Sciroppo di sambuco ricetta

Finalmente quest’anno sono riuscita a fare lo sciroppo di sambuco ricetta semplicissima da fare in casa.
Ho scoperto l’esistenza di questo sciroppo qualche anno fa, quando me l’hanno offerto come bevanda dissetante, si diluisce nell’acqua ed è leggermente dolce e profumatissimo.
Pensate di essere in piena estate, 40° all’ombra (forse un pò tanti vero? Ma a me piace esagerare 😉 ) e voi accaldati e assetati siete in cerca di una bevanda rinfrescante che vi tolga immediatamente la sete, lo sciroppo di sambuco servito con ghiaccio è l’ideale! 😉
Ma, anche se non ci sarà mai così caldo e voi non starete sudando a far niente, potete comunque gustarvi questa deliziosa bevanda la sera quando rientrate dal lavoro, come aperitivo con gli amici o semplicemente se avete voglia di qualcosa di fresco.
Possono berlo grandi e piccini, un’idea carina è di servirlo come bevanda alle vostre feste.
La ricetta me l’ha data mia zia l’anno scorso ed è grazie a lei che oggi posso lasciarla anche a voi.
Ed ora vediamo come si prepara lo sciroppo di sambuco. 🙂

Sciroppo di sambuco ricetta per farlo in casa

Sciroppo di sambuco ricetta

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 10 minuti + 48 ore di riposo + 20 minuti circa di cottura

Ingredienti:
– 15-20 grappoli di fiori di sambuco;
– 6 limoni biologici;
– 1/2 litro di acqua;
– 1,5 kg di zucchero (potete usare anche lo zucchero grezzo di canna);
– 1 cucchiaino di aceto di mele biologico

Preparazione:
Pulite i fiori di sambuco dai rametti verdi più grossi e lavateli delicatamente sotto l’acqua fredda.

Lavate accuratamente i limoni sotto acqua corrente fredda ( l’acqua calda potrebbe far svanire il profumo intenso del limone) e spazzolate con una spazzolina ( con le setole tipo spazzolino da denti ) senza premere troppo per non rovinare la buccia del limone.
Tagliate i limoni a fettine eliminando le estermità.

In un vasetto capiente con tappo a chiusura ermetica, mettete alternando i fiori con le fettine di limone e coprite con il mezzo litro d’acqua.
Lasciate macerare il tutto per circa 48 ore in un luogo fresco, potete metterlo anche in frigo.

Trascorso il tempo necessario, mettete una garza o un tovagliolo di stoffa in un colino e filtrate il futuro sciroppo di sambuco.
Strizzate bene il contenuto nella garza.

Trasferite il liquido ottenuto in un pentolino, aggiungete lo zucchero, il cucchiaino di aceto di mele e portate ad ebollizione.
Tenete il fuoco basso e fate cuocere per altri 5-10 minuti.

Lasciate raffreddare lo sciroppo di sambuco, imbottigliatelo e conservatelo in frigo.

Sciroppo di sambuco ricetta con i fiori

Come usare lo sciroppo di sambuco:
1. Diluite due cucchiaini di sciroppo in un bicchiere di acqua fredda e aggiungete del ghiaccio. Aumentate o diminutite la quantità di sciroppo a vostro piacere.
2. Potete gustarvelo anche d’inverno come tisana. Fate bollire una tazza di acqua calda e aggiungete lo sciroppo sempre in base ai vostri gusti.
3. Potete usarlo anche come aroma nei dolci.

Nota: Per lo sciroppo di sambuco ricetta fatta in casa, raccogliete i fiori degli alberi lontani da fonti di smog, ci sono alberi di sambuco anche in montagna o in aperta campagna, non è difficile trovarli. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook: Carmencita da leccarsi le dita

Salva

Precedente Insalatona estiva di verdure Successivo Insalata di pomodori ciliegini

6 commenti su “Sciroppo di sambuco ricetta

    • carmencita81 il said:

      Ciao. Lo zucchero serve soprattutto per conservarlo, io ti consiglio di tenere queste dosi. 🙂 Puoi regolare la dolcezza quando lo usi e dosarlo secondo i tuoi gusti. 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.