PESTO DI FAGIOLINI AL VAPORE E NOCCIOLE TOSTATE

Sui social molti mi definiscono la regina dei pesti, forse perché in questi anni da quando ho aperto il mio primo blog, ne ho sperimentato di diversi e tra i più disparati! Mi piace molto sfruttare le proprietà benefiche delle verdure di stagione, creando anche salse di accompagnamento e condimenti per i miei primi piatti, che puntualmente preparo in abbondanza per poi surgelarle e averne scorte durante l’anno anche quando quell’ortaggio non è più di stagione. Il pesto di fagiolini e nocciole tostate è tra questi, un concentrato di virtù, grazie al loro grande apporto di vitamine A e C, di sali minerali e antiossidanti naturali come la luteina e il beta carotene. Queste proprietà aiutano a combattere i famigerati radicali liberi, principali indiziati dell’invecchiamento delle cellule, e quindi ad avere una spiccata funzione antiossidante. Tutto questo è possibile solo se consumerete questi ortaggi cotti al vapore, poiché tutte le proprietà nutritive non si disperderanno nell’acqua di cottura, lo sapevate? E’ certamente quindi un metodo che consiglio per tutte le verdure in genere, ma a mio avviso, per preparare questo pesto, la cottura al vapore è piuttosto raccomandata! Per la sua buona riuscita, è perciò importante cuocere i fagiolini alla perfezione, ovvero cotti ma non sfatti, e nemmeno spugnosi per la troppa acqua assorbita. Il resto è tutto in discesa, ingredienti di qualità come il parmigiano e il pecorino, quest’ultimo nel mio caso siciliano dop! E poi le nocciole, la scelta è davvero importante, io ho scelto quelle di Giffoni IGP, particolarmente idonee alla tostatura, per conferire al pesto un profumo ed un aroma davvero unici! In purezza, questo pesto potrà essere la perfetta salsa per accompagnare formaggi, carni e pesci. Una salsa leggera da servire anche come antipasto, spalmato ad esempio sulle bruschette, oppure per farcire vol-au-vent, e stemperato con acqua di cottura, sarà l’ideale condimento per le vostre paste! E a tal proposito, seguitemi perché ho realizzato un primo piatto a base di questo pesto che vi conquisterà al primo boccone!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura21 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti:

250 g fagiolini
30 g parmigiano grattugiato
20 g pecorino (grattugiato)
30 g nocciole tostate
20 g pinoli
q.b. aglio in polvere
Qualche foglia basilico
60 ml olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale

Strumenti

Passaggi:

Per preparare il pesto di fagiolini, iniziate dedicandovi innanzitutto a mondarli. Spuntateli spezzettando le estremità con le mani o come ho fatto io, aiutandovi con delle forbici da cucina (fig. 1).

A questo punto, lavateli bene sotto l’acqua corrente e disponeteli all’interno della vaschetta della vaporiera e fateli cuocere per c.a 21′ (fig. 2). In alternativa potrete lessarli in acqua bollente, ma senza scuocerli mi raccomando. Una volta cotti, prelevateli e sgocciolateli bene nel secondo caso. Quindi, tagliateli a tocchetti, saranno morbidi e si taglieranno più facilmente (fig. 3).

Trasferiteli all’interno di un cutter o mixer (fig. 4). Frullate per qualche secondo fino a ridurli in una polpa soda e consistente, quindi salate a piacere (fig. 5).

Unite anche l’aglio in polvere, il parmigiano e il pecorino grattugiati (fig. 6).

Aggiungete i pinoli, le nocciole tostate e qualche foglia di basilico a piacere (fig. 7).

Irrorate il tutto con l’olio a filo (fig. 8). Frullate a più riprese fino ad ottenere una bella purea liscia ed omogenea* (fig. 9).

Trasferite all’interno di un barattolo di vetro, irrorate con altro olio in superficie e servite.

E voilà…il vostro pesto di fagiolini al vapore e nocciole tostate è pronto per essere gustato!

Buon Appetito dalla Cucina di Fefè!

Conservazione

👉 Potrete conservare il pesto di fagiolini al vapore e nocciole tostate all’interno di appositi contenitori con chiusura ermetica, meglio se in vetro, per 2-3 giorni, avendo sempre cura di irrorare la superficie con un po’ di olio ogni giorno. In alternativa, potrete surgelare i vostri vasetti fino a un massimo di 6 mesi.

Consigli

🟣 * Se la purea che otterrete vi sembra comunque troppo densa per le vostre preparazioni in cucina, potrete aggiungere altro olio all’occorrenza. Nel caso potrete stemperarlo con acqua di cottura della pasta e il gioco è fatto.

🟣 Per una versione non vegetariana, ma decisamente più audace e sapida, provate ad aggiungere a questo pesto due acciughine sott’olio. Una delizia da leccarsi i baffi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.