PLUMCAKE ALLA RICOTTA, PRUGNE E MANDORLE

Nel periodo di Settembre, una cosa che mi consola dalla conclusione dell’estate, è certamente ricevere ogni anno scorte considerevoli di prugne dalla campagna dei miei zii. Queste tipologie tardive, si chiamano Coscia di Monaca Rossa e Stanley, frutti dolci e saporiti dal distinto profumo e dalla forma oblunga, una leggermente più rossiccia appunto e l’altra più scura. Sono certamente ideali per la realizzazione di marmellate, ma anche per la preparazione appunto di dolci. Io ne vado pazza perché la loro polpa é piuttosto soda e zuccherina quando raggiungono la piena maturazione, ma soprattutto perché possiedono ottime proprietà organolettiche da non sottovalutare, soprattutto diuretiche e depurative. Inoltre, il loro contenuto in fibre e di acqua è particolarmente elevato, con un contributo calorico davvero modesto. Questo significa, in parole povere, che nella loro composizione, i carboidrati, sotto forma di zuccheri, rappresentano l’unico componente di spicco tra i macronutrienti. Di sicuro, le prugne sono un frutto da apprezzare e sfruttare al meglio! Fatta questa breve e doverosa premessa, vi dico che, date le quantità ragguardevoli di questa produzione stagionale, li ho scelti come protagonisti del dolce da proporre all’interno della seconda uscita di Settembre del Granaio! Ho pensato ad un abbinamento insolito, unendo il sapore acidulo delle prugne con la sapidità e cremosità della ricotta, che tra l’altro rende l’impasto soffice e leggero. La scelta tra l’altro di due gradi diversi di maturazione delle prugne, è stata vincente: una parte più matura viene frullata e aggiunta nell’impasto, la restante più compatta e soda impiegata invece per guarnire la superficie. Il tutto coronato da mandorle a scaglie che conferiranno una nota croccante davvero irresistibile! Al taglio, questo dolce si scioglierà letteralmente in bocca, presentandosi profumato, morbido ed umido. Una dolce e sana coccola al mattino con il cappuccino o accompagnato ad un bicchiere di latte di mandorle come abbiamo fatto noi, o semplicemente in purezza a merenda. Provatelo e poi mi direte!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni13-15
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo 11×23:

200 g farina tipo 1
80 g farina di mandorle
250 g ricotta
180 g eritritolo
3 uova (a t.a.)
200 g prugne (mature)
90 g latte di mandorle
30 g olio di semi di arachide
1 limone (non trattato)
1 bustina lievito in polvere per dolci
q.b. pangrattato
q.b. olio di semi (o burro per lo stampo)
1 pizzico sale

Ingredienti per guarnire:

4 prugne (più mature)
25 g mandorle in scaglie
2 cucchiai zucchero di canna

Ingredienti per decorare:

q.b. zucchero a velo

Strumenti

Passaggi:

Iniziate lavando bene le prugne, quindi sbucciatele e privatele del nocciolo interno. Quelle più mature, frullatele leggermente o schiacciatele con un cucchiaio fino a ridurle in purea, e mettetele da parte, quelle invece più sode e compatte, dividetele a metà (fig. 1).

Setacciate le farine, ovvero la farina tipo 1, la farina di mandorle* e il lievito. Aggiungete poi a questo composto anche un pizzico di sale (fig. 2).

In una ciotola a parte sbattete le uova a temperatura ambiente con lo zucchero con l’aiuto di uno sbattitore elettrico per pochi minuti (fig. 3). Dovrete ottenere un composto chiaro e spumoso (fig. 4).

Unite la ricotta**, cercando di lavorare il tutto con cura, utilizzando una frusta a mano, tanto da ottenere un composto privo di grumi (fig. 5).

Grattugiate la scorza di un limone non trattato, io avevo la mia scorta di buccia di limone essiccata, quindi unite al composto l’olio di semi e il latte di mandorle a filo (fig. 6).

Aggiungete poi le polveri poco per volta per cercare di non rendere l’impasto troppo duro, riprendendo con le fruste elettriche (fig. 7). 

Aggiungete al composto la purea di prugne e mescolate leggermente con una spatola (fig. 8).

Trasferite l’impasto all’interno di uno stampo precedentemente oliato o imburrato e spolverizzato con del pan grattato, livellate bene e guarnite con le prugne più sode tagliate a metà (fig. 9). Aggiungete quindi lo zucchero di canna in superficie (fig. 10).

Aggiungete infine anche le mandorle a lamelle e mettete in forno preriscaldato a 180°C per 45′-50′. Gli ultimi minuti di cottura, se dovesse scurirsi troppo la superficie, copritela con un foglio di carta da forno e proseguite per il tempo indicato. Prima di spegnere, effettuate però sempre la prova stecchino per verificarne la cottura (fig. 11).

Trascorso il tempo indicato, spegnete, sfornate e lasciate intiepidire totalmente prima di sformarlo.

Decorate con zucchero a velo a piacere.

E voilà…il vostro plum-cake alla ricotta, prugne e mandorle è pronto per essere gustato!

Una volta raffreddato, potrete sformarlo e disporlo su un vassoio apposito.

Perfetto a merenda o a colazione accompagnato ad un bicchiere di latte di mandorle fresco come abbiamo fatto noi, o con il cappuccino.

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Conservazione

👉 Potrete conservare il plum-cake alla ricotta, prugne e mandorle a temperatura ambiente all’interno di una campana di vetro o in un contenitore con chiusura ermetica per massimo 3 giorni. Oltre questo arco di tempo, il dolce, contenendo pezzi di frutta, potrebbe deteriorarsi e formare delle muffe. Quindi, eventualmente, soprattutto se le temperature esterne sono ancora troppo elevate, è consigliabile la conservazione in frigo.

Consigli

* Per chi fosse intollerante alle mandorle e alla frutta a guscio in generale, potrete sostituire la farina di mandorle con farina di cocco (quella fine per intenderci, io ho trovato ottima questa tipologia bio). Le proporzioni saranno: 250 gr. di farina 00 o tipo 1 e 50 gr. di farina di cocco.

** Per gli intolleranti al lattosio, potrete utilizzare una ricotta senza lattosio. <ne esistono di diverse marche in commercio, quindi vi sarà facile reperire quella che fa al caso vostro.

LA RUBRICA

Il GranaioBaking time, é la rubrica che ogni primo e terzo giovedì del mese propone un paniere ricco di incredibili ed irresistibili idee, tante ricette che potrete andare a vedere, visitando le pagine ufficiali di FacebookInstagram e anche Pinterest

Se siete amanti della cucina come noi, vi invitiamo ad allacciarvi il grembiule e a replicare le nostre ricette! Se lo farete, mi raccomando,non esitate a scriverci per consigli e suggerimenti, e a farci sapere se vi sono piaciute! Adesso vi lascio alle preparazioni delle mie brave colleghe:

Sabrina: Panbauletto con granella di pomodoro secco

Simona: Grissini olio e vino

Zeudi: Focaccine morbide con lievito madre

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “PLUMCAKE ALLA RICOTTA, PRUGNE E MANDORLE”

  1. I parenti con gli alberi da frutta sono una delle grandi fortune della vita 😉 , specie se poi utilizzi i frutti in questo modo meraviglioso. Mi hai messo davvero l’acquolina con questo plumcake!!

    1. E’ quello che penso sempre anch’io, anche perché purtroppo io non ho la fortuna di abitare in campagna ma in città, quindi che ben vengano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.