Crea sito

GNOCCHI DI PATATE

Gli gnocchi  di patate sono quelli più diffusi in Italia, vengono  preparati con un semplice impasto di patate, acqua e farina Solitamente vengono conditi con sugo di carne o al ragù, ma anche in bianco con burro fuso e formaggio, con l’aggiunta di aromi come la salvia, o spezie come la noce moscata o la cannella. Le origini di questa ricetta sono antiche, gli gnocchi fatti con le patate, infatti, sono nati in un periodo successivo alla scoperta dell’America, mentre la diffusione capillare risale alla fine del 1800. Come per tutte le ricette classiche della nostra tradizione ognuno ha la sua e ogni famiglia si distingue per una ricetta peculiare; in genere si basa sul gusto personale ma la convenzione stabilisce che si utilizzi 1/3 di farina rispetto al quantitativo di patate necessario.

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgPatate
  • 300 gFarina
  • 1uovo
  • q.b.Sale

Preparazione

GNOCCHI DI PATATE

  1. gnocchi di patate

    Lavate le patate, mettetele in una casseruola coperte d’acqua fredda e lessatele. Scolatele e con la buccia passatele ancora calde allo schiacciapatate.

  2. Lavorate le patate passate con la farina, unite un pizzico di sale e raccogliete al centro l’uovo, otterrete una pasta soffice e molle. Bisogna fare attenzione al rapporto patate-farina; se abbonda la farina gli gnocchi riescono duri, se invece sono le patate abbondanti riescono molli e si sfanno nella cottura. Difficile dare la dose giusta di farina, dipende dalla qualità delle patate e dal loro potere di assorbimento. Mescolate bene gli ingredienti, poi aggiungete a poco a poco 2 terzi della farina, amalgamandola man mano con la punta delle dita. Impastate quindi a piene mani fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea unendo, se necessario, ancora un po’ di farina.

  3. gnocchi di patate

    Dividete la pasta in 4-5 pezzi così da farla raffrddare.

  4. gnocchi di patate

    Spolverizzate il piano da lavoro e formate tanti bastoncini di diametro circa 1,5 cm. Con l’aiuto di un tarocco tagliateli a pezzetti di un paio di cm e passateli sui rebbi di una forchetta (o sull’apposito strumento per le righe) in modo da ottenere la forma classica. Ancora una volta ricordatevi di usare farina per evitare che gli gnocchi si attacchino . Cuoceteli in abbondante acqua salata a bollore, in un primo momento li vedrete scendere giù e poi, in un secondo momento risalire (ci vorranno circa 4-5 minuti). Scolateli con un mestolo forato e arricchiteli con il loro condimento.      

Note

Vi suggerisco di leggere anche le ricette dei  CAVATELLI O STRANGULAPRIEVETE e della PASTA FRESCA ALL’UOVO

Se questo articolo vi è piaciuto, continuate a seguirmi sulla mia pagina Facebook cliccate  RICOTTA & GRANOe poi mettete MI PIACE per restare sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me novità e quant’altro. GRAZIE PER L’ATTENZIONE  

CONSIGLI

Gli gnocchi, una volta pronti, devono riposare per un massimo di 30 minuti coperti con uno straccio di cotone e leggermente cosparsi di farina. In questo modo le pieghe si stabilizzino e si seccano in superfice leggermente così da cuocersi per bene e assorbire del tutto il condimento senza diventare collosi.

CONSERVAZIONE

Gli gnocchi di patate si possono conservare solo congelati: basta sistemarli, distanziati l’uno dall’altro, su una teglia e metterli in congelatore. Una volta congelati possono essere trasferiti nei sacchetti di plastica per alimenti. Al bisogno vanno cotti in acqua bollente e salata ancora congelati in modo da evitare che si spacchino e perdano compattezza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.