Crea sito

Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.

Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.L’ingrediente per la polenta non è stato sempre Il mais anche se  già era conosciuto dai popoli assiri, babilonesi e dagli egiziani.. Inizialmente la “polenta” era fatta di cereali simili al grano e al farro. Dei grani di mais sono stati rinvenuti a Tebe durante gli scavi archeologici, in una tomba egizia.

Il mais o granoturco arriva in Europa intorno al 1525  Dopo che Cristoforo Colombo, sbarcato a Hispaniola  si imbatte in una coltivazione che lui descrive in una lettera indirizzata il 5 novembre 1492 ai Reali di Spagna come “una specie di fava dai grani d’oro”  chiamatp MHAIZ dagli indigeni.

Nel primo ‘500, il linguaggio comune chiamava “turco” tutto ciò che era straniero. Un’altra ipotesi invece è propensa a ritenere che il mais fosse già arrivato in Europa da Oriente col nome di granoturco per la semplice ragione che i persiani, che lo coltivavano e lo consumavano, vivevano sotto il dominio dei turcomanni. Ma allora è americano o persiano il mais o granoturco usato la prima volta per la polenta friulana o veneziana?

A Venezia, venivano confezionati  zaleti, dolcetti rustici, di farina gialla di mais, molto prima della scoperta dell’America: la cucina friulana che era influenzata dai rapporti con Venezia fù la prima a creare la Polenta . In Italia il “frumento a granelle grosse e gialle” ebbe la sua maggiore fortuna nel Veneto e nel vicino Friuli. Fu Venezia a introdurloLa più povera delle polente diventa un cibo straordinario e completo quando ad essa vengono aggiunti  semplici condimenti (salsiccie, fagioli, formaggio grattugiato etc. etc.), proprio quei condimenti che la vecchia saggezza contadina usava ed usa ancora, realizzando piatti che accontentando i buongustai.

***************************** INGREDIENTI ********************************

300 gr di farina di mais

3 salsiccie

1 lt di acqua

400 gr di polpa di pomodoro

2 cipolle medie

1 bicchiere di vino bianco

1 peperoncino piccante

Una manciata di origano

Una manciata di formaggio grattuggiato

Sale q.b

Una manciatadi semi di finocchietto

3 Cucchiai di olio

25 gr di burro.

************************************ PROCEDO ************************************

Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.Incomincio con il preparare le formine e il mais in una ciotola(Foto 01), sul fuoco metto una pentola con circa 1 lt di acqua, aggiungo il sale e aspetto che l’acqua bolle (Foto 02). Verso a pioggia la farina  (Foto 03)Se usiamo quella precotta  i tempi di cottura sono di 8 minuti. Cestini di polenta con salsiccia alla diavola. Trascorso questo tempo lo verso nelle formine precedentemente oleate e faccio raffreddare (Foto 04). Quando si saranno raffreddate le capovolgo e con un cucchiaino elimino la parte centrale (Foto 05) facendo attenzione a rimanere uno strato sul fondo. E la prima parte e andata…. Ora vado a preparare il sugo, Trito le cipolle e l’aggiungo all’olio e burro (Foto 06).Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.Nel contempo hò messo a rosolare in un’altra padella la salsiccia tagliata a rondelle, (Foto 07) va bene anche se sbriciolate. Appena e pronto vado ad aggiungerli alla cipolla  (Foto 08), sfumo con del vino bianco e ci aggiungo il pomodoro. (Foto 09)Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.Aggiungo il sale, il peperoncino a pezzi, l’origano e il finocchietto (Foto 10), con il ragù ottenuto riempio i cestini  (Foto 11) di polenta, spolvero il tutto con formaggio grattuggiato (Foto 12).Cestini di polenta con salsiccia alla diavola.

Buon Appetito e alla prossima ricetta.