Bomboloni

I Bomboloni anche chiamate bombe in Lazio o krapfen in Germania (la differenza che in Germania vengono farciti di lato e non da sopra come facciamo qui in Italia). Essi sono dei dolci a pasta lievitata dalla forma tonda un po’ schiacciata farciti con crema e ultraspolverati di zucchero! (Vengono anche farciti con Nutella o marmellata per i più golosi) sono morbidi e soprattutto squisiti! È un dolce molto antico, si pensa risalga alla fine del 1400! Vengono cotti o al forno o fritti, ma in questo caso li friggeremo! e ovviamente senza glutine!
Ottimi per essere consumati colazione per affrontare una giornata piena di energie ! Il tutto accompagnato da un buon cappuccino!
Pronti per questa mia versione?! Forza cominciamo!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 275 gFarina Max Free
  • 150 mldi acqua tiepida
  • 2 glievito di birra secco caputo (O 6 g di lievito di birra fresco )
  • 1uovo (Dal peso di 50g)
  • 25 gMargarina morbida
  • 50 gDi zucchero
  • q.b.Buccia del limone grattugiata
  • q.b.zucchero

Crema Pasticcera

  • 4tuorli d’uovo
  • 500 mllatte a temperatura ambiente
  • 75 gfarina Nutrifree (Possibile utilizzare anche mix c, amido di mais o maiezena)
  • 150 gzucchero
  • Buccia del limone
  • 1Bustina di vanillina

Per friggere

  • q.b.olio di semi di girasole

Strumenti

  • 1 Planetaria
  • 1 Sac a poche
  • 1 Spianatoia

Preparazione

  1. Nella ciotola della planetaria, versare la farina, lo zucchero e il lievito di birra secco (In alternativa utilizzare 6 g del fresco sciolto in un po’ d’acqua tiepida.)

    Mescolare le polveri con un cucchiaio.

    Azionare la planetaria e versare a filo l’acqua.

    Aggiungere l’uovo, qualche minuto dopo la margarina morbida ed infine la buccia del limone grattugiata.

    Lasciare lavorare la planetaria fin quando il composto non diventerá omogeneo.

    Se si dovesse attaccare alle pareti, con una spatola rimuoverla e continuare ad impastare.

  2. Con le mani unte d’olio di semi di girasole , come meglio si può, dare qualche piega e formare un panetto.

    Avvolgere la ciotola della planetaria con della pellicola e lasciar lievitare al caldo circa 6 ore.

    I tempi di riposo possono variare a seconda della temperatura che si ha in casa o dalla stagione in cui ci troviamo.

  3. Trascorso il tempo di lievitazione il composto si presenterà così.

  4. Oliare la spianatoia e le proprie mani con olio di semi di girasole, prendere dell’impasto dal peso di 75-80g l’uno.

    Picchettare sull’impasto e chiuderlo in modo circolare verso l’interno ed infine formare con i palmi delle mani una pallina.

    Posizionare quest’ultime in una teglia rivestita con carta forno, distanti l’una dall’altra.

    Al centro mettere un bicchiere di vetro e avvolgere il tutto con della pellicola.

    Importante:

    Fate attenzione il bicchiere servirà a non fare attaccare la pellicola ai bomboloni quindi tirare per bene.

  5. Lasciar lievitare al caldo fino al raddoppio

    ( nel mio caso ci sono volute 2h)

  6. Far riscaldare una pentola con dell’olio di semi di girasole e quando quest’ultimo sarà pronto, delicatamente versare i bomboloni con l’aiuto di una schiumarola ed una forchetta ( o ciò che ritenete più comodo). Dopo qualche minuto girare il bombolone e quando sarà ben dorato poggiatelo su della carta assorbente.

    In un piatto versare dello zucchero e girare da ambo i lati i bomboloni ancora caldi.

  7. Nel frattempo prepareremo la crema pasticcera.

    Prendere due pentolini.

    Nel primo far riscaldare il latte con la vanillina e la buccia del limone.

    ( Il latte non deve bollire)

    Nel pentolino, affianco a fuoco spento, versare i tuorli con lo zucchero e girare con un cucchiaio finché il contenuto non diventerà una cremina.

    Versare quest’ultima nel latte e cominciare a girare, infine incorporare la farina e con la cucchiaia di legno mescolare il tutto fin quando non si addenserà.

    IMPORTANTE: la crema non deve essere né troppo densa né troppo liquida.

    ATTENZIONE AI GRUMI.

    Infine lasciarla intiepidire prima di versarla nella sac a poche.

  8. Ultimo passaggio, prendere una cucchiaia di legno e con la parte del manico fare dei buchi all’interno dei bomboloni ed infine farcirli con la crema pasticcera.

    È possibile Congelarli oppure conservarli per bene, il giorno dopo saranno morbidi ma ugualmente metterli qualche secondo nel micronde così da ottenere il risultato morbido del giorno prima.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!