Crea sito

CALAMARI E GAMBERETTI GRATINATI AL FORNO

Ed ecco che oggi siamo ufficialmente tornati ad un altro lock down, e qui in Sicilia con restrizioni ben maggiori che nel resto d’Italia! E quando si vivono momenti così, c’è solo voglia di viaggiare con la fantasia, di evadere con la mente e di pensare a posti lontani! Io immagino sempre di trovarmi al mare, perché non c’è nient’altro che rappresenti a mio parere la libertà come il vento tra i capelli, il profumo di salsedine e la luce solare brillare fino all’orizzonte! E se per ora si può solo sognare, si può sempre proiettare a tavola un po’ di questa voglia d’estate con un piatto semplice e veloce, ma indubbiamente tra i più squisiti che io conosca! Un secondo di pesce, che all’occorrenza può trasformarsi anche in un perfetto e sfizioso antipasto, che è un’esplosione di profumi e di gusti incredibile! Grazie alla sua speciale e agrumata panatura, infatti, conferirà all’insieme una croccantezza e un sapore davvero unici! Prepararlo è super facile e con un’ottima resa finale, a patto che il pesce sia freschissimo e che il resto degli ingredienti per eseguirlo siano di alta qualità. Il mio suggerimento inoltre, è di utilizzare del pangrattato fatto in casa, che sarà molto più grossolano di quello acquistato e farà assolutamente la differenza a fine cottura. Per il resto, che dirvi? Preparateli e godeteveli in occasione di qualche ricorrenza speciale, oppure anche solo per coccolarvi un giorno qualunque. Il successo sarà garantito.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura13 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 2calamari
  • 600 ggamberetti
  • 80 gpangrattato
  • 1succo di limone
  • 1arancia non trattata
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • q.b.aglio in polvere
  • 6 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Preparazione:

  1. Iniziate per prima cosa a pulire i gamberetti, togliendo le teste e il carapace e lasciando solo la parte finale della coda (fig. 1).

  2. Effettuate quindi un piccolo taglio in alto nella polpa e tirate via il budellino nero (fig. 2). 

  3. Sciacquateli sotto l’acqua corrente e lasciateli scolare (fig. 3).

  4. Procedete a pulire anche i calamari, staccando la testa dalla sacca, togliendo le interiora, gli occhi e il becco e tutte le parti ossee (fig. 4).

  5. Sciacquate tutti i pezzi sotto l’acqua corrente, asciugateli con carta assorbente da cucina e infine tagliate la sacca a rondelle e i tentacoli a pezzi (fig. 5).

  6. In una ciotola capiente versate l’olio extravergine d’oliva e il succo del limone (fig. 6).

  7. Aggiungete quindi un pizzico di sale e di pepe e sbattete con una frusta a mano fino a ottenere un’emulsione (fig. 7).

  8. In una ciotolina mescolate il pangrattato con il prezzemolo tritato, l’aglio in polvere, la scorza grattugiata dell’arancia e un pizzico di sale (fig. 8).

  9. A questo punto, mettete i gamberi e i calamari ben puliti e asciugati nella ciotola con l’emulsione di olio e limone, e mescolate delicatamente (fig. 9).

  10. Versate sopra la panatura agrumata e mescolate ancora delicatamente con le mani in modo che tutti i pezzi siano ricoperti (fig. 10).

  11. Sistemate il tutto sulla leccarda spennellata con un filo leggerissimo di olio extravergine d’oliva o rivestita con carta forno e guarnite, se vi piace, con qualche fetta di limone e arance (fig. 11).

  12. Mettete in forno a 190°C per c.a 13′-15′. Una volta pronti sfornateli e serviteli subito.

  13. E voilà…i vostri calamari e gamberetti gratinati al forno sono pronti per essere gustati!

  14. Buon Appetito dalla cucina di Fefè!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “CALAMARI E GAMBERETTI GRATINATI AL FORNO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.