Crea sito

WOLL ROLL BREAD ALLA BARBABIETOLA E CIOCCOLATO (Pane gomitolo di lana)

Oggi, in occasione del secondo appuntamento di Maggio con la rubrica Il Granaio, voglio condividere con voi la ricetta di un lievitato che negli ultimi tempi è diventato piuttosto virale sul web! Chi bazzica anche solo un po’ nell’ambiente del food sa di cosa parlo, si tratta del pane gomitolo di lana! Quando l’ho visto per la prima volta, me ne sono letteralmente innamorata ed è difficile che non susciti questo tipo di seduzione per chi ama mettere le mani in pasta! La sua forma arrotolata, appunto di gomitolo di lana, è certamente già un bel biglietto da visita, ma anche la sua soffice consistenza lo è altrettanto! A differenza però di molti altri lievitati, il woll roll bread è davvero facile da realizzare, anche se io ho dovuto fare un paio di tentativi prima di capire ad esempio quanto possa fare la differenza il tipo di stampo, o meglio la sua dimensione! Detto ciò, una seconda difficoltà è nata anche dall’uso della polvere di barbabietola che desideravo aggiungere nell’impasto, per una versione più primaverile! Mi piacciono molto i colori nei piatti, chi mi conosce ormai lo sa, quindi quando ho scelto di acquistare la polvere di barbabietola è stato proprio per onorare questo sentimento! All’interno, per non farmi mancare nulla, una farcia golosa al cioccolato! Niente di più buono credetemi! Spero piaccia anche a voi!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore 15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Ingredienti per uno stampo da 20/22 Ø:

  • 300 gfarina Manitoba
  • 150 mllatte intero
  • 1uovo
  • 50 gzucchero
  • 7 glievito di birra fresco
  • 5 gsale
  • 20 gpolvere di barbabietole

Ingredienti per la farcia:

  • 60 ggocce o scaglie di cioccolato

Ingredienti per guarnire:

  • q.b.latte per spennellare
  • q.b.zucchero a velo

Preparazione:

  1. Unite nella ciotola della planetaria la farina con lo zucchero (fig. 1).

  2. Aggiungete anche la polvere di barbabietola e mescolate bene (fig. 2).

  3. Aggiungete metà del latte a temperatura ambente e continuate a mescolare (fig. 3).

  4. Incorporate l’uovo (fig. 4).

  5. Completate con la restante metà del latte in cui avrete fatto sciogliere il lievito e lavorate con un mestolo di legno o con il gancio ella planetaria (fig. 5).

  6. Iniziate ad impastare aggiungendo per ultimo il sale solo dopo che avrete amalgamato il lievito (fig. 6).

  7. Continuate ad impastare su un piano di lavoro fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo o portando l’impasto ad incordatura nel caso in cui abbiate lavorato nella planetaria (fig. 7).

  8. Riponetelo in un contenitore leggermente oliato o infarinato, coprite e mettete a lievitare al caldo per c.a 2 h o fino al raddoppio del suo volume (fig. 8).

  9. Ribaltate l’impasto lievitato sul piano leggermente infarinato, allargatelo delicatamente con i polpastrelli senza sgonfiarlo troppo e dividetelo in 5 parti uguali con l’aiuto di un tarocco (fig. 9).

  10. Ripiegate ogni singolo panetto su se stesso (fig. 10).

  11. Quindi pirlateli per dargli una forma arrotondata (fig. 11).

  12. Copriteli con pellicola per alimenti e attendete 30′ affinché la maglia glutinica si rilassi (fig. 12).

  13. Stendete la pallina con un mattarello per formare un ovale (fig. 13).

  14. Intagliate a pettine formando delle frange sottili e ravvicinate la metà superiore aiutandovi con un raschietto (fig. 14).

  15. Farcite con un po’ di gocce di cioccolato la metà inferiore (fig. 15).

  16. Ripiegate i lati verso il centro e iniziate ad arrotolare (fig. 16).

  17. Dovrete formare un cilindro (fig. 17).

  18. Ponetelo adiacente al bordo in uno stampo a cerniera di 22 cm di diametro imburrato e ricoperto alla base da un disco di carta forno. Proseguite allo stesso modo con le altre 4 palline e sistematele via via una di fianco all’altra per creare una corona/ciambella (fig. 17).

  19. Coprite lo stampo con pellicola e rimettete a lievitare al caldo per 2/3 h, quindi spennellate la superficie con poco latte (fig. 18).

  20. Infornate in forno statico già caldo nel ripiano centrale a 170°C per 17/20′.

  21. Sfornate, sformate e rimuovete la carta forno, quindi ponetelo su una gratella e raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.

  22. E voilà…il vostro woll roll bread è pronto per essere gustato!

  23. Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

CONSIGLIO:

►Per la versione classica, basta eliminare la polvere di barbabietola e usare direttamente solo 300 g di farina.

►Potrete conservare il woll roll bread alla barbabietola a temperatura ambiente chiuso dentro una campana di vetro per 1-2 giorni.

E adesso vi lascio alle meravigliose preparazioni delle mie colleghe relative alla rubrica Il Granaio.

Sono tutte invitanti e imperdibili. Date una sbirciatina alle loro ricette:

Simona Pane semola, farro e tipo 1 con lievito madre

Sabrina Pan bauletto variegato alla spirulina

Carla torta con fiori di zucchina

Zeudi Banana bread con burro d’arachidi e gocce di cioccolato

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

8 Risposte a “WOLL ROLL BREAD ALLA BARBABIETOLA E CIOCCOLATO (Pane gomitolo di lana)”

  1. Wow, Federica, ne ho visti tanti, come dici tu, di questi gomitolini ultimamente sul web, ma questo è veramente bellissimo, con quel colore mette allegria. E la fettina tagliata, invece, con quel cioccolato e quella morbidezza, mette una gran acquolina!!

    1. Grazie cara Zeudi, si è davvero buono l’abbinamento della barbabietola con il cioccolato, lo rifarò molto presto!

  2. Un pane questo che mi è piaciuto subito moltissimo per la sua semplicità nell’esecuzione, la sua forma e la sua morbidezza. Bellissima la tua proposta “in rosso” e golosissima con quel ripieno!
    Io “inciampai” in uno stampo troppo grande e il mio gomitolo non venne bello chiuso, devo ritentare, e perché no, magari replicando questo tuo colore che mi piace moltissimo!

    1. In realtà è un errore che credo sia capitato un po’ a tutti, infatti anch’io ho avuto il tuo stesso problema e presto replicherò, perchè l’impasto era ottimo ma doveva venire più chiuso! Grazie Sabri ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.