Archivi tag: pesche

Torta di Meringa e Pesche Capovolta

Torta di Meringa e Pesche Capovolta: Chi prepara dolci sa quanto spesso avanzino gli albumi che stazionano in frigo sperando di essere utilizzati al più presto. Questo è un modo molto piacevole di utilizzarli accoppiandoli a frutta fresca e aromi naturali.

Provate questa meravigliosa Torta di Meringa e Pesche Capovolta e la rifarete molte volte anche utilizzando frutta diversa secondo la stagione.

Ingredienti per uno stampo di 20 cm 

  • 125 g di farina 00
  • 190 g di albumi
  • 170 g di zucchero semolato fine
  • 95 ml di olio di mais
  • 8 g di lievito per dolci vaniglinato
  • la buccia di una arancia grattugiata
  • 2 g di sale
  • 3 ml di succo di limone
  • 350 g di pesche
  • 20 g di zucchero di canna

Procedimento

Sbucciate le pesche e fatele a spicchietti

Disponete le pesche a raggiera in uno stampo foderato con carta forno e cospargetele con lo zucchero di canna

Montate, in una planetaria o con delle fruste in una ciotola, molto bene gli albumi con il succo di limone  prima e poi gradualmente aggiungete lo zucchero semolato  fino a quando la montata farà i picchi.

E’ opportuno ricordare che bisogna cominciare a bassa velocità e poi alla media per poi passare al massimo. Il volume deve triplicare per ottenere il massimo da questa Torta di Meringa e Pesche Capovolta

DSCN5665Mettete da parte gli albumi

Nella planetaria mescolate con il gancio a foglia prima la farina, già setacciata, con l’olio e poi aggiungete la buccia di arancia, il sale e il lievito setacciato. DSCN5667A questo punto incorporare gli albumi molto delicatamente e lentamente dal basso verso l’alto fino a completo assorbimento.

Distribuite l’impasto ottenuto sulle pesche con delicatezza e livellate

Infornate a forno già caldo a 180° per 40 minuti circa.

Lasciate la torta  nel forno spento con un piccolo spiffero ancora per 10 minuti.

Sformate quando la Torta di Meringa e Pesche Capovolta sarà tiepida .

Bella e buona!

Muffin light con yogurt alla frutta

Muffin light con yogurt alla frutta: Avete poco tempo ma volete preparare una semplice ma golosa colazione per i vostri cari? Questa è la soluzione migliore, dolcetti deliziosi badando a non esagerare con i grassi  che fa tanto bene alla nostra salute e a quella dei nostri cari. Anche se vi arrivano in casa tutti gli amichetti dei vostri bambini avrete a portata di mano una dolce merenda con poco sforzo e in meno di 5 minuti. Vi ho convinto a provare i miei Muffin light con yogurt alla frutta?

 

INGREDIENTI per 9 muffins

  • uovo medio
  • 100 g di zucchero semolato
  • 75 ml di olio di riso o di mais
  • 125 g di yogurt alla pesca light
  • 200 g di farina 00
  • g di cremor tartaro
  • g di bicarbonato
  • zucchero di canna Q.B.

PREPARAZIONE

Accendete il forno a 180°
Mescolate in una ciotola lo zucchero, la farina già setacciata, il cremor tartaro e il bicarbonato.
In un’altra ciotolina unire l’uovo, l’olio di riso, lo yogurt e amalgamate bene.
Unite adesso i due composti e mescolate  fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versate l’impasto nei pirottini, posizionati negli stampi da muffins, e decorate la superficie con una bella spolverata di zucchero di canna o semolato per ottenere quella bella e croccante crosticina che li contraddistingue dopo la cottura.
Cuocete in forno già caldo  per 20 min.
Naturalmente potete utilizzare qualunque yougurt alla frutta, non esclusivamente alla pesca, quello che più vi piace o che vi trovate in frigo quando decidete di fare questi salutari muffin light con yogurt alla frutta.
I vostri bambini vi ringrazieranno per avere preparato questi soffici e deliziosi dolcetti!
Vi consiglio di provare anche queste varianti:
https://blog.giallozafferano.it/irene57/muffin-con-ricco-profumo-di-cocco-e-fragole/
https://blog.giallozafferano.it/irene57/muffin-profumo-di-vaniglia-e-mandarino/
https://blog.giallozafferano.it/irene57/muffin-cioccoarancia/
https://blog.giallozafferano.it/irene57/muffin-allarancia-frullata/

Crumble di pesche

Il crumble di pesche  è un dolce di origine anglosassone, molto semplice, fatto con una base di frutta, infatti si può scegliere qualunque  tipo di frutta e meglio se di stagione, coperta  da briciole, significato di “crumble” in inglese, di pasta frolla preparata con farina, burro e zucchero. Ci sono  testimonianze di ricette che somigliano al crumble, preparate dai coloni inglesi in America, ma in effetti il crumble come lo conosciamo  è nato in Inghilterra nel dopoguerra, quando a causa della penuria di farina e di burro, si sostituì la pasta frolla  delle famose “pie” inglesi con delle briciole di pasta frolla, fatte con farina, zucchero e un grasso disponibile (lardo, margarina, burro…). Questa ricetta che è molto semplice da preparare, ma squisita e versatile, continuò ad essere preparata anche successivamente ed entrò a far parte dei dolci della cucina inglese più classica.

Di solito il crumble viene abbinato alla  frutta e noi oggi visto che siamo nella stagione migliore usiamo le pesche gialle così sode ma così ricche di sapore . Ma vediamo come si prepara un ottimo crumble di pesche.

Ingredienti

  • 170 g di farina 00 (meglio se per dolci)
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro
  • 1 bacca di vaniglia
  • la punta di un cucchiaino di sale
  • 600 di pesche a cubetti
  • 150 g di zucchero di canna muscovado
  • 25 g di amido di mais
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione

Mescolare la farina e lo zucchero in una ciotola, aggiungere il sale, tagliare il burro a tocchetti e metterlo in un’altra ciotola, aggiungere la polpa della bacca di vaniglia, lavorare con la dita il burro per ammorbidirlo e mescolarlo alla vaniglia, a questo punto  unire la farina e lo zucchero e continuare a lavorare il composto fino a fare assorbire tutti gli ingredienti ottenendo un composto che si sbriciola.

Dopo aver preparato e pesato la frutta al netto degli scarti aggiungiamo lo zucchero muscovado, che io preferisco perché conferisce un delizioso sapore di caramello, e la cannella, diamo una bella mescolata in una ciotola incorporando anche l’amido di mais.

Adesso avete due possibilità, o lo preparate in ciotoline monoporzione come ho fatto io questa volta o potete preparare il crumble di pesche in una tortiera e poi porzionare quando la servirete. Io trovo molto pratiche le monoporzioni da consumare al momento più opportuno con maggiore facilità.

Coprire la frutta con le briciole di frolla e infornare a forno già caldo a 180° per 45 minuti circa e comunque fino a quando le briciole saranno dorate.

Sappiate che il crumble può anche essere cotto da solo, per 10-15 minuti, su un foglio di carta da forno, e poi sbriciolato sulla frutta cotta a parte o su qualunque altro dolce.

Se volete arricchire ulteriormente il vostro crumble di pesche servitelo con una pallina di gelato alla vaniglia e sarà letteralmente strepitoso.

Ecco come con pochi ingredienti e frutta fresca potete realizzare un buonissimo dolce che tutti gradiranno!

Crostatine al cacao con pesche e crema mascarpone

Crostatine al cacao con pesche e crema mascarpone :

Con una frolla così buona non potevo pensare ad abbinamento migliore! La frolla in questione è la sempre buona e friabilissima base del maestro Ernst Knam coperta poi con una confettura di pesche biologica e una voluttuosa crema al mascarpone. Alla fine è tutto molto semplice ma crea in bocca una incredibile esplosione di sapore.

16129423_10212081004410404_1470739163_o

Ingredienti per la base di 8 crostatine di 10 cm 

  • 200 g di farina 00
  • 125 g di zucchero semolato
  • 125 g di burro centrifugato a temperatura ambiente
  • 50 g di uova (circa 1)
  • 2 g di sale (meglio sale di Maldon)
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 5 g di lievito in polvere
  • 40 g di cacao amaro di ottima qualità
  • 250 g di confettura bio alle pesche

Ingredienti per la crema al mascarpone:

  • 125 g di mascarpone
  • 125 ml di panna fresca
  • 30 g di zucchero a velo
  • 3 ml di estratto di vaniglia

Preparazione della frolla:

Cominciamo preparando la pasta frolla al cacao :

Impastiamo il burro morbido con lo zucchero e la polpa della vaniglia nella planetaria con la  frusta piatta anche detta K, ma naturalmente questa operazione si può fare  anche a mano.

15991813_10212024079267311_189554022_oQuando  gli ingredienti saranno ben amalgamati  uniamo lentamente l’uovo, la farina già setacciata, il cacao anch’esso setacciato, il lievito e il sale.

Dopo aver fatto assorbire le polveri,  basteranno pochi minuti, formiamo un panetto e anche se l’impasto risulterà morbido ed un po’ appiccicoso, non preoccupatevi, avvolgiamo nella pellicola o direttamente un po’ appiattito nella carta forno, vi tornerà utile dopo per stendere la frolla.

DSCN5511Lasciamo riposare in frigorifero per almeno 3 ore.

Stendiamo la frolla tra due fogli di carta forno ad una altezza di 4 mm e coppiamo nella misura esatta delle basi per le crostatine al cacao.
Sistemiamo sul fondo degli stampini imburrati o spalmati con l’emulsione staccante, la base di frolla.

16129590_10212062284902428_152300809_o Riponiamo ogni stampo in frigo mentre prepariamo le altre crostatine al cacao. Far indurire in frigorifero qualche minuto per rendere più facile le operazioni successive.

Bucherelliamo il fondo con una forchetta,

16145795_10212081010770563_1896321892_oricopriamo  con carta forno il fondo delle frolle e poi con legumi, riempiamo di legumi o riso fino all’orlo per non far gonfiare troppo la frolla e ottenere un guscio perfetto.

16196932_10212080999010269_865166100_o
Inforniamo a 180° con forno statico o a 165°  con forno ventilato, lasciamo cuocere 10 minuti.
Estraiamo gli stampini dal forno ed eliminiamo i legumi e la carta finiamo la cottura ancora per altri 5 minuti.

Facciamo raffreddare completamente la frolla prima di estrarla con estrema delicatezza altrimenti rischiamo di romperla.

Versiamo un cucchiaio di confettura e spalmiamo su ogni crostatina ( se troppo dura mettiamo per un minuto a sciogliersi nel micro onde)

16130049_10212081002810364_2042913501_o

Prepariamo la crema al mascarpone mettendo tutti gli ingredienti in planetaria o utilizzando delle fruste elettriche e montiamo il tutto.

 

16145205_10212060698182761_711243532_o

Aiutandoci con una sac a poche decoriamo le crostatine al cacao

16129745_10212080983209874_476884678_o

e completiamo con gocce di confettura.

16145651_10212080976049695_1743746318_o

 

Muffins alle pesche

I muffins alle pesche sono semplici e profumati dolcetti adatti alla prima colazione o alle merende dei nostri bambini, ma non vogliamo fare loro compagnia?

Utilizzando questo dolce e profumato frutto di stagione nella ricetta base dei muffins ormai universalmente conosciuti perché hanno da tempo lasciato i confini anglo-sassoni,  si sono adeguati ai sapori di ogni regione ospitante. I muffins alle pesche allieteranno anche un semplice dopocena se li arricchirete con della panna montata o con della crema inglese of course…

DSCN6055INGREDIENTI per 12 muffins

  • 200 gr di farina 00
  • 3 cucchiaini di lievito
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 85 gr di zucchero di canna (io ho usato il muscovado)
  • una grattatina di  noce moscata
  • 3 pesche medie
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 100 ml di latte
  • 60 gr di burro fuso
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai di zucchero di canna per la crosticina esterna

PREPARAZIONE

Riscaldare il forno a 200° in modalità statico.

Per preparare i muffins alle pesche bisogna seguire i dettami classici di queste deliziose tortine:
Mescolare gli ingredienti asciutti: la farina, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato, la noce moscata.
DSCN6046Frullare la polpa di una pesca con il succo di limone e con il latte . Unire l’uovo e il burro fuso e mescolare.
DSCN6048Versare gli ingredienti liquidi nella ciotola di quelli asciutti, mescolando fino a quando sono più o meno amalgamati, ma bisogna fare tesoro dei suggerimenti di Nigella e cioè che un  impasto grumoso dà vita a muffins leggeri e soffici .
Mettere nella teglia da muffins dei pirottini, ma se usate quelli in silicone non sono necessari, riempirli con l’impasto. Inserire in ogni muffin delle fettine di pesca ricavate da quelle rimaste. Spargere lo zucchero di canna sui muffins.
DSCN6050Infornate per 20 minuti circa.
I muffins alle pesche avranno una deliziosa crosticina con un intenso sapore del frutto che li caratterizza.
DSCN6055

Crostata morbida alle pesche

Crostata morbida alle pesche: Le pesche sono davvero deliziose in questo periodo dell’anno, ricche di sapore e profumo e quindi viene spontaneo usarle per i dolci che più amiamo. Questa crostata morbida è finita molto in fretta….

PTDC0046

 

 

INGREDIENTI

per la base

  • 120 g di farina 00
  • 120 g di zucchero semolato
  • 120 g di yogurt greco
  • 180 g di uova intere
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia o i semi di una bacca
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

per la crema

  • 250 g di mascarpone
  • 300 g di polpa di pesche gialle
  • 150 g di zucchero semolato
  • 6 g di gelatina in fogli
  • il succo di mezzo limone

per la decorazione

  • 3 pesche noci
  • 1 bustina di gelatina
  • 3 cucchiai di zucchero semolato

 

PREPARAZIONE

Prepariamo prima la base della crostata.

Imburriamo e infariniamo  o usiamo l’emulsione staccante, quello che è ormai noto come lo stampo furbo. Uno stampo dotato di una scanalatura che una volta cotto il dolce, si capovolge e si vedrà che si è creata una sorta di contenitore che può essere riempito e decorato con facilità.

DSCN3845

 

Mettiamo in planetaria le uova e 120 g di zucchero, far montare per almeno 10 minuti

DSCN4133e poi aggiungiamo con delicatezza prima lo yogurt e poi la farina setacciata con il lievito e infine la vaniglia. Versiamo nello stampo, usando la parte più profonda, e facciamo cuocere in forno già caldo a 170° per 15/20 minuti.

 

Quando la torta sarà fredda sformiamo

DSCN3840

 

Prepariamo la crema mentre la base è in forno.

Mettiamo a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina. Frulliamo molto bene le pesche con lo zucchero e il succo di limone lasciandone una tazzina da parte,

PTDC0001 poi a bassa velocità aggiungiamo il mascarpone. Scaldiamo anche nel microonde la purea messa da parte per 30 sec circa. Scoliamo e strizziamo la gelatina che verseremo nella purea calda e dopo averla sciolta per bene con una spatola, la verseremo nel mixer amalgamando per qualche secondo.

PTDC0011 Mettiamo la crema ottenuta in una ciotola di vetro e lasciare in frigorifero per mezz’ora. Riempiamo la cavità della crostata con la crema di pesche e rimettiamo in frigo perché si solidifichi bene per qualche ora.

PTDC0017 Non ci resta che decorare con le fettine di pesche e ricoprire con la gelatina dopo aver seguito le istruzioni sulla bustina stessa.

PTDC0030

PTDC0032

La Crostata morbida alle pesche è pronta per essere servita!

Sbriciolata di pesche e vaniglia

Sbriciolata di pesche e vaniglia: Le pesche sono ormai comparse sui banchi dei fruttivendoli e il loro profumo ha subito richiamato il ricordo di frutti raccolti direttamente sugli alberi tanti, tanti anni fa….  ma mi hanno comunque fatto elaborare  una variante della sbriciolata di fragole che tanto mi è piaciuta….

Un ripieno di deliziosa e delicata crema bianca con vaniglia del Madagascar e succulenti pezzettoni di pesche spadellati con zucchero di canna ed estratto di vaniglia. Ormai ho fatto la mia riserva di estratto mettendo le bacche ,da cui è stata estratta la polpa, in una bottiglia di vodka. Bisogna solo tenere al buio la bottiglia e man mano che si recuperano i baccelli svuotatati dai semi introdurli nel liquido che diventa via via più scuro e sempre più aromatico. Dopo tre mesi l’estratto è pronto per regalarvi note vanigliate in qualunque dolce.

INGREDIENTI

per la sbriciolata

  • 300 g di farina 00
  • 120 g di burro
  • 120 g di zucchero semolato
  • 60 g di uova intere
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

per la farcitura

  • 500 ml di latte intero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 60 g di farina
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero di canna
  • 400 g di pesche già sbucciate e tagliate a pezzetti
  • 30 g di burro
  • 2 cucchiai di estratto di vaniglia

PREPARAZIONE

Per preparare la sbriciolata di pesche e vaniglia mettere in un mixer la farina e il lievito e azionando ad intermittenza inserire il burro a tocchetti e poi l’uovo, infine l’estratto di vaniglia. Appena si formano le briciole travasare in una ciotola e tenere in frigo.

DSCN3910 Preparare la crema mescolando a freddo la farina con lo zucchero e i semi di vaniglia estratti dalla bacca. Versare a filo il latte freddo e poi portare ad ebollizione mescolando continuamente,

DSCN3898

la crema sarà liscia e profumata pronta da versare in un contenitore largo per raffreddarsi velocemente. Coprire con pellicola a contatto e mettere nel surgelatore.

DSCN3901Preparare in una padella il burro e lo zucchero di canna

DSCN3907 e quando saranno fusi versare le pesche tagliate a pezzetti, cuocere per circa 5 minuti a fuoco vivace. Versare i 2 cucchiai di estratto di vaniglia e far evaporare per circa 2 minuti.

DSCN3914Far raffreddare mescolando di tanto in tanto.

DSCN3919Nel frattempo foderare la teglia di 24 cm con carta forno e cospargerne la base con le briciole alzandosi anche un pochino sui bordi.

DSCN3915

Versare  metà della crema sulle briciole

DSCN3921

poi anche le pesche scolate del loro sciroppo aiutandosi con un mestolo forato, ricoprire con la crema rimasta

DSCN3926

sistemare le briciole rimate sulla crema

Infornare, posizionando la teglia sul ripiano più basso, a forno già caldo a 180° per circa mezz’ora.

DSCN3927

Lasciare raffreddare  bene perché l’interno sarà caldo a lungo

Servite e decorate la sbriciolata di pesche e vaniglia  con lo sciroppo avanzato

DSCN3943

Torta sette vasetti rovesciata

Torta sette vasetti rovesciata presto fatta.                                                                                   Stamattina dovevo preparare in fretta qualcosa per la colazione dei miei figli prima di uscire, così, velocemente come un baleno ho visualizzato questa torta e presto fatta…..       Per chi non lo sapesse per questa preparazione non si usa la bilancia ma si dosa tutto con il contenitore del vasetto dello yogurt.                                                                                                           Ho usato le pesche perché quelle c’erano in frigo ……                                                                           Ma si può usare qualsiasi frutta di stagione.

INGREDIENTI PER UNO STAMPO A CERNIERA DI 24 CM

  • 1 vasetto di yogurt alla vaniglia o uno di quelli cremosi
  • 4 uova medie
  • 1 vasetto di olio di mais
  • 2 vasetti di zucchero semolato
  • 2 vasetti di farina 00
  • 1 vasetto di fecola di patate
  •  1 bustina di lievito per dolci
  • 40 grammi di zucchero di canna
  • 1 pesca a pasta gialla grande o 2 piccole
  •  vaniglia a vostro gusto se lo yogurt usato è al naturale

PREPARAZIONE

Mettere nella planetaria, o sbattere con le fruste elettriche, lo yogurt con lo zucchero semolato, aggiungere l’olio e 2 uova, continuare a sbattere ed aggiungere la farina mescolata con la fecola e poi setacciate e le 2 uova restanti per ultimo la bustina di lievito setacciata.

varie 13 giugno 032Disporre sul fondo dello stampo della carta forno e spargere lo zucchero di canna.  Sistemare a raggiera le fettine di pesca  e poi versarvi l’impasto di yogurt.

059

Infornare a forno già caldo a 190° per 35/40 minuti circa. Togliere la torta dal forno e capovolgerla sul piatto da portata togliendo delicatamente la carta.

063Si è creata una crosta caramellata fantastica, da provare assolutamente!

065