Crea sito

Scacciata con tuma e prosciutto

Ecco la ricetta della scacciata con tuma e prosciutto, una delle tante scacciate che nel catanese si preparano in inverno e, in modo particolare, nel periodo natalizio. La scacciata che vi propongo oggi è fatta con tuma, prosciutto, pomodoro, olive e cipollotti. Ma ovviamente potete variare come volete, infatti potete farla semplcemente con tuma, prosciutto e cipollotti, senza pomodoro e olive o come volete voi. Come ho già detto in altre circostanze le varianti della scacciata catanese sono tante ma, di norma, gli ingredienti che non devono mancare sono la tuma e i cipollotti, anche se esiste la versione di solo tuma e acciughe, senza aggiungere altro. In pratica quello che dovete fare è: acquistare la tuma, preparare l’impasto per scacciate siciliane e poi divertitevi a farcire la vostra scacciata come preferite. Va detto che alcuni la preferiscono con la mozzarella; beh, secondo me, è buonissima anche con la mozzarella, però non è la scacciata catanese tradizionale. Adesso seguitemi in cucina e vediamo insieme come preparare la scacciata con tuma e prosciutto.

Scacciata con tuma e prosciutto
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore 15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Scacciata con tuma e prosciutto

Per l’impasto

  • 250 gfarina di semola di grano duro rimacinata (semola di grano duro rimacinata)
  • 125 gfarina 00
  • 20 gstrutto
  • 200 mlacqua (circa)
  • 10 gzucchero
  • 8 gsale
  • 8 glievito di birra fresco (1/3 di cubetto)

Per il ripieno

  • 700 gtuma
  • 160 gprosciutto cotto (tagliato a fette)
  • 200 gpassata di pomodoro
  • 60 golive nere
  • 2cipollotti freschi
  • 1/2 spicchioaglio
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Per spennellare la scacciata e ungere la teglia

  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione della SCACCIATA CON TUMA E PROSCIUTTO

  1. Scacciata con tuma e prosciutto

    Mescolate le due farine in una ciotola e tenetele da parte.

    In una ciotolina sbriciolate il lievito di birra, quindi aggiungete circa 50 ml di acqua tiepida e mescolate per fare sciogliere il lievito. Aggiungete lo zucchero, un po’ della miscela di farine e mescolate bene fino ad ottenere una pastella piuttosto fluida. Coprite con un foglio di pellicola (1) e lasciate lievitare in un luogo tiepido per circa 30 minuti. Otterrete un composto schiumoso (2). Se l’ambiente è molto caldo potrà essere pronto anche in 15-20 minuti.

  2. Riprendete la ciotola con le farine, unite il composto lievitato, lo strutto (3), e il resto di acqua tiepida che avete a disposizione (4).

  3. Iniziate a mescolare (5), poi aggiugete il sale (6), mescolate ancora e poi versate il composto sulla spianatoia (7).

  4. Impastate fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Occorreranno 15 – 20 minuti. Se utilizzate la planetaria saranno sufficienti 10 minuti.

    A proposito di planetaria, se dovete acquistarne una, date un’occhiata a QUESTA, non costa molto, fa bene il suo lavoro e, secondo me, il rapporto qualità-prezzo è ottimo. Io la utilzzo per fare pane, pizze, dolci…

    Formate una palla, ponetela in una ciotola (8), coprite con un foglio di pellicola e fate lievitare, al riparo da correnti d’aria, fino al raddoppio. Occorreranno circa 3 ore.

  5. Intanto togliete la tuma dal frigorifero, tagliatela a fettine e lasciatela a temperatura ambiente per almeno 2-3 ore.

    In un pentolino fate dorare il mezzo spicchio d’aglio con un filo di olio extravergine d’oliva. Unite la passata di pomodoro, allungate con pochissima acqua, salate e fate cuocere per circa 10 minuti. Eliminate l’aglio.

    Mondate i cipollotti, lavateli, asciugateli e tritateli in modo grossolano.

    Private le olive del nocciolo tagliandole a metà.

    Ungete con olio una teglia o la placca del forno.

  6. Quando l’impasto è pronto, versatelo sul piano da lavoro infarinato (per infarinare usate la farina di semola rimacinata) e, senza manipolarlo troppo, dividetelo a metà. Con il mattarello stendete una delle due parti di impasto (9) dandogli la forma rotonda e ponetela nella teglia che avete preparato. Distribuite sul disco di impasto le fette di tuma, lasciando libero qualche centimetro di bordo (10). Cospargete un pizzico di sale sulla tuma, poi mettete il prosciutto (11) e la passata di pomodoro (12).

  7. Adesso distribuite i cipollotti tritati e cospargeteli con un pizzico di sale (13); infine aggiungete le olive e qualche pizzico di pepe (14).

  8. Scacciata con tuma e prosciutto, preparazione

    Stendete l’impasto che vi è rimasto in una sfoglia sottile e adagiatela sulla scacciata (15). Sigillate bene i bordi (16) e fate qualche taglietto sulla superficie (17) oppure punzecchiatela con i rebbi di una forchetta. Coprite e lasciate lievitare al riparo da correnti d’aria per 30-40 minuti.

  9. Se l’ambiente non è molto caldo sarà necessario farla lievitare circa un’ora. Ve ne accorgete dai bordi della scacciata se si è leggermente gonfiata.

    Cuocete la scacciata nel forno preriscaldato a 180° ventilato oppure a 200° statico per 30 – 35 minuti (io forno ventilato).

  10. Sfornate, spennellate con l’olio extravergine d’oliva tutta la superficie (18) e coprite con un canovaccio (19).

  11. Lasciate riposare la scacciata con tuma e prosciutto per 10-15 minuti prima di servirla.

Note

Se volete velocizzare i tempi di lievitazione potete aumentare la dose di lievito, ma io non andrei oltre i 12 g (mezzo cubetto).

Spesso mi viene chiesto “che cos’è la tuma?”. La tuma è un formaggio tipico siciliano prodotto con latte ovino, senza alcuna aggiunta di sale. La mancanza di sale impedisce la lunga conservazione di questo formaggio, che va consumato al massimo entro un paio di settimane. Da qualche anno a questa parte però, la tuma si trova confezionata sottovuoto e questo ne prolunga la durata. Proprio la mancanza di sale fa sì che questo formaggio fresco possa essere utilizzato per preparazioni salate ma, in qualche caso, anche dolci. Si trova in commercio nel periodo invernale. Inutile dire che in Sicilia se ne fa largo consumo per preparare ogni sorta di pietanza.

Leggi anche: Scacciata con cavolfiore e tuma.

In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “Scacciata con tuma e prosciutto”

    1. Puoi prepararla la sera prima però devi cuocerla a metà cottura, poi, prima di servirla, la rimetti in forno e completi la cottura. Ciao Giusy, spero di essere stata chiara 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.