Crea sito

Tiramisù classico

Il tiramisù è uno dei dolci più apprezzati, è semplice da preparare ma con un sapore incredibile; il cacao e il caffè si sposano divinamente con l’avvolgenza della crema mascarpone creando un dessert perfetto.

Credo che i dolci tradizionali vadano rispettati senza creare mille variazioni di gusto ma amo molto realizzare dolci simili con le stesse basi (caffè, cacao, mascarpone e pan di spagna). Oggi realizziamo la versione classica in due modi, con e senza uova pastorizzate.

Per me è essenziale che le uova siano pastorizzate perchè evitiamo qualsiasi contaminazione batterica e i rischi che essa può portare. Vi consiglio vivamente di acquistare un termometro, ora si trovano ad un piccolo prezzo, circa sui 10 euro e ne guadagnerete in salute. A voi la scelta…

Ingredienti

250 g di mascarpone SICLA
250 g di panna da montare (nella ricetta originale non è prevista, viene utilizzata nella versione moderna per alleggerire la crema mascarpone, se preferite potete ometterla)

30 savoiardi
4 tuorli d’uovo
120 g di zucchero semolato
3 tazze di caffè amaro a temperatura ambiente
cacao amaro q.b.
scaglie di cioccolato fondente q.b.
1/2 bacca di vaniglia (facoltativa)

Procedimento senza pastorizzazione delle uova

In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia fino a quando diventeranno chiari e spumosi.

In un’altra ciotola mettete la panna insieme al mascarpone, tutti e due freddi di frigo e montate (non abbiate paura monterà benissimo, anzi farete molto prima).

Unite la panna e il mascarpone alle uova poco alla volta, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Bagnate i savoiardi nel caffè amaro e fate uno strato in una teglia rettangolare o in piccole coppette monoporzione. Versate metà della crema al mascarpone e spolverate con cacao amaro. Realizzate un altro strato di savoiardi imbevuti nel caffè, versate la rimanente crema al mascarpone, spolverate con cacao amaro e qualche cucchiaio di scaglie di cioccolato fondente.

Riponete in frigo il tiramisù fino al momento di servirlo, deve stare in frigo almeno 3/4 ore.

Procedimento con pastorizzazione delle uova

Ingrediente da aggiungere
40 ml di acqua

In un pentolino versate l’acqua e lo zucchero, portate a bollore e arrivate alla temperatura di 121° (misurate con un termometro da pasticceria, se non lo possedete potete bagnare le dita in acqua fredda e prendere un po’ di zucchero in ebollizione; se riuscite a formare una piccola pallina non troppo dura lo zucchero è pronto).

Nel frattempo, inserite i semini della bacca di vaniglia nei tuorli ed iniziate a montare con le fruste. Appena lo zucchero è pronto versatelo a filo sulle uova senza smettere mai di montare fino a completo raffreddamento.

Mettete in una ciotola capiente la panna con il mascarpone, (non abbiate paura che non montino, più la percentuale di grasso è alta più veloce e facile sarà montare il composto), montate il composto e unite le uova delicatamente con una spatola. Ponete in frigo a raffreddare e rassodare.

Bagnate i savoiardi nel caffè amaro e fate uno strato in una teglia rettangolare o in piccole coppette monoporzione. Versate metà della crema al mascarpone e spolverate con cacao amaro. Realizzate un altro strato di savoiardi imbevuti nel caffè, versate la rimanente crema al mascarpone, spolverate con cacao amaro e qualche cucchiaio di scaglie di cioccolato fondente.

Riponete in frigo il tiramisù fino al momento di servirlo, deve stare in frigo almeno 3/4 ore.

tiramisù quadrata def

 

2 Risposte a “Tiramisù classico”

  1. Nel tiramisù classico, creato a Tolmezzo (ud) negli anni sessanta presso il ristorante”Roma”, non ci va assolutamente la panna!!! Vengono utilizzati i savoiardi e non il pan di Spagna

    1. La panna effetivamente viene usata oggi da tutti i pasticceri per alleggerire il dolce tradizionale. Ti ringrazio, modifico 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.