Estratto di fragole, kiwi e arancia (maggio)

L’estratto di fragole, kiwi e arancia è un concentrato di vitamine salutari che si trovano nella frutta fresca di stagione (in particolare nel mese di maggio).

Quante volte abbiamo sentito dire che bisogna mangiare più frutta e verdura? Io, ad esempio, sono una fan di questa teoria e a casa mia stresso tutti. Però, non è vero che si possono solo mangiare ma… anche bere 😉

E così proseguo con le mie ricette di estratti, frullati e succhi: uno per ogni mese dell’anno. A maggio le fragole la fanno da padrone e si possono abbinare con kiwi e arance in questo delizioso estratto così prezioso per la nostra salute.

Le fragole sono un’ottima fonte di vitamina C e flavonoidi, come gli antociani che hanno importanti proprietà antinfiammatorie. Inoltre, aiutano a dimagrire, fanno bene al cervello, contrastano le rughe 😉 e la ritenzione idrica. Infine ci regalano un sorriso smagliante perché contengono xilitolo, che contrasta la placca e l’alitosi.

Il kiwi è un frutto molto benefico che contiene… pensate un po’… molta più vitamina C di limoni ed arance. E’ ricco anche di vitamina E, potassio, rame e ferro. Ha proprietà antisettiche, antianemiche. E’ in grado di regolarizzare la funzione cardiaca e potenziare le difese immunitarie.

L’arancia è nota per la presenza di Vitamina C e altri fitonutrienti coma la vitamina A e la pectina. Grazie alla presenza dei flavonoidi, questi agrumi hanno proprietà antiossidanti.

Quindi… cosa aspettate? Preparate questo estratto e bevetelo a colazione, a metà mattina, a merenda o anche come aperitivo analcolico… sarà una bomba vitaminica e piacerà anche ai vostri bambini.

Estratto di maggio 1
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 20Fragole
  • 2Kiwi
  • 2Arance

Strumenti

  • Coltello
  • Estrattore

Preparazione

  1. Estratto di maggio

    Pelare a vivo l’arancia. Dividere gli spicchi.

     Sbucciare il kiwi e tagliare a pezzi.

    Lavare le fragole e togliere la parte verde. Se sono grandi tagliarle a metà.

    Inserire i pezzi di frutta e verdura nell’estrattore e metterlo in funzione.

    Servire l’estratto vitaminico nei bicchieri cercando di consumarlo subito.

    Attenzione: gli scarti possono essere inseriti di nuovo nell’estrattore per recuperare ancora un po’ di succo. Oppure si possono utilizzare per cucinare dei biscotti o seccarli nel forno e farne una polvere.

Altre ricette

Se vi piacciono le ricette a base di frutta, date un’occhiata a: estratto di pompelmo, arancia, mela e carota (aprile),  estratto di melagrana, mela e zenzeromousse di fragole , il decotto di buccia d’arancia e mela e macedonia di stagione (marzo)

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.