Crea sito

Castagnole alla ricotta

Le Castagnole alla Ricotta sono dolci golosissimi e molto soffici, e dall’impasto talmente semplice da preparare che serve solo un cucchiaio per mescolare tutti gli ingredienti.
Proprio così: niente fruste elettriche, planetarie o attrezzi particolari: bastano una ciotola e un cucchiaio per preparare l’impasto. Inoltre il cucchiaio, anzi per l’esattezza due cucchiaini, servono anche quando friggiamo le castagnole perché l’impasto che prepariamo è simile a una pastella. Quindi, una volta pronto l’impasto, basteranno due cucchiai per formare le palline e friggerle.
Gli ingredienti sono pochi e siamo sicure che in casa ce li avete tutti:
Farina 00
Fecola di patate
Zucchero semolato
per la pastella e zucchero a velo per la decorazione delle castagnole
Ricotta: che potete scegliere tra vaccina, di pecora o di bufala
Uova
Latte
Arancia
: sia la scorza che il succo
Rum o altro liquore come brandy, amaretto, ecc.
Lievito per dolci
Vanillina o vaniglia

Preparare le Castagnole alla Ricotta è davvero semplice e veloce.
1. Prepariamo l’impasto semplicemente mescolando insieme tutti gli ingredienti. Nell’ordine quindi mescoliamo prima la ricotta con uova e zucchero, poi aggiungiamo latte, scorza e succo d’arancia, liquore e infine la farina setacciata con lievito e vaniglia. Pochi minuti per mescolare solo con un cucchiaio e la pastella è pronta! La lasciamo riposare in frigo per mezz’ora.
2. Nel frattempo portiamo a temperatura l’olio in un pentolino dai bordi alti e, quando sarà ben caldo, friggiamo le castagnole poche alla volta così da non abbassare la temperatura dell’olio. Quando saranno ben dorate le scoliamo su un vassoio ricoperto di carta e poi le spolverizziamo con zucchero a velo.
Pronte in pochi minuti e a prova di pasticcioni, le Castagnole alla ricotta sono talmente morbide, profumate e deliziose che vanno a ruba!


Castagnole alla ricotta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzionicirca 80 castagnole
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per preparare le Castagnole alla ricotta

  • 400 gFarina 00
  • 100 gFecola di patate
  • 150 gZucchero
  • 2Uova
  • 150 gLatte
  • 250 gRicotta
  • 1Scorza d’arancia
  • Succo d’arancia
  • 1 cucchiaioRum
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • 1 bustinaVanillina (o una bacca di vaniglia o qualche goccia di estratto di vaniglia)
  • q.b.Olio di semi
  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Pentola
  • Carta assorbente
  • 2 Cucchiaini

Preparazione delle Castagnole alla ricotta

  1. Per preparare le Castagnole alla Ricotta cominciate con il rendere cremosa la ricotta mescolandola con un cucchiaio.

  2. Aggiungete le uova e lo zucchero e, sempre mescolando con il cucchiaio, amalgamate bene il tutto.

  3. Unite anche la scorza grattugiata dell’arancia e il suo succo, il latte,il rum e mescolate.

  4. In ultimo incorporate la farina setacciata con la fecola di patate, il lievito per dolci e la vanillina o i semi di una bacca di vaniglia.

  5. Mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo e lasciatelo riposare in frigo per circa mezz’ora.

  6. Riscaldate abbondante olio di semi in una pentola dai bordi alti. Quando sarà bollente tuffatevi le castagnole aiutandovi con due cucchiai e formando così delle palline. 

  7. Friggete poche castagnole alla volta in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’olio e rovinare la frittura. Quando saranno dorate uniformemente scolatele con una schiumarola e fatele asciugare dall’olio in eccesso su fogli di carta assorbente.

  8. Una volta fredde spolverate le Castagnole alla Ricotta con lo zucchero a velo.

  9. Castagnole alla ricotta
  10. Castagnole alla ricotta

Simo e Cicci consigliano

Le Castagnole alla ricotta sono ottime appena fritte ma potete conservarle fino a 3 giorni chiuse in un contenitore ermetico.

La temperatura dell’olio dev’essere compresa tra i 170 e 180°. Infatti se l’olio sarà troppo freddo le castagnole alla ricotta saranno troppo unte, se troppo caldo le castagnole non cuoceranno uniformemente ma si scuriranno troppo all’esterno e rimarranno crude internamente. Per avere una temperatura ottimale dell’olio potete utilizzare un termometro da cucina, oppure immergete un pezzettino di impasto. Se salirà subito a galla e non si scurirà troppo, allora l’olio sarà pronto per la frittura.

Potete gustarle spolverizzandole con zucchero a velo o semolato oppure farcendole con la crema pasticcera o alla nutella.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Castagnole alla ricotta”

  1. Le ho fatte ieri e sono riuscite bene, ma la prossima volta che le farò penso che nell’impasto metterò più zucchero,perché secondo il mio parere sono poco dolci. Ciao e buona giornata Erika

    1. Ciao Erika siamo contente che ti sono piaciute.
      Certo puoi aggiungere più zucchero se lo preferisci. Noi abbiamo mantenuto bassa la dose perché poi vengono spolverate con lo zucchero a velo o se si vuole con lo zucchero semolato ma naturalmente si tratta di gusti 😀
      Grazie e buona giornata anche a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.