Salsa veneziana (salsa di sarde)

In Veneto la Salsa per eccellenza è fatta di: cipolle, sardine sotto sale (chiamate “sardele” in Veneto) e olio, e nasce per condire uno specifico formato di pasta: i bigoli. Sembrano spaghetti, ma hanno una superficie più rugosa e una sezione generosa, lavorati al torchio e rigorosamente all’uovo. Sono così profondamente veneti che lì per dire “andiamo a mangiare” si dice: “andare a bigoli”! Piatto assaggiato durante il nostro viaggio a Venezia.

Come mai l’uso di questo pesce nello specifico? Perché le sardine o le sarde o le acciughe sono il pesce più a buon mercato e dai tempi antichi del famoso garum della cucina imperiale romana, (garum è una salsa liquida di interiora di pesce e pesce salato che gli antichi Romani aggiungevano come condimento a molti primi piatti e secondi piatti) si utilizzavano le sarde per dare sapore e un tocco in più a tanti piatti.

Questa salsa di sarde è nata a come condimento povero per la necessità di unire ciò che offriva la laguna veneziana ai carboidrati necessari al sostentamento mantenendo la regola religiosa. Pare che ricetta dei bigoli in salsa nasca dalla contaminazione con la cultura ebraica del ghetto veneziano e la sua osservanza dei periodi di digiuno.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1cipolla bianche di Chioggia
  • 8sarde o alici sotto sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Fate appassire in una padella una cipolla tritata finemente insieme ad un filo d’olio e a un po’ di acqua di cottura per evitare che annerisca.

    Pulite le sarde (dissalatele e se le avete comprate intere eliminate anche le lische) e tagliatele a pezzetti aggiungendole alle cipolle stufate.

    Continuare la cottura e mescolando con un mestolo di legno, fino a che le sarde si saranno amalgamate in una crema insieme alle cipolle.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.