g di spezie per speculoos
  • 10 g di lievito per dolci
  • un pizzico di sale sciolto in un cucchiaino d’acqua
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 170 g di zucchero di canna muscovado
  • 90 g di zucchero semolato
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di latte

Procedimento

Inserire nella ciotola della planetaria il burro a pezzetti e gli zuccheri.

DSCN4770Azionare a bassa velocità e quando saranno ben amalgamati aumentare un pochino la velocità montando leggermente il composto

DSCN4773

Nel frattempo setacciare la farina con il lievito e le spezie

Unire alla crema di burro i tuorli uno alla volta e poi il sale già disciolto nell’acqua

a questo punto far assorbire le polveri un po’ alla volta e quando tutto sarà omogeneo, fare la classica palla e avvolgerla nella pellicola.

DSCN4774

Far riposare in frigo per un’ora circa.

Accendere il forno a 180°

Stendere l’impasto ad una altezza di 5 mm e fare le forme desiderate.

DSCN4778

Bucherellare i biscotti ed inumidirli con dell’acqua usando un pennello

DSCN4777

Cospargere i biscotti di zucchero semolato ed infornare per circa 15 minuti.

Far raffreddare su una gratella

DSCN4781

 

 

DSCN4793

DSCN4785

Biscotti pan di zenzero-Gingerbread

I Biscotti pan di zenzero-Gingerbread sono veramente diversi da ciò che  ci aspettiamo da una frolla, profumi di spezie e sapori vagamente piccanti solleciteranno le nostre papille portandoci immediatamente nella magica atmosfera del Natale

Ingredienti per una sessantina di biscotti

  • 150 g di zucchero integrale muscovado
  • 150 g di miele
  • 350 g di farina 0
  • 1 uovo
  • 150 g di burro freddo a pezzettini
  • 1 uovo
  • 3 g di sale
  • 3 g di bicarbonato
  • 2 cucchiaini rasi di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • 1/ 2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere

Procedimento

Mettere in un mixer la farina, lo zucchero,il sale e tutte le spezie. Azionare alla velocità più bassa per amalgamare le polveri .

DSCN4714Aumentare adesso la velocità ed inserire dal foro superiore il burro man mano, non deve lavorare molto questo impasto per non surriscaldarsi. Alla fine inserire l’uovo e il miele. Tutto ciò va effettuato al massimo della potenza per pochi secondi. Versare l’impasto su una spianatoia infarinata e finire di amalgamare il tutto che risulterà abbastanza morbido.  Fare la classica palla e avvolgerla nella pellicola.

DSCN4716 Lasciare in frigorifero a compattare per almeno 2/3 ore. Trascorso il tempo di raffreddamento utilizzare se possibile un piano da lavoro freddo come il marmo e comunque infarinato. Spianare un po’ di impasto alla volta e nel frattempo lasciare l’altro in frigo. Fate uno spessore di circa 4 mm e intagliare le formine classiche dell’omino del Ginrbread o anche le classiche natalizie.

DSCN4718

Infornare in forno già caldo a 180° per 12 minuti.

Quando saranno ben freddi se vorrete potete decorarli con ghiaccia reale o cioccolato fuso colorato.

DSCN4737

DSCN4747

DSCN4742

DSCN4769

Gingerbread – Biscotti di Natale

 Volete far divertire i vostri bambini facendoli partecipare attivamente alla preparazione dei famosi biscottini di Natale?
Niente di più facile dopo un veloce impasto nel mixer basta stendere la pasta frolla ricca di spezie . Poi con gli stampini e formine più adatti si ottengono i Gingerbread più simpatici e profumati che ci siano
Ingredienti
  • 350gr di farina 0
  • 150gr di Zucchero semolato
  • 150gr di Burro
  • 1 cucchiaino di Cannella
  • 1 Cucchiaino di Zenzero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di Sale
  • 1 cucchiaino raso di Bicarbonato
 Procedimento
Inserire in un mixer la farina, lo zucchero, il burro a temperatura ambiente,l ’uovo,lo zenzero, la cannella, il sale e il bicarbonato.
DSCN4715
Impastare a mano tutti gli ingredienti se lo preferite fino ad ottenere un composto omogeneo.
Avvolgere la palla ottenuta  in una pellicola trasparente e fare riposare per 1 /2 ore in frigo.
12 settembre 2014 242
Una volta trascorso il tempo di riposo, stendere la frolla su un piano infarinato all’all’altezza di circa 4/5 mm. Usare le classiche formine natalizie e naturalmente anche l’omino più famoso del Natale sistemandoli man mano su una teglia con carta da forno.
DSCN4720
Infornare a forno già caldo a 180° per circa 12 min, o  finché i biscotti non saranno leggermente dorati.
Sfornare man mano e lasciarli raffreddare su una base fredda o una gratella
DSCN4757
Quando saranno ben freddi possono essere decorati con la classica glassa o come abbiamo fatto noi, con cioccolato  bianco fuso e colorato con i colori alimentari.
DSCN4759

Fior di mela

Fior di mela, deliziosi biscottini farciti.

Ormai l’autunno è bello che cominciato e la mela è il frutto più consumato e più usato nei dolci di stagione, potevo farmi sfuggire questi dolci fiorellini ripieni di pezzetti di mela dolce?

DSCN4250

INGREDIENTI PER LA FROLLA

  • 200 g di farina 00
  • 170 g di burro
  •  150 g di zucchero di canna
  •  150 g di farina di farro
  • 120 g uova intere
  • 1 cucchiaino scarso di lievito per dolci
  •  la buccia grattugiata di un limone

INGREDIENTI PER IL RIPIENO

  • 3 mele rosse
  •  50 g di zucchero di canna
  •  2 g di cannella
  • 2 chiodi di garofano
  •  50 ml di acqua
  • il succo di  1 limone

PREPARAZIONE

Lavorare il burro con lo zucchero anche in una impastatrice se l’avete usare la foglia.

frittata fiori ricotta 245Aggiungere le uova, la scorza grattugiata del limone e le farine setacciate con il lievito. Lavorare  per pochi minuti e poi formare una palla da avvolgere nella pellicola trasparente. 12 settembre 2014 242Conservare in frigo per mezzora. Nel frattempo sbucciare le mele e tagliandole a dadini, bagnarle man mano con il succo di limone.

DSCN4226 Mettere le mele in un padellino con lo zucchero di canna, i chiodi di garofano e l’acqua facendo cuocere a fuoco basso mescolando spesso.

DSCN4230 Quando inizieranno ad essere morbide, prelevarne una  metà e continuare la cottura fino a ottenere una consistenza morbida. Spegnere il fuoco e aggiungere le mele messe da parte, aggiungere la cannella e mescolare  lasciando raffreddare. Eliminare i chiodi di garofano.

DSCN4235Prendere la pasta frolla dal frigo e stenderla con il matterello. Con uno tagliabiscotti a forma di fiore fare le formine fino ad utilizzare tutta la pasta.

DSCN4239Su metà dei fiori versare un cucchiaino della farcitura alle mele. Accoppiare i fiori e con una leggera pressione delle dita sigillare il biscotto.

DSCN4244Foderare una teglia con la carta forno e adagiarvi i biscotti.

DSCN4242Se li gradite un po’ “crunchy” spennellare i biscotti fior di mele prima di essere infornati con uno sciroppo o latte e cospargerli con zucchero di canna.

Infornate a 180 °C per circa 15/20 minuti. Sfornare i fior di mela e lasciarli raffreddare su una gratella.

DSCN4247

DSCN4253