Crea sito

Zuppa marchigiana di legumi decorticati e salsiccia

La zuppa marchigiana di legumi decorticati e salsiccia è veramente saporita e gradevole al palato. Un vero e proprio comfort food per le giornate fredde e non solo.

Infatti, io sono profondamente convinta che le minestre vadano mangiate tutto l’anno, magari giocando un po’ sulla temperatura di servizio, più calde in inverno e autunno e più tiepide in estate e primavera. Vediamo perchè.

Per prima cosa le zuppe con legumi, verdure e/o carni sono l’ideale per fare un pieno di proteine e di vitamine A e C, sali minerali e fibre.

Essendo a base di brodo e ricche di acqua sono molto idratanti. Ci donano i liquidi di cui abbiamo bisogno, soprattutto in inverno quando abbiamo meno sete.

Costano poco, essendo un piatto della cucina povera popolare, vengono preparate spesso anche con gli scarti delle verdure e comunque con ingredienti semplici e facilmente reperibili.

Sono digeribili e leggere, poco caloriche, saziano senza appensantirci e fanno bene alla linea e all’intestino.

Piacciono a tutti, anche ai bambini che non amano le verdure così da sole e agi anziani che spesso hanno problemi di masticazione.

Ne esistono tantissime ricette e basta avere un po’ di fantasia che possiamo crearne una diversa tutti i giorni, divertendoci anche. Oggi ve ne propongo una davvero buona a base di legumi decorticati (così non avrete nemmeno bisogno di metterli in ammollo) , qualche verdura e salsiccia. In casa nostra abbondiamo con il peperoncino per renderla davvero speciale… ma questo dipende dai gusti personali. 😉


Zuppa marchigiana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 glegumi decorticati (lenticchie rosse, cicerchie e ceci)
  • 1gambo di sedano
  • 1cipolla
  • 1carota
  • 250 gsalsiccia
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.peperoncino piccante
  • q.b.sale
  • Foglie di basilico per guarnire
  • 1.5 lacqua (o brodo)

Strumenti

  • Pentola a pressione o normale
  • Coltello
  • Tritatutto
  • Cucchiaio di legno
  • Colino

Preparazione

  1. Zuppa marchigiana

    Lavare i legumi sotto l’acqua fredda e tenere da parte.

    Nella pentola a pressione (o normale) soffriggere un trito di carota, cipolla, sedano e peperoncino. Poi sbriciolare anche le salsicce e lasciar cuocere due o tre minuti.

    Unire i legumi lavati nella pentola a pressione (io uso la Lagostina Clipso Perfect Pentola a Pressione con Timer).

    Aggiungere anche un litro e mezzo di acqua. Niente SALE, che va usato solo a fine cottura, sennò i legumi diventano duri.

    Chiudere bene la pentola a pressione e metterla sul fuoco a fiamma alta; al fischio della valvola, abbassare la fiamma e lasciar cuocere 25 minuti. Spegnere il fuoco e fare fuoriuscire il vapore interno, attraverso la valvola con attenzione. Aprire con cautela e aggiustare di sale.

    Attenzione: con la pentola normale, rappoppiare i tempi di cottura da quando bolle.

    Servire con un filo di olio evo a crudo e una foglia di basilico per profumare la zuppa.

Altre ricette

Se vi piacciono i legumi, date un’occhiata a queste ricette: pasta e ceci,  hummus di ceci pasta e fagioli, crema di lenticchie, ceci in zemin, gnocchetti sardi con verza e ceci e insalata di gamberi, carciofi e ceci.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTube,  Facebook Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram.

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.