La Zuppa di baccalà e fagioli è un piatto unico ricco, gustoso e confortevole, un piatto per il quale la scarpetta è d’obbligo!

La dolcezza delle cipolle, il piccante del peperoncino, la cremosità e il colore del pomodoro, il sapore deciso dei fagioli e il sapore caratteristico e sapido del baccalà: sono questi gli ingredienti fondamentali della Zuppa di baccalà e fagioli, che in queste giornate fredde coccola e riscalda. Un piatto rustico della tradizione povera ma che allo stesso tempo può trasformarsi in un piatto gourmet perfetto per i giorni di festa scegliendo naturalmente ingredienti di qualità.

Per pranzo o per cena pronti a preparare la Zuppa di baccalà e fagioli? E ci raccomandiamo, non dimenticate del buon pane casereccio per la scarpetta!

Zuppa di baccalà e fagioli
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 800 g Baccalà dissalato e ammollato
  • 300 g Fagioli borlotti (già lessati)
  • 300 g Passata di pomodoro
  • 2 Cipolle
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • 1 Peperoncino
  • 4 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Zuppa di baccalà e fagioli

    Preparate la Zuppa di baccalà e fagioli innanzitutto sbucciando e affettando le cipolle.

  2. Rosolatele in una casseruola con l’olio e un peperoncino tritato.

  3. Unite la passata di pomodoro.

  4. Cuocete a fuoco dolce per 20 minuti, poi aggiungete il baccalà diviso in tranci e i fagioli.

  5. Proseguite la cottura per una decina di minuti (aggiungendo eventualmente poco brodo caldo) finché il baccalà sarà morbido. A fine cottura insaporite con pepe e sale regolandovi in base alla sapidità del baccalà.

  6. Cospargete la Zuppa di baccalà e fagioli con prezzemolo tritato e servite.

  7. Zuppa di baccalà e fagioli

Simo e Cicci consigliano

  • Prima di questa preparazione il baccalà deve essere necessariamente dissalato e ammollato in acqua. Procedete in questo modo: sciacquate a lungo il pesce sotto acqua fredda, in modo da eliminare tutto il sale in superficie.Lasciatelo per 3-4 giorni in ammollo in una bacinella in acqua fredda e cambiate l’acqua 2-3 volte al giorno. Una volta sgocciolato, asciugatelo con abbondante carta da cucina, tastate la polpa ed eliminate le eventuali spine rimaste con una pinzetta.
  • Potete utilizzare i fagioli borlotti in scatola ma se decidete di utilizzare i fagioli secchi ricordate di metterli in ammollo per almeno 12 ore in acqua tiepida; poi scolateli e cuoceteli in acqua fredda per circa 1-2 ore dal bollore.

Da provare anche:

Se volete rimanere aggiornati sulle nostre ricette mettete mi piace alla nostra pagina Facebook e seguiteci su Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.