Crea sito

TORTA SACRIPANTINA

Torta Sacripantina una torta a strati formata da un pandispagna e due creme una bianca e una al cioccolato, un canestrello e il liquore per bagnare. E’ una torta creata dal proprietario di una nota fabbrica di dolci genovese (Giovanni Preti) che faceva e fa tutt’ora anche canestrelli e da qui il motivo per cui c’è un canestrello all’interno…il nome deriva dal nome di un eroe dell’Orlando Furioso, Sacripante. E’ una torta all’apparenza difficile ma poi alla fine non lo è per niente ed è la torta preferita dalla mia mamma quindi visto che qualche settimana fa era il suo compleanno ho deciso di prepararla…E’ proprio vero che nella vita si cambia e si evolve. Questo è il caso della sacripantina. Mi ricordo quando ero piccola mio nonno la comprava sempre da mangiare alla domenica dopo pranzo e io non potevo nemmeno sentirne l’odore perché aveva il liquore e io proprio non amavo i dolci con il liquore. Poi da “grande” ho deciso di riprovarla e…ora la adoro e non posso farne a meno. E’ una torta che si prepara il giorno prima anche se poi in frigo non potrete tenerla per troppo tempo mi raccomando però è davvero buonissima e se vi ho convinti…provate a prepararla, è favolosa!
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

TORTA SACRIPANTINA
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    50 minuti
  • Porzioni:
    6/8 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

per la bagna

  • 100 ml Acqua
  • 100 ml Marsala (o rhum)

Preparazione

  1. TORTA SACRIPANTINA

    Iniziate subito a preparare le basi che vi serviranno per preparare la torta sacripantina.

    Vi occorreranno:

    PANDISPAGNA

    CREMA PASTICCERA

    Una volta che avrete preparato tutti e due con la mia ricetta (potete anche comprarli pronti ovviamente) procedete ad assemblare la torta sacripantina.

  2. Montate in una ciotola il burro insieme al marsala fino ad ottenere una crema e amalgamatela al resto della crema pasticcera.

    Dividete la crema ottenuta in due parti e in una sola aggiungete il cacao in polvere e mescolate.

    Tagliate il pan di spagna in senso orizzontale creando dei dischi di un dito di spessore e togliete con un coltello anche il bordo.

    Tenete da parte i bordi.

    Inumidite con la bagna un disco e spalmate sopra la crema al cacao lasciando una specie di “Montagnetta” al centro.

    Mettete un altro disco di pan di spagna inumidito con la bagna e coprite interamente con crema bianca continuando ad abbondare al centro più che ai bordi.

    Posizionate il canestrello imbevuto nella bagna sopra alla crema e al centro.

    Coprite con un terzo disco di pan di spagna inumidito e spalmate con tutta la crema al burro rimasta.

    Sbriciolate gli “avanzi di pan di spagna” sbriciolandoli interamente con le mani o nel mixer e ricoprite interamente tutta la superficie della torta sacripantina la torta.

    Mettete in frigo a riposare qualche ora.

  3. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete comprare tutto l’occorrente per fare la torta sacripantina invece che farlo voi ma ovviamente verra meno buona.

    Potete preparare la sacripantina il giorno prima e sarà ancora più buona.

    Potete non mettere la bagna alcolica per il pandispagna e per il canestrello, vi consiglio di dare un’occhiata alle mie BAGNE PER TORTE.

    Potete non mettere il canestrello se non lo avete.

    Potete fare il canestrello in casa con la mia ricetta che troverete QUI.

    Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche la TORTA MIMOSA oppure il PANDISPAGNA GIAPPONESE o anche la CREMA PASTICCERA FURBA.

Conservazione

La torta sacripantina si conserva in frigo per due o tre giorni.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.