Ciambella uva fragola

Settembre, tempo di vendemmia, autunno è già nell’aria e l’uva, per me, rappresenta tanto questo mese.
Eh si, perchè da piccola, quando ci facevano fare un disegno per ogni mese, io ho sempre associato l’uva a settembre. 🙂
Perciò poteva mancare la ciambella uva fragola in questo mese? 😉
Facilissima da fare, semplice, sofficissima, senza burro e senza olio.
Sono sicura che vi innamorerete di questa ciambella… Parola di Carmencita! 😉

Ciambella uva fragola
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:45-50 minuti
  • Porzioni:8-10 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Farina 250 g
  • Uva fragola 350 g
  • Zucchero 150 g
  • Uova (temperatura ambiente) 3
  • Lievito in polvere per dolci (bustina) 1
  • Sale fino 1 pizzico

Preparazione

  1. Lavate l’uva fragola sotto l’acqua corrente, sgranatela e mettete i chicchi in una terrina, aggiungete lo zucchero e lasciate riposare per circa 3-4 ore mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

  2. Trascorso il tempo necessario, passate i chicchi di uva con il passaverdure e tenete da parte il succo con lo zucchero.

    Rompete le uova in una terrina e montatele fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
    Aggiungete alle uova montate, la farina setacciata insieme al lievito, il succo di uva con lo zucchero e un pizzico di sale.
    Mescolate gli ingredienti tra loro molto delicatamente con un cucchiaio di legno.

  3. Prendete uno stampo per ciambella, imburratelo, infarinatelo e versateci dentro il composto ottenuto.
    Cuocete la ciambella uva fragola nel forno già caldo e statico a 180° per circa 45-50 minuti (dipende molto dal forno).

    Prima di sfornare la ciambella, fate sempre la prova stecchino.
    Quando sarà cotta, tirate fuori la ciambella uva fragola e fatela raffreddare completamente prima di estrarla fuori dallo stampo, perchè è molto delicata.

    Ecco, la ciambella uva fragola è pronta per essere gustata. 😉

Note

Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione della ciambella uva fragola, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

Precedente Torta alle pesche Successivo Prugne al cognac

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.