Cantucci o cantuccini – Biscotti di Prato

Print Friendly, PDF & Email

Cantucci o cantuccini - Biscotti di PratoRicetta dei Biscotti di Prato anche chiamati cantucci o cantuccini, croccanti biscotti con mandorle tipici della Toscana.

Ottimi a colazione per essere inzuppati nel latte o nel caffè, oppure serviti a fine pasto abbinati a un bicchiere di vin santo toscano.

I primi documenti riguardanti i cantucci risalgono alla fine del ‘600, ma la ricetta dei biscotti di Prato come li conosciamo oggi, è a opera del pasticciere Antonio Mattei ed è di metà ‘800 e prevede anche “tracce” di pinoli, lasciamo a voi la scelta se inserirli o meno.

La particolarità dei cantucci è la loro doppia cottura, prima nella forma del filoncino, e una volta tagliati, ripassati in forno a tostare nuovamente in modo da cuocerli bene anche all’interno.

Ingredienti per i biscotti di Prato:

Preparazione dei cantucci:

In una padella antiaderente tostare a fuoco basso le mandorle per qualche minuto e lasciarle raffreddare.

In una ciotola sbattere tre uova e aggiungervi l’aroma di vaniglia.

Cantucci - Biscotti di PratoNella planetaria amalgamare lentamente la farina con il lievito setacciato e lo zucchero.
Aggiungervi le tre uova e continuare ad amalgamare fino ad ottenere un impasto bello compatto.
Per ultime, unire le mandorle.

Stendere l’impasto su un piano da lavoro leggermente infarinato e formare qualche filoncino di circa 3-4 centimetri.
Disporli ben distanziati in una teglia ricoperta con carta da forno.
Spennellare la superficie con un uovo sbattuto, cospargere con abbondante zucchero e infornare a 180 °C per 20 minuti circa.

Cantucci e vin santo - Biscotti di PratoEstrarli dal forno, tagliare i filoncini in diagonale con fette larghe circa 1,5 cm dandogli così la classica forma dei cantucci. Sdraiarli con il lato tagliato rivolto verso l’alto e infornare nuovamente per altri 10 minuti in modo da terminare la cottura.

Sfornarli, lasciarli raffreddare su una gratella e conservarli in una scatola di latta fino a due settimane.
Come vuole la tradizione, i biscotti di Prato vanno serviti accompagnati da un buon bicchiere di vin santo.

Note:

Come potete vedere dalle foto, i biscotti con 350 grammi di mandorle risulteranno molto ricchi, se preferite potete tranquillamente utilizzarne di meno.

Fonti:

Abbiamo seguito questa videoricetta di Mario Bacherini presa dal sito di AliceTV.


Le Collaborazioni

  • Eurocompany Eurocompany – La professionalità dà buoni frutti! Eurocompany

    Eurocompany S.r.l. è un’azienda solida e strutturata, che da tempo si è affermata come leader nella lavorazione e commercializzazione della frutta secca. Nata nel 1979, Eurocompany inizia la sua attività nel settore dei prodotti ortofrutticoli per poi arrivare, nel 2000, a concentrare il suo business interamente sul mondo della frutta secca ed essiccata.
    Sito internet: http://www.eurocompanysrl.com


  • Flavour Art Flavourart – Scopri l’arte degli aromi Flavour Art

    Flavour Art unisce alla qualità dei propri aromi, la flessibilità, e l’entusiasmo di un’azienda indipendente, rapida nelle risposte e creativa nelle soluzioni.
    Sito internet: http://www.flavourart.it/



2 thoughts on “Cantucci o cantuccini – Biscotti di Prato

  1. Salve, ho confrontato questa ricetta con quella di sonia giallo zafferano… perché lei utilizza solo 4 gr di lievito e tu 1 bustina intera? Posso aggiungere gocce di cioccolato fondente? Il forno dev’essere statico o ventilato? Il mio e’ molto forte.
    Grazie a presto.

    • Ciao, puoi tranquillamente utilizzare le gocce di cioccolato, magari in sostituzione alle mandorle.
      Il forno va bene statico.
      Per il lievito noi abbiamo seguito la ricetta di AliceTV, puoi comunque provare con la dose di Sonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.