Giorno 4: Zante, isola poetica

Zante o anche Zacìnto, come la chiamava anche Ugo Foscolo nel suo sonetto dedicato all’isola dove nacque:

Dal suo nome in gteco: Ζάκυνθος, translitterato in Zàkynthos.

Isola greca del Mar Ionio

Fu nominata per la prima volta da Omero nell’Iliade e nell’Odissea affermando anche che l’isola fu colonizzata da Zakynthos figlio di Dardano, re di Troia, che le diede il nome.

Fu sempre Omero il primo a chiamare Zante “Fior di Levante”. Il clima mediterraneo, mite e temperato con piogge primaverili dona infatti un’intensa vegetazione all’isola che la rendono sempre verde e sempre in fiore.

Fu la terra natale anche di Dionysios Solomos il maggior poeta in lingua greca moderna, sostenitore dell’indipendenza greca e autore dell’attuale inno nazionale.

E anche il poesta inglese Edgar Allan Poe gli dedicò un sonetto:

Quanta poesia in una sola isola di 405 km²!

Noi vi siamo arrivati oggi con il volo Volotea, diretto da Napoli, atterrato alle 9.30 all’aeroporto Dionysios Solomos, dopo l’attesa al Vip Lounge “Pearl” dove il buffet della colazione é davvero eccellente.

Primi Posti (1E 1F) perché acquistando il pacchetto che prevede l’imbarco dei bagagli (20 kg) – che in effetti costano come un altro biglietto – si ha diritto sia all’ingresso prioritario che alla sistemazione nei posti migliori e allo snack a bordo.

 Dopo circa un’ora di volo siamo giunti all’aeroporto di Zante (fuso orario di + 1 rispetto all’Italia), abbiamo preso un taxi (20 € caro! Ma qui la benzina costa addirittura piu che da noi: 1,90 €) per raggiungere, in 5 minuti, il “Mirabelle Hotel” ad Argassi, a sud dell’isola, prenotato con Booking.com e grazie al programma Genius abbiamo avuto un upgrade di sistemazione: monolocale superior, il numero 5, anziché camera standard. 

VAI A:  Giorno 18: Trancoso

Siamo infatti in un appartamento più spazioso e con angolo cucina, che però non useremo mai…

Così come a Santorini, dove siamo stato bel settembre 2015, abbiamo affittato lo scooter al Star Rentals al costo 170€ di per 7 giorni, presso il proprio pochi metri dal nostro hotel.

Secondo noi il mezzo migliore per muoversi su un’isola greca in libertà.

Il nostro Itinerario di viaggio a Zante prevede: una spiaggia differente ogni giorno, dove speriamo di poter vedere le tartarughe caretta caretta che qui depongono le uova praticamente in ogni spiaggia e molte fanno parte del fa parte del Parco Nazionale Marittimo di Zante; la visita delle grotte blu, indimenticabili tramonti e tanto cibo greco….sebbene oggi, ancora sazi dai tre giorni trascorsi tra Roma e Napoli, abbiamo deciso di saltare il pranzo.

Abbiamo trascorso la giornata alla spiaggia di Kalamaki

Pochi minuti in scooter dalla nostra zona che non ha spiagge degne di nota, Kalamaki fa parte della baia di Laganas, incastonata tra le rocce, non molto grande, probabilmente affollata in piena stagione, oggi era tranquilla e abitata da molti nudisti.

Cena a base di agnello

Cena al ristorante Etnich

…E non poteva essere altrimenti…al ristoranteEthnic”, qui ad Argassi, abbiamo iniziato il tour gastronomico greco con: costolette di agnello accompagnate da insalata, yogurt greco, cipolle, pomodori e patate e precedute da ”meze” (antipasti greci) a base di olive kalamata, feta al forno, pita e dolmades.

Domani sarà il mio compleanno. L’anno scorso lo trascorsi in Brasile, nella mia pousada, quest’anno in ferie…ma vi racconterò la giornata (e la cena!) al nostro prossimo appuntamento (il 22 settembre), così come vi racconterò della diretta social di ViaggiandoMangiando in tour prevista  mercoledì 21 settembre alle ore 13.00 dal ristorante “Porto Kalimia”, per un pranzo greco. 

VAI A:  Pancake (Stati Uniti)

Potrete seguirla da QUI.

ΚΑΛΗΣΠΕΡΑ

“Buonasera” in greco, che trovate anche sul dizionario.

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.