Crea sito

LASAGNE VEGETARIANE DI PANE CARASAU

E finalmente, dopo varie vicissitudini e pause vacanziere, sono riuscita a scrivere la ricetta delle mie lasagne rivisitate di pane carasau! Rivisitate perchè ovviamente, ormai mi conoscete, non so replicare un piatto senza lasciare la mia impronta personale. Oltretutto, la ricetta originale, secondo quanto mi è stato riferito, visto che io in Sardegna non ho purtroppo ancora messo piede, è a base di sugo, besciamella e carne tritata. Ora, per quanto reputo possa essere davvero squisita, purtroppo non si adatta alle mie esigenze alimentari! Quindi mi sono messa all’opera e devo dire che ciò che temevo si rivelasse un fiasco completo, invece è stata una rivelazione sorprendente! Una consistenza piacevole e soffice grazie anche all’idea di sostituire la besciamella con un pesto di zucchine, che volutamente ho lasciato grossolano per conferire un senso di croccantezza al palato, quello delle mandorle al suo interno, che vi giuro vi conquisterà! A questo pesto molto delicato, ho aggiunto poi anche poca salsa di pomodoro ciliegino, per colorare il piatto e per attribuirgli l’aspetto estetico tipico della lasagna, ma senza appesantirlo con un classico sugo di carne, che detto francamente tra noi, d’estate mi sembrava del tutto inappropriato! Il resto sono solo verdure, e nello specifico zucchine, melanzane e qualche pomodorino qua e là, tanto basilico e menta e uno strato finale con mandorle a lamelle per la gratinatura finale! Non me ne vogliano i sardi per aver stravolto troppo l’essenza di questo piatto, che temo non potrà essere riconosciuto come tipico sardo, perchè di sardo credo abbia solo il pane carasau, ma sarei comunque curiosa di conoscere la loro opinione in merito! Quindi, fatevi avanti!

Tutte le ricette “vegetariane” sono in assenza di carne e/o di pesce (N.B. potrebbe essere previsto l’impiego di altri alimenti a base di proteine animali, come uova e formaggi).

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 4Sfoglie di pane carasau (c.a 150 gr.)
  • 3Zucchine bianche
  • 1Melanzane ovali nere
  • 300 gPomodorini ciliegino
  • 1Cipolle
  • 330 gSalsa di pomodori ciliegino
  • 150 mlBrodo vegetale
  • 50 gFormaggio fresco spalmabile
  • 40 gParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 30 gMandorle a lamelle
  • 30 gMandorle non pelate
  • q.b.Erbe aromatiche ((menta e basilico))
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione:

  1. Lavate tutte le verdure e mondatele partendo dalle zucchine: spuntatele e tagliatene una a rondelle sottili e il resto a tocchetti (fig. 1).

  2. Le rondelle mettetele da parte per dopo, invece inserite i tocchetti di zucchina in un mixer dopo averli precedentemente strizzati dalla loro acqua residua e tritateli. Fate riposare 30′ (fig. 2).

  3. Nel frattempo, mondate la melanzana, privatela del picciolo e tagliatella a cubetti (fig. 3).

  4. In una padella antiaderente, fate dorare per 2′ la cipolla trita finemente con un giro di olio e due cucchiai di brodo vegetale, quindi aggiungete i cubetti di melanzana, abbassate la fiamma, chiudete il coperchio e fate cuocere 10′, aggiungendo qualche mestolo di brodo se dovessero asciugarsi troppo (fig. 4).

  5. Aggiungete quindi anche le zucchine tagliate a rondelle, mescolate e richiudete il coperchio (fig. 5).

  6. Fate cuocere sempre a fuoco lento, aggiungendo qualche cucchiaio di brodo all’occorrenza, per altri 8′ circa, quindi unite pure i pomodorini tagliati a metà (fig. 6).

  7. Cuocete altri 5′, non serve che siano totalmente cotti poichè sarà prevista un’ulteriore cottura in forno. Salate, pepate e spegnete. A questo punto riprendete a completare il pesto di zucchine. Unite nel mixer le mandorle tagliate a tocchetti, qualche foglia di menta, una presa di sale, una macinata di pepe (fig. 7).

  8. Tritate a più riprese aggiungendo poco olio e 2-3 cucchiai di acqua o di brodo, quindi unite anche il formaggio spalmabile e frullate un’ultima volta (fig. 8).

  9. Non importa se il pesto apparirà ancora un po’ grossolano, questo è l’obiettivo, ma se invece lo preferite più sofisticato, continuate a tritare finchè non apparirà liscio ed omogeneo.

    In una teglia antiaderente, iniziate a creare i vari strati: adagiate sul fondo qualche cucchiaio di questo pesto e due cucchiai di salsa di pomodoro, quindi adagiate la prima sfoglia di pane carasau e inumidite leggermente con qualche cucchiaio di brodo vegetale (fig. 9).

  10. Coprite la sfoglia con un po’ di verdure cotte in padella, altro pesto di zucchine, salsa di pomodoro, una spolverata di parmigiano e foglie di basilico e menta (fig. 10).

  11. Ricoprite con una seconda sfoglia di pane carasau e procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti. Nell’ultimo strato, dopo aver spolverizzato con il parmigiano, guarnite con le mandorle a lamelle (fig. 11).

  12. Mettete in forno a 180°C per 25′, quindi passate alla funzione grill solo sopra per la gratinatura finale per altri 5′. Servite leggermente intiepidite.

  13. Buon Appetito dalla cucina di FeFe’!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.