Kaiserschmarren (Austria)

La parola “Schmarren“ viene usata a partire dal ‘600 e deriva dall’alto-tedesco con il significato di “frittata dolce”.
Letteralmente significa “la frittata dell’imperatore” perchè la storia narra che un cuoco dell’imperatore per rimediare ad una omelette bruciata decise di spezzettarla per servirla guarnita da zucchero a velo. Ovviamente fu un successo.

La Keiserschmarren è di una sorta di crepe soffice, preparata con latte, zucchero, uova e farina, cotta in padella e poi spezzettata, servita con una confettura di mirtilli.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaAustriaca

Ingredienti

  • 125 gfarina
  • 150 mllatte
  • 2uova
  • 25 gzucchero
  • q.b.burro
  • q.b.sale
  • 50 guvetta
  • q.b.zucchero a velo

Preparazione

  1. Separare i tuorli dagli albumi e lavorarli con lo zucchero.

    Unitevi la farina con un pizzico di sale, il latte poco per volta, parte dell’uvetta ammollata e strizzata e gli albumi montati a neve.

    Fare sciogliere il burro nella padella e versatevi il composto, cospargete con la restante uvetta.

    Una volta cotta spezzettatela grossolonamente e servitela cosparsa di zucchero a velo e accompagnata da confettura di mirtilli.

Post della Kaiserschmarren su Instagram @viaggiandomangiando80:

Nei mesi di preparazione delle nuove ricette per la rubrica “Giro del mondo in 20 dolci”, ho postato le preparazioni sulla pagina Instagram del Blog, per avere un “feedback” dai miei followers, che ringrazio.

Qui trovate il post della Keiserschmarren.

Link affiliato #adv

Qualche nozione in più sulla storai austrica la potete trovare nel testo: Memorie Istoriche Delle Guerra Tra l’Imperiale Casa d’Austria, E La Reale Casa Di Borbone Per Gli Stati Della Monarchia Di Spagna

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.