Il Pesto di basilico o pesto alla genovese è una famosa salsa ligure dal profumo inimitabile, un condimento molto versatile in cucina.

Ogni volta che si deve preparare il pesto il dilemma è sempre lo stesso: mortaio o mixer? Perché se la ricetta tradizionale prevede l’uso categorico del mortaio, è anche vero che il più delle volte non abbiamo tutto il tempo necessario per prepararlo in questo modo e il mixer ci viene in aiuto permettendoci di ottenere un pesto comunque buonissimo in poco tempo. Così per non far torto a nessuno in questo articolo vi spieghiamo come prepararlo in entrambe i modi. Il risultato sarà comunque un pesto di basilico ottimo da utilizzare in tantissime ricette che siano antipasti, primi, secondi piatti o contorni!

Pesto di basilico (pesto alla genovese)
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 100 g Basilico
  • 150 g Olio extravergine d’oliva
  • 60 g Pecorino sardo
  • 40 g Grana padano
  • 40 g Pinoli
  • 1 spicchio Aglio
  • Sale grosso

Preparazione

Procedimento con il mortaio

  1. Preparate il Pesto di basilico innanzitutto lavando bene il basilico in acqua fredda e poi asciugandolo delicatamente.

  2. Pestate nel mortaio l’aglio, poi aggiungete i pinoli e il sale.

  3. Aggiungete il basilico e continuate a pestare con un movimento circolare.

  4. Aggiungete i formaggi grattugiati e l’olio a filo. Continuate a mescolare fino ad ottenere un pesto di basilico omogeneo e dalla consistenza cremosa.

Procedimento con il mixer

  1. In questo caso bisogna seguire alcune regole per evitare che il basilico si ossidi perdendo colore e sapore: innanzitutto è preferibile che tazza e lame siano ben fredde; inoltre per non surriscaldare il basilico dovrete frullare a intervalli di 10-15 secondi alla volta.

  2. Ponete nel frullatore il basilico con i pinoli, l’aglio e metà dell’olio. Iniziate a frullare; poi aggiungete i formaggi grattugiati e a filo il restante olio.

  3. Frullate fino ad ottenere la consistenza desiderata: granulosa se frullate per minor tempo mentre se mescolate più a lungo il pesto assumerà una consistenza maggiormente cremosa.

Simo e Cicci consigliano

  • Conservate il Pesto di basilico in un vasetto di vetro ricoperto di olio extravergine di oliva fino ad una settimana. Potete anche congelarlo in bicchierini monoporzione o nei contenitori per i cubetti del ghiaccio.
  • Per chi non ama l’aglio è possibile ometterlo così come sostituire i pinoli con le noci o altra frutta secca in guscio.

Da provare anche:

Se volete rimanere aggiornati sulle nostre ricette mettete mi piace alla nostra pagina Facebook e seguiteci su Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.