Pasta al nero di seppia

L’altro giorno ho avuto la fortuna di mangiare pesce freschissimo, perchè mio marito e mio cognato sono andati direttamente al mercato del pesce in un posto di mare, più o meno vicino (più di un’ora di macchina) e tra tutte le cose buone, hanno portato anche le seppie.
Alcune le abbiamo congelate, ma come primo piatto ci siamo gustati la pasta al nero di seppia, che preparata col pesce fresco è tutta un’altra cosa!
Profumi, sapori e anche la consistenza non ha paragone con quelle che trovi ai supermercati.
Lo so, non tutti hanno la possibilità di andare direttamente al mercato del pesce e comprare pesce freschissimo, ma la mia era solo una riflessione e una conferma di quanto la qualità, soprattutto nelle cose che mangiamo faccia la differenza. 😉
Preparare questo primo piatto è più semplice di quello che sembra, ovvio, se non avete il mercato del pesce o il mare vicino, potete sempre andare in pescheria e preparare una bella cenetta per amici o parenti che apprezzeranno moltissimo. 🙂

Pasta al nero di seppia

Pasta al nero di seppia

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 20 minuti + 30 minuti di cottura

Ingredienti per 4 persone:
– 400 g di pasta lunga (spaghetti, linguine o bavette vanno bene);
– 600 g di seppie fresche da pulire;
– 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
– 1 spicchio d’aglio, io ho usato quello sott’olio (cliccate qui per la ricetta);
– 2 cucchiai di vino bianco secco;
– 1 cucchiaio di passata di pomodoro (cliccate qui per la ricetta);
– 100 ml di acqua tiepida;
– 1 ciuffo di prezzemolo;
– sale fino q.b.

Preparazione:
Pulite le seppie, tenete da parte l’inchiostro e sciacquatele sotto l’acqua corrente, asciugatele con un panno e tagliate le seppie a pezzi.

Nel wok, fate scaldare l’olio e, quando sarà ben caldo fate leggermente rosolare l’aglio precedentemente sbucciato.
Tirate su l’aglio e aggiungete le seppie, fatele cuocere a fuoco vivo circa mezzo minuto, sfumatele col vino, abbassate il fuoco, aggiungete la salsa di pomodoro diluita nell’acqua tiepida e salate col sale fino secondo i vostri gusti.

Lasciate cuocere il sughetto a fuoco basso per circa 15 minuti.

Nel frattempo, in una pentola, mettete abbondante acqua e portate a ebollizione, aggiungete il sale grosso e quando avrà di nuovo raggiunto il bollore mettete giù la pasta.

Quando la pasta sarà cotta, tiratela su, aggiungetela al sugo di seppie e mescolate per amalgamare bene.
Tenete un pò di acqua di cottura della pasta da parte, perchè in caso il sughetto fosse un pò asciutto, potrete aggiungerne per diluirlo.

Impiattate la pasta al nero di seppia, guarnitela con un pò di prezzemolo tritato e servitela in tavola ben calda… Buon appetito! 😉

Abbinamento:
Piatto “Pasta al nero di seppia” vino in abbinamento, bianco Veneto “Soave Superiore”
Caratteristiche:
La pasta al nero di seppia ha una discreta struttura, con una leggera untuosità, buona aromaticità e sapidità. Il vino è semplice, di media struttura, con una buona morbidezza bilanciata da freschezza e sapidità, con una buona intensità gusto-olfattiva.

Pasta al nero di seppiaSe vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:    Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.