Crea sito

Risotto alla pizzaiola

Il risotto alla pizzaiola è caldo, filante, gustoso e semplice da preparare. Io lo preparo spesso al posto della pasta al pomodoro, per cambiare un po’… e piace sempre a tutti!

I segreti per renderlo speciale sono sempre gli stessi: tanto amore nel prepararlo e ingredienti di primissima qualità.

Soprattutto il riso, come il Carnaroli classico (vedi note), per antonomasia il riso da risotto, con un grande equilibrio tra la capacità di assorbimento e ricchezza di amilosio, perde pochissimo in cottura e mantiene i chicchi consistenti e ben sgranati.

Per prima cosa bisogna preparare in anticipo un buon brodo vegetale. Io avevo poco tempo e l’ho prepararato in pentola a pressione facendo cuocere per mezz’ora dal fischio un litro di acqua salata con una carota, un gambo di sedano e una cipolla.

Questo brodo sarà assorbito piano piano dal nostro risotto che terminerà poi la sua cottura con una deliziosa salsa al pomodoro, insaporita da aglio e basilico fresco. Alla fine il piatto viene mantecato con mozzarella e parmigiano grattugiato e risulterà sorprendentemente filante tanto che sarà impossibile resistere!

Perfetto per il pranzo e la cena, piace proprio a tutti, soprattutto ai bambini… Provatelo anche voi!

risotto pizzaiola 3
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Brodo vegetale

  • 1 lacqua
  • q.b.sale
  • carota, cipolla e gambo di sedano

Salsa di pomodoro

  • 300 gpassata di pomodoro
  • 1 spicchioaglio senza anima
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.foglie di basilico

Risotto

  • 320 griso Carnaroli
  • q.b.brodo vegetale
  • Mezzo bicchierevino bianco
  • 200 gmozzarella
  • 50 gparmigiano grattugiato
  • q.b.sale

Strumenti

  • Padella e cucchiaio di legno
  • Risottiera
  • Coltello
  • Mestolo
  • Pentola a pressione o normale

Preparazione

Ho preparato anche un video tutorial per voi.
  1. risotto pizzaiola 3

    Come scritto nell’introduzione preparare per prima cosa un brodo vegetale, facendo cuocere in pentola a pressione per mezz’ora dal fischio un litro di acqua salata con una carota, un gambo di sedano e una cipolla. Con pentola normale raddoppiare i tempi.

    Mentre cuoce il brodo, cucinare il sugo di pomodoro.

    In una padella soffriggere uno spicchio d’aglio senza anima con un filo d’olio d’oliva, poi aggiungere la passata di pomodoro, un pizzico di sale e qualche foglia di basilico.

    Lasciar cuocere per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto, poi spegnere il fuoco, togliere l’aglio e tenere da parte.

    Adesso in un tegame far tostare il riso per due minuti (non serve olio) e poi sfumarlo col vino bianco. Poi iniziare ad aggiungere con un mestolo il brodo caldo poco alla volta, mescolando con il cucchiaio di legno.

    Procedere per 10 minuti poi versare anche la salsa di pomodoro e continuare a cuocere aggiungendo ancora brodo un po’ alla volta fino a cottura (circa 16/18 minuti). Mescolare sempre.

    Quando il risotto è pronto ma ancora al dente, spegnere il fuoco e aggiungere la mozzarella tagliata a dadini e il parmigiano. Mantecare mescolando e, se il caso, aggiustare di sale.

    Servire il risotto alla pizzaiola caldo e filante!

Altre ricette

Per questa ricetta ho utilizzato il riso Carnaroli classico dell’Azienda Pizzo Foresto, che mi ha gentilmente fatto provare i loro eccellenti prodotti.

Come pentola a pressione, io uso la Lagostina Clipso Perfect Pentola a Pressione con Timer

Se, come a me, vi piacciono i risotti, in questo LINK trovate tutti quelli che ho pubblicato sul blog. Ce ne sono per tutti i gusti. Ho scritto anche un articolo che si chiama 10 regole per un buon risotto.

Per non perdere le mie ricette, potete seguirmi su YouTube, su Facebook, su Instagram, su Pinterestsu Twitter e su Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.