Christmas pudding (Inghilterra)

Merry Christmas !! Il termine”Christmas” viene spesso abbreviato in Xmas, dove X è l’iniziale del termine greco Χριστός (“Cristo”).

La celebrazione natalizia in Inghilterra comincia l’1 dicembre con i calendari dell’avvento, si inizia anche a decorare l’albero e la tradizione vuole che vi sia un albero per ogni casa, ma la superstizione richiede che la pianta non resti nell’abitazione per più di 12 giorni.

Una delle tradizioni natalizie storiche, per le case inglesi dotate di camino, è quello di lasciare acceso un ceppo durante la sera della Vigilia, accanto alla calza lascaiata in bella mostra, un bicchiere di latte, un dolcetto perChristmas Father e una carota per la renna Rudolph. Questo è un gesto di buon auspicio, unito a quello di conservare un tizzone del ceppo per accendere il camino il Natale seguente.

La celebrazione vera è propria è il 25 dicembre, si aprono i doni, poi tutti a tavola per il pranzo tradizionale composto dal tacchino ripieno con la salsa ai mirtilli, il purè di patate e il Christmas Pudding, al cui interno viene nascosta una monetina di cioccolato che renderà fortunato chi la troverà nella sua fetta. E alle 15 c’è il Discorso della Regina.

Il 26 dicembre è una festa riconosciuta a livello nazionale nel Regno Unito, e viene chiamato: Boxing Day, perchè in passato era il giorno tradizionalmente dedicato alla consegna dei regali che i “padroni” o i datori di lavoro elargivano a servi e sottoposti.

Christmas pudding o plum pudding o plum duff è un tipico dolce natalizio inglese dalla forma rdi zuccotto, a base di uova, mandorle, frutta candita, rum e spezie, preparato – secondo la tradizione – nel periodo dell’Avvento e portato in tavola il 25 dicembre. Ad esso sono legate alcune superstizioni, ad esempio quella secondo cui dovrebbe contenere 13 ingredienti ed essere preparato in senso orario da tutti i membri della famiglia. Si crede inoltre che chi non ne mangerà nemmeno un po’ perderà un amico nell’anno successivo.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Giorni
  • Tempo di cottura4 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 guvetta sultanina
  • 150 guvetta di Corinto
  • 150 gzucchero di canna
  • 125 gmollica di pane
  • 110 mlrhum o cognac
  • 25 gmandorle (tritate)
  • 50 gfichi secchi (a pezzetti)
  • 50 galbicocche disidratate (a pezzetti)
  • 50 gcedro candito
  • 20 gciliegia candita
  • 1/2 bicchierebirra (meglio se scura)
  • 150 gfarina
  • 200 gstrutto
  • 4uova
  • 1 cucchiaiomelassa
  • 1limone o arancia
  • q.b.cannella in polvere
  • q.b.noce moscata
  • 20 gzenzero in polvere
  • q.b.pepe giamaicano
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Mescolate in una ciotola tutte le uvette, i fichi secchi, le albicocche, il cedro e le ciliegie e bagnate con 80 ml di rhum (o cognac) e con la birra.

    Aggiungete la scorza grattugiata e il succo dell’arancia (del limone). Coprite e lasciate riposare per 12 ore.

    Rompete le uova in un’altra ciotola, molto capiente, e sbattetele con lo zucchero; quando saranno ben amalgamate, unite la cannella, una generosa grattugiata di noce moscata, lo zenzero grattugiato e una macinata di pepe di Giamaica.

    Aggiungete la melassa e la mollica.

    Mescolate e versate in questa ciotola il composto di frutta secca, aggiungete le mandorle tritate e altri 30 ml di rhum (o cognac) per amalgamare.

    Per ultimi, unite la farina, lo strutto e un pizzico di sale.

    Imburrate uno stampo da zuccotto, versatevi il composto e livellatelo.

    Ricavate un disco di carta forno di diametro pari a quello dello stampo.

    Imburratelo da un lato e mettetelo con il lato imburrato a contatto con l’impasto.

    Coprite con un altro foglio di carta forno che fisserete con più giri di spago da cucina.

    Ricoprite il tutto con un foglio di alluminio nel quale formerete due pieghe che si apriranno con il formarsi del vapore.

    Versate tanta acqua calda in una pentola sufficientemente capiente da poter contenere lo stampo, da coprire 1/3 dello stampo.

    Infornate a bagnomaria a 160°C per 4-6 ore.

    Sfornate il dolce e aspettate almeno 48 ore prima di mangiarlo.

Link affiliato #adv

Per la preprarzaione del Christmas Pudding è essenziale l’utilizzo di uno stampo da zuccotto da almeno 1,5 litri. Ne trovate QUI diverse misure e capienze.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.