Archivi tag: gelatina

Gelatina di limoni

Gelatina di limoni: Adoro tutti gli agrumi da buona siciliana e questa è la ricetta base per prepararla con qualunque tipo di frutto.

Da non confondere con le gelatine tipo caramelle, quella è un’altra storia, ma sempre realizzate con succo proveniente da frutta bio e al massimo della maturazione.

Abbiamo qualche albero in giardino e poiché non utilizziamo nessun tipo di pesticida sono certa delle mie gelatine e marmellate di agrumi.

Vi consiglio quindi di approfondire come avviene la loro coltivazione per gustare qualcosa di veramente genuino.

Potete regalare i vostri vasetti di Gelatina di limoni ad amici e conoscenti per le festività, riceverete solo elogi e ringraziamenti!

Ingredienti

  • 1 litro di Succo di limone bio
  • 1 Kg di Zucchero semolato

Preparazione

Spremete i limoni e colate molto bene il succo fino ad averne 1 litro di liquido quasi trasparente.

Mettete in una pentola alta il succo di limone e lo zucchero, mescolate bene e lasciate cuocere lo sciroppo ottenuto per circa 40 / 50 minuti.

Quando sarà diventato fluido come il miele se vi piace potreste aggiungere le scorzette dei limoni già sbianchite, scolate ed asciugate.

 Lasciate cuocere ancora 10 minuti abbassando un po’ la temperatura, se avete un termometro controllate che sia intorno agli 80°.

Controllate su un piattino freddo lasciato in freezer la consistenza della gelatina che deve scendere lentamente quando il piattino sarà inclinato.

Versate la Gelatina di limoni ancora calda nei vasetti sterilizzati e capovolgeteli oppure potete metteteli in forno preriscaldato a 100°, poi spento, fino a completo raffreddamento.

Vi posso assicurare che vi piacerà tantissimo per la sua fluidità e per tutte le sue possibilità di utilizzo.

L’utilizzo principale della Gelatina di limoni è per farcire le crostate in purezza o in combinazione con altra frutta, tipo fragole e mele.

Può essere utilizzata oltre che spalmata su pane fresco anche per lucidare le torte di frutta, scaldandola leggermente prima dell’utilizzo per renderla più fluida.

Potete gustare questa Gelatina di limoni sui formaggi o anche sul tofu oppure su pani o biscotti rustici, anche su morbidi pancakes

 Comunque sia se vi piacciono gli agrumi vi consiglio di farne una dose doppia perché finirà molto presto!

Gelatina di fichi d’India

Gelatina di fichi d’India : Chi mi segue conosce le mie origini e quelle sono talmente radicate che nonostante viva lontano dalla  Sicilia da quasi quaranta anni continuo ad essere legata a tutti quei sapori che hanno fatto parte della mia infanzia prima e della prima giovinezza. Ricordo ancora con quanto amore la mia dolcissima nonna Giovanna me li sbucciava dopo averli lasciati per un po’ in acqua fredda a perdere le spine. Poi con una praticità unica li prendeva uno alla volta e me li sbucciava. << Nonna ma non ti pungi? >>  chiedevo ogni volta << No Irenuccia, basta saperli prendere >> rispondeva con il suo  sorriso sempre pronto per me…. Irenuccia… solo lei mi chiamava così!

Ingredienti per 4 vasetti da 250 g circa

  • 2 kg di fichi d’India  già sbucciati
  • 800 g di zucchero semolato
  • 2 limoni bio (succo e scorza)
  • 1 stecca di cannella

Preparazione

Tagliare i fichi d’India già sbucciati a pezzetti e  frullarli velocemente  con un robot.
Mettere la polpa ottenuta in una ciotola capace con lo zucchero e il succo dei limoni coprire con con un coperchio o pellicola.
Sistemare la ciotola in frigorifero e lasciarla tutta la notte.
Il giorno dopo passare la polpa dei fichi d’India allo chinois o comunque utilizzando un colino a maglie piuttosto fitte. Premere con un  pestello o un cucchiaio di legno, per estrarre la polpa separandola dai semi.
Versare il succo ottenuto nella pentola che deve essere abbastanza capace da contenere tutto .
Con il pelapatate ricavare la scorza dai limoni (solo la parte gialla) e metterla nella pentola. Aggiungervi anche la stecca di cannella.
Accendere la fiamma e portare ad ebollizione a fuoco moderato.

Nel frattempo pensiamo alla sterilizzazione dei vasetti che faremo in forno:
Mettere i vasetti già puliti, asciutti e scoperchiati insieme ai loro coperchi sulla placca del forno che non è ancora stato acceso. Per non confondersi al momento di invasare  è preferibile sistemare ogni coperchio davanti al suo vasetto.
Accendere il forno a 120 °C e lasciarli sterilizzare fino al momento delll’ utilizzo. Spegnere il forno
Lasciare cuocere la gelatina rimestando spesso, fino a quando non si sarà concentrata controllare la consistenza con la classica prova piattino.
Togliere la stecca di cannella e le scorze di limone, che a questo punto si saranno candite e potranno essere utilizzate per altre preparazioni.
Invasare e mettere il coperchio sui vasetti, sistemarli nuovamente sulla placca del forno che sarà ancora tiepido, capovolgendoli.
Lasciare i vasetti in forno  fino al raffreddamento.
La gelatina di fichi d’India può essere consumata nel modo più classico, ma secondo me dà il meglio di sé su formaggi a media stagionatura di vario genere.

Cheesecake ai Gelsi neri

Questo cheesecake ai gelsi  neri è nato nella mia cucina perché nel giardino di mia madre ci sono 2 grandissimi alberi di gelsi che ogni anno in questa stagione ci sommergono letteralmente di frutti dolci e succosi. Oltre a preparare granite fantastiche e confetture dolci e profumate è il momento giusto per decorare e assaporare una cheesecake che solo in questo periodo può avere questo sapore intenso.

varie 086

INGREDIENTI

250 GR DI BISCOTTI TIPO PETIT BEURRE O ALTRI SECCHI

2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO DI CANNA

120 GR DI BURRO

250 GR DI MASCARPONE

250 GR DI FORMAGGIO SPALMABILE

125 GR DI PANNA FRESCA DA MONTARE

3 UOVA

125 GR DI ZUCCHERO A VELO

SUCCO DI 1 LIMONE

30 GR DI FARINA

SEMI DI VANIGLIA ( MEZZA BACCA) O 5 ML DI ESTRATTO

2 CUCCHIAI DI RUM O LIQUORE A SCELTA

300 GR DI GELSI FRESCHI

150 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO

100 GR DI ACQUA

8 GR DI COLLA DI PESCE

PROCEDIMENTO

Preparare la base del dolce come di consueto:

Sbriciolare  nel robot i biscotti a cui aggiungere lo zucchero di canna e il burro fuso compattare il tutto sul fondo di uno stampo foderato di carta forno, se credete sia necessario, e mettere in frigo per mezz’ora o anche più.

varie 082

Nel frattempo preparare la farcia mettendo nel robot i formaggi , i tuorli , la farina, i semi ricavati dalla bacca di vaniglia e il succo del limone.

crema past

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e aggiungere gradatamente lo zucchero a velo.

varie 083

Montare la panna

varie 084

Mescolare molto delicatamente gli albumi e la panna alla crema e versarli sulla base della torta ben fredda.

varie 085

 

Infornare a forno già caldo a 170 gradi per mezz’ora e poi abbassare il forno a 150 gradi e continuare la cottura per altri 30 minuti.

Lasciare raffreddare in forno con lo sportello leggermente aperto con il manico di un cucchiaio di legno e quando si sarà raffreddato  passare il dolce in frigo per almeno 6 ore.

varie 088

Nel frattempo preparare la gelatina di gelsi con i gelsi e lo zucchero semolato a cui aggiungere l’acqua e cuocere finché i frutti saranno ben cotti,

varie 087 frullarli e passare la purea ottenuta ad un setaccio fine per eliminare tutti i semini in modo da ottenere una gelatina. Rimettere sul fuoco con il liquore  e poi far cominciare a raffreddare, quando sarà intorno ai 50° inserire la gelatina già ammollata in acqua fredda e scioglierla bene.

Quando sarà ben fredda versare  la gelatina sulla  cheesecake già fredda

varie 089e poi decorare a piacere con i frutti freschi.

varie 090

Una fantastica e colorata cheesecake ai gelsi delizierà i vostri palati lasciandovi un dolce ricordo.

Gelatina di Mandarini

gelatina mandariniOggi vorrei usare gli ultimi mandarini rimasti sull’albero, meglio approfittare prima che perdano il profumo e il succo necessario per realizzare questa ottima gelatina.

INGREDIENTI

  • 1 litro di succo di mandarini
  • 1 kg di zucchero
  • la buccia di 5/6 mandarini

PREPARAZIONE

Lavare bene i mandarini di cui volete usare la buccia, sbucciarli e tagliarli a julienne. Metterli in una pentola e coprirli di acqua, portare ad ebollizione e cuocerli per 15 minuti scolarli e ripetere l’operazione.

Nel frattempo spremere i mandarini e colare molto bene il succo fino ad averne 1 litro. Mettere in una pentola capace il succo e lo zucchero e cuocere lo sciroppo che si è creato per circa 40 / 50 minuti, sarà diventato fluido come il miele e a questo punto aggiungere le scorzette che nel frattempo erano state già scolate ed asciugate.                                            Cuocere ancora 10 minuti e lasciare abbassare un po’ la temperatura, ma non troppo direi,  intorno agli 80°.

Versare nei vasetti sterilizzati e capovolgerli o in alternativa metterli in forno preriscaldato a 100° fino a completo raffreddamento.

Vi assicuro che vi piacerà moltissimo per la sua fluidità e per la versatilità di utilizzo !!!        Se poi vi piacciono gli agrumi vi consiglio di farne una dose doppia….. finirà subito !!!

gelatina mandarini

TORTA AL CIOCCOLATO FONDENTE E LAMPONI, CON MOUSSE AL CIOCCOLATO E ZENZERO

Oggi parliamo della passione che in questo periodo imperversa nel gruppo Re-Cake,           la nostra Re-cake5

Una goduriosa torta al cioccolato con un esotico abbinamento , lo zenzero.

Alla fine del post troverete la ricetta originale, ma io dovevo prepararla un po’ più grande e quindi ho raddoppiato le dosi ed utilizzato la confettura di lamponi.

rc5 mia

INGREDIENTI per uno stampo a cerniera di 24 cm

PER LA BASE

150 gr di cioccolato fondente al 72%

2 cucchiai di cacao amaro

6 uova

80 gr di zucchero

2 cucchiaini di maizena

PER LA MOUSSE AL CIOCCOLATO E ZENZERO

100 gr di cioccolato fondente al 72%

100 gr di latte

3 fogli di gelatina da 2 gr cad o 1 da 6 gr ( chiamata anche colla di pesce)

2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato

2 cucchiai di zucchero zefiro

400 ml di panna fresca

SALSA AI LAMPONI

250 gr di confettura di lamponi

4 cucchiai di rum

DECORAZIONE

100 gr di cioccolato bianco

una bustina di caramelle gommose tipo lamponi ( Haribo)

PREPARAZIONE

Cominciare con la base sciogliendo il cioccolato e sbattendo i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi e poi aggiungere il cacao e la maizena.

A questo punto versare a filo sempre sbattendo il cioccolato che deve essere ben fluido .

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e poi farli assorbire delicatamente al composto di cioccolato.

Versare il tutto nello stampo e cuocere in forno già caldo a 180° per 15 minuti circa.

Far raffreddare la base su una griglia e sistemarla poi sul piatto da portata  disponendo le caramelle sul bordo.

base rc5

Preparare adesso la mousse :

Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda e lasciarla in ammollo per circa 10 minuti

Scaldare , ma non far bollire, il latte con lo zenzero già grattugiato ed aggiungere lo zucchero, quando è ancora caldo metterci la gelatina spremuta dell’acqua e farla sciogliere.

Sciogliere il cioccolato e versarlo nel latte molto lentamente e in varie riprese fino a completo assorbimento mescolando sempre.

Montare la panna e mescolarla sempre molto delicatamente al composto di cioccolato.

Versare la mousse sulla base preparata, aiutandovi per la forma  con il bordo dello stampo a cerniera o in alternativa con una striscia di plastica rigida fissata con lo scotch, mettere in frigorifero per circa 2 ore.

Preparare nel frattempo la gelatina di lamponi.

Poiché non ho trovato la frutta fresca ho pensato di farla con la confettura.                   Mettere in un pentolino o padellino a fondo spesso la confettura con il rum e farla sciogliere dolcemente, se servisse aggiungere qualche cucchiaio di acqua per renderla fluida e poi passarla per un colino per eliminare tutti i semini.

Prima di servire il dolce decorare i bordi con il cioccolato bianco grattugiato e con la gelatina di lamponi.

IMG-20140206-WA0007 (1)

 

Mettere la gelatina di lamponi anche  a fianco della fetta quando la servirete.

IMG-20140206-WA0006

re-cake 2
re-cake 5

 

 

locandina recake 5