VIENNETTA FATTA IN CASA (VARIANTE AI FRUTTI ROSSI)

D’estate si ha sempre e solo voglia di gustare piatti e dessert freschi e appaganti! E così, in una delle mie live social, ho deciso di riprodurre quasi fedelmente la mitica viennetta, uno dei dolci al cucchiaio tra i più conosciuti di una ben nota marca di gelati. Certo, so che non è un dolce dietetico, con un occhio di riguardo alla bilancia e alla salute come sono solita proporvi, ma credo che di tanto in tanto un peccatuccio di gola come questo, è giusto anche concederselo non credete? Oltretutto, potrà sembrare difficile da realizzare, invece con solo tre ingredienti base, panna, latte condensato e cioccolato, preparerete la vostra viennetta fatta in casa, riuscendo a stupire così tutti i vostri ospiti! Eh si perché l’impegno sarà veramente minimo, con una resa finale al palato davvero ottima! Una volta realizzata la vostra crema alla panna e le sfoglie di cioccolato fondente che andranno aggiunte tra uno strato e l’altro, potrete dar vita alla fantasia e creare mille varianti come quella che vi propongo oggi!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore 15 Minuti
  • Porzioni12
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo da 27×11:

  • 500 mlpanna fresca da montare
  • 300 mllatte condensato Nestlé
  • 180 gcioccolato fondente al 70%
  • q.b.topping ai frutti di bosco
  • q.b.granella di nocciole

Preparazione:

  1. Iniziate disegnando con l’aiuto di una matita il fondo del vostro stampo su fogli di carta da forno, per ottenere 4/5 perfette sagome per creare le sfoglie di cioccolato (fig. 1).

  2. Tritate il cioccolato al coltello e fatelo sciogliere a bagnomaria o nel microonde. Spegnete, rigirate i fogli per non mettere il cibo a contatto con la grafite e, aiutandovi con una spatola, spalmate il cioccolato ricoprendo le vostre sagome*, man mano le completate trasferitele su un vassoio** e ponetele in freezer per 15′ (fig. 2).

  3. Nel frattempo, semi montate in ciotola fredda la panna con l’aiuto delle fruste elettriche, quindi aggiungete il latte condensato (fig. 3).

  4. Riprendete a lavorare con le fruste elettriche fino a raggiungere una consistenza ben compatta (fig. 4).

  5. Iniziate a montare il vostro dolce. Foderate lo stampo con pellicola per alimenti, quindi adagiate il primo foglio di cioccolato (fig. 5).

  6. Versate uno strato di crema alla panna, livellando bene con un cucchiaio o una spatola (fig. 6).

  7. Aggiungete un leggero strato di granella alle nocciole al centro (fig. 7).

  8. Decorate con il vostro topping preferito***, io ho usato quello ai frutti di bosco (fig. 8).

  9. Ricoprite con un’altra sfoglia di cioccolato e ripetete l’operazione fino ad esaurimento degli ingredienti (fig. 9).

  10. Una volta creati i vostri strati, coprite con altra pellicola per alimenti e mettete in freezer per c.a 5/6 h o preferibilmente tutta la notte (fig. 10).

  11. Trascorso il tempo di riposo in freezer, bagnate leggermente il fondo esterno del vostro stampo per agevolare la fuoriuscita del dolce e capovolgetelo su un vassoio. Con la panna che vi è avanzata, guarnite a piacere con ciuffi di panna e altra granella di nocciole.

  12. Prima di servire, lasciate fuori dal freezer qualche minuto. E voilà…la vostra viennetta fatta in casa con variante ai frutti rossi è pronta per essere gustata!

  13. Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

* Quando spalmate il cioccolato fuso, mi raccomando dovrete creare uno spessore adeguato, cioè non troppo sottile perché rischiereste di romperle appena le staccate dalla carta da forno, né troppo spesse poiché risulterebbero eccessivamente dure al taglio.

** E’ importante che i fogli di carta da forno dove avrete spalmato il cioccolato, siano disposti su un vassoio affinché restino perfettamente in orizzontale e non si deformino durante il riposo in freezer.

*** Potrete optare in alternativa per un topping al caramello o anche al pistacchio.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.