Come essiccare e conservare il basilico

Il basilico, si sa, purtroppo come tanti altri alimenti, anche lui ha la sua stagionalità e quindi non è possibile avercelo tutto l’anno (nei supermercati si 😉 ). Ma visto che io adoro farmi la maggior parte delle cose in casa, oggi voglio spiegarvi come essiccare e conservare il basilico per avercelo a portata di mano tutto l’anno.
Ci sono svariati modi per metterlo via, ma essiccarlo è il metodo sicuramente più duraturo.
Quest’anno mi è venuto il pallino del basilico, avevo paura di restare senza, anchè perchè mi serviva per preparare la passata di pomodori, 🙂 così ne ho messo sul terrazzo ben tre piantine, forse avevo paura di restare senza! 😉
Ma con la bella stagione che ha fatto, anche i basilico ha capisto che era tempo di dare il meglio di se, così mi sono ritrovata invasa da questa pianta aromatica profumatissima e non è che mi sia dispiaciuto.
Conservare il basilico è semplicissimo e io vi spiegherò due metodi naturali che potrete fare tutti comodamente a casa.

Come essiccare e conservare il basilico

Come essiccare e conservare il basilico

Difficoltà: Bassissima
Tempo di preparazione: 10 minuti + essiccazione

Ingredienti:
– basilico fresco q.b.

Preparazione:

“Basilico essiccato a mazzetti”
Tagliate i rametti del basilico, fatene dei piccoli mazzetti e legateli tra loro con lo spago.
Appendete i mazzetti di basilico in un posto al coperto, lontano da fonti di calore e fate in modo che prendano aria. (Ideale se avete un terrazzo coperto).
Invece, se volete farlo in casa, appendete i mazzetti di basilico in una stanza fresca e buia.
Con questo metodo, nel giro di una 7-10 il basilico sarà ben secco.

“Basilico essiccato sul telaio”
Per essiccare il basilico sul telaio, dovrete procurarvi innanzitutto il telaio, ma potete costruirvelo anche da soli.
Fate un telaio con 4 listelli di legno e applicateci una rete metallica alimentare. (Lo trovate anche già pronto se volete).
Adagiate le foglie del basilico sulla rete metallica e ricopritele con una stoffa tipo quelle per le zanzariere, io uso il tessuto non tessuto (ideale anche per coprire la frutta e la verdura dell’orto).
Appoggiate il telaio su due cavalletti e mettete il basilico ad essiccare all’aria aperta, ma sempre riparato dal sole, oppure in casa, in un luogo buio, fresco e asciutto.
Tempo di essiccazione, dai 5 ai 7 giorni.

Una volta che il vostro basilico si sarà essiccato, sbriciolate le foglie e mettetele nei vasetti con tappo a chiusura ermetica, conservate i vasetti nella dispensa della cucina o in un posto buio, fresco e asciutto.
Ecco come essiccare e conservare il basilico… Semplice no?! 😉

Come essiccare e conservare il basilico

Nota: Se essiccate il basilico fuori, dovete avere l’accortezza di tenerlo in un posto dove non prenda l’umidità, perchè oltre a prolungare i tempi di essiccazione, potrebbe sviluppare la muffa e dovrete buttare via tutto.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook: Carmencita da leccarsi le dita

Precedente Insalata di valeriana e peschenoci Successivo Vellutata di carote viola

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.