Crea sito

Risotto con gamberetti e asparagi

Il risotto con gamberetti e asparagi è un primo piatto primaverile davvero cremoso, gustoso ed elegante che abbina il gusto di mare a quello di terra in modo perfetto.

I gamberi sono tra i crostacei più utilizzati in cucina a livello mondiale per il loro buonissimo sapore. Io, prima di sceglierli, guardo sempre l’etichetta in modo da essere certa della provenienza, della freschezza e anche del rispetto dei diritti umani di chi li pesca.

Molti di voi avranno seguito lo scandalo della produzione dei gamberetti thailandesi (e non solo) venduti in Nord America, Europa e Giappone: lavoratori schiavizzati (spesso minori), paghe da fame, procedure illegali. Una condizione di sfruttamento che va avanti da anni di cui mi sono occupata tanto quando ero in Commissione Pesca al Parlamento Europeo.

Un’esperienza che mi ha segnato profondamente e che ha cambiato il mio modo di fare la spesa. E’ anche questo che mi ha spinto ad aprire un blog di cucina. Nessun consumatore è neutrale e ognuno di noi fa scelte “politiche in cucina”. Per cui mi raccomando, occhio sempre a ciò che comprate! 😉

E adesso che mi sono sfogata su un aspetto a cui tengo davvero moltissimo, passo alla ricetta, che sono sicura vi piacerà un sacco!

Risotto con asparagi e gamberetti
  • DifficoltàBassa
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 320 gRiso per risotti
  • 200 gAsparagi verdi
  • 1Cipollotto o scalogno (vedi note)
  • 30 gOlio EVO
  • 50 gVino bianco
  • 700 mlbrodo vegetale
  • 200 gGamberetti sgusciati
  • Sale e pepe

Strumenti

  • Risottiera
  • Coltello
  • Tagliere
  • Pentolino
  • Cucchiaio di legno
  • Mestolo

Preparazione

  1. Risotto con asparagi e gamberetti

    Preparare gli ingredienti

    Pesare il riso.

    Pulire i gamberi dal guscio, togliere la testa e il filo nero (intestino). Per vedere come si fa, ho preparato un video per voi.

    Lavare gli asparagi. Togliere la parte dura. Tagliare a rondelline, tenendo le punte un po’ più lunghe.

    Tagliare il cipollotto o lo scalogno pulito a rondelle sottili.

    Mettere a scaldare il brodo vegetale. Sarà da aggiungere pian piano al risotto, ma dovrà essere ben caldo.

    Cuocere il risotto

    Mettere sul fuoco una pentola per risotti e far rosolare il il cipollotto con gli asparagi in poco olio EVO.

    Attenzione: la pentola adatta per i risotti ha la base larga e le pareti piuttosto basse.

    Aggiungere il riso e farlo tostare per un minuto, mescolando con il cucchiaio di legno. Versare il vino bianco e lasciar sfumare.

    Versare il brodo vegetale, poco alla volta, tenendo il fuoco moderato sotto la pentola, e portare a cottura il riso. Mescolare di tanto in tanto.

    Quando mancano due minuti dalla fine della cottura aggiungere i gamberetti.

    A cottura ultimata (dopo circa 13 minuti) aggiustare di sale e pepe e mantecare con un filo di olio. Servire ben caldo.

Note e altre ricette

Per preparare un buon brodo vegetale, far cuocere a pressione per mezz’ora dal fischio un litro di acqua salata con una carota, un gambo di sedano e una cipolla. Con pentola normale raddoppiare i tempi.

Come pentola a pressione, io uso la Lagostina Clipso Perfect Pentola a Pressione con Timer

Per questa ricetta ho utilizzato il riso Carnaroli classico dell’Azienda Pizzo Foresto, che mi ha gentilmente fatto provare i loro eccellenti prodotti.

ALTRE RICETTE

Se, come a me, vi piacciono i risotti, in questo LINK trovate tutti quelli che ho pubblicato sul blog. Ce ne sono per tutti i gusti. Ho scritto anche un articolo che si chiama 10 regole per un buon risotto.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.